Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
Richiedi un preventivo gratuitamente In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi preventivi per cambiare cucina online. Riceverai diversi preventivi da confrontare dai migliori professionisti di cambiare cucina.Servizio completamente gratuito e senza impegno.

Prezzo di Ristrutturazione Cucine

Quanto costa un lavoro di Ristrutturazione Cucine?

Il prezzo medio è di

3.434 €
Da 350 € Prezzo più basso per la categoria: cambiare cucina
Fino 12.000 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di cambiare cucina

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

Cambiare la cucina: quale scegliere?

Cucina in laccato

Cucina in laccato

Negli ultimi tempi va molto di moda la cucina in laccato, costituita da fibre di legno verniciate con tinte poliuretaniche.
Queste cucine sono disponibili in tantissimi colori, in versione lucida, opaca o metallizzata.
Il legno laccato deve essere pulito con un panno morbido e inumidito, senza ricorrere a detergenti aggressivi.
Il laccato può essere danneggiato dalla continua esposizione ai raggi solari e questo aspetto va tenuto in considerazione quando si deve decidere dove posizionare i mobili della cucina.

Fonte dell'immagine in: arredamento.it

Cucina in laminato

Cucina in laminato

Molto utilizzato per le cucine, il laminato è economico e può rivestire mobili, piani di lavoro e pavimenti.
Il laminato è costituito da pannelli di truciolato o MDF pressati e rivestiti con una stampa che imita diversi materiali, come legno e pietra.
Il laminato è molto resistente, impermeabile, igienico, e non cambia colore con il tempo.

Fonte dell'immagine in: arredamento.it

Cucina con isola

Cucina con isola

Chi ha a disposizione un’ampia metratura può optare per una cucina con isola.
L’isola è staccata dal resto della cucina e serve come come piano di lavoro o piano cottura, ma anche come tavolo.
Nell'isola possono esserci lavello e fornello, cassetti e armadietti.

Fonte dell'immagine in: cadriva.it

Cucina con penisola

Cucina con penisola

A seconda di come vengono disposti i mobili, la cucina con penisola può assumere la forma di C o di L.
In entrambi i casi, la penisola può essere sfruttata come elemento divisorio fra cucina e soggiorno o come tavolo, come piano da lavoro oppure per inserire lavello e fornello.

Fonte dell'immagine in: arredamento.it

Cucina rustica

Cucina rustica

Negli ultimi tempi va molto di moda lo stile rustico, in cui predominano elementi tipici delle case di campagna.
Le cucine rustiche, accoglienti e calorose, possono essere in muratura, con mobili fatti a mano o componibili. In quest’ultimo caso, il legno massello è l’elemento predominante.
Un altro materiale importante è il ferro battuto, usato per le maniglie dei mobili e per le sedie. Inoltre non bisogna dimenticare i lampadari in ferro battuto per la cucina, che conferiscono all’ambiente un aspetto molto caratteristico.
In una cucina rustica vengono spesso inserite delle tendine all'interno dei pensili e vengono lasciate a vista le pentole in rame.

Fonte dell'immagine in: arredamento.it

Cucina industrial

Cucina industrial

Uno stile di tendenza è quello industriale, che imita gli interni dei capannoni industriali e dei loft.
Questo stile è caratterizzato da colori freddi e dall’abbondante utilizzo dell’acciaio, che viene armonicamente abbinato ad altri elementi, come legno e cemento.
La cucina industrial si rifà anche allo stile minimal, che utilizza linee molto semplici ed essenziali.
I colori maggiormente impiegati sono il grigio, il bianco e il marrone.
Per quanto riguarda le pareti, è possibile rivestirle con i mattoni a vista o con il nero lavagna, da decorare a piacimento con scritte o disegni.
Il pavimento ideale in una cucina industriale è il cemento resina o il parquet grezzo in legno molto chiaro.

Fonte dell'immagine in: Cose di Casa

Informazione utile
  • Cambiare la cucina senza spendere cifre esose?
    E' possibile! Ci sono soluzioni economiche come cambiare ante, top e pensili.
    Per realizzare un lavoro a regola d’arte è bene rivolgersi ad un professionista che sappia consigliare elementi e materiali più adatti in base alle caratteristiche dell’ambiente e della casa.

  • Da 10 a 20 giorni
  • Difficoltà: Media

Cambiare cucina in maniera low cost

Cambiare il pavimento in cucina: consigli utili

Cambiare il colore delle pareti in cucina: come fare?

1.092 persone hanno chiesto preventivi per cambiare cucina

Preventivi per categoria
Preventivi relazionati