Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi prezzi di certificazione impianto elettrico a Roma online. Servizio totalmente gratuito e senza impegno. Potrai paragonare vari preventivi di certificazione impianto elettrico a Roma dai migliori professionisti.

Prezzo di certificazione impianto elettrico a Roma

Quanto costa un lavoro di certificazione impianto elettrico a Roma?

Il prezzo medio è di

756 €
Da 100 € Prezzo più basso per la categoria: certificazione impianto elettrico
Fino 2.000 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di certificazione impianto elettrico

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

Prezzi di certificazione impianto elettrico a Roma

Tipo di lavoro Prezzo
Dichiarazione di conformità alla regola d’arte 445 €
Certificazione dell’impianto elettrico 445 €
Dichiarazione di Rispondenza 390 €
DiCo per gli impianti di climatizzazione 335 €
Dichiarazione di conformità per impianti in luoghi pericolosi 560 €

I prezzi sono orientativi e possono variare in funzione di vari fattori a seconda del tipo di lavoro

Impianto elettrico a norma a Roma: quali sono le certificazioni necessarie e come ottenerle

Definita per antonomasia l’Urbe, Caput Mundi, Città Eterna, Roma è il comune più popoloso d’Italia e il quarto dell’Unione Europea; con i suoi 1287,36 chilometri quadrati è altresì la conurbazione più ampia a livello nazionale. Annovera ben 2867143 abitanti, che tuttavia in un normale giorno lavorativo raggiungono la cifra di circa 4000000 persone, che si spostano nell’hinterland residenziale la sera. 

Se un qualsiasi lavoro di manutenzione, richiede molto tempo e fatica, a Roma ne richiede il doppio, data l’ampiezza degli spazi, la difficoltà negli spostamenti, la complessità per i non residenti nel reperire un’impresa rapida ed affidabile. Esistono tuttavia lavori di certificazione che devono necessariamente essere svolti da un professionista.

Per essere certi di possedere un impianto elettrico a norma a Roma, occorre che questo sia certificato da una  dichiarazione di conformità, regolata dal Decreto Ministeriale 37/2008, che attesti che l’impianto rispetta le caratteristiche richieste dal CEI - Comitato Elettrotecnico Italiano.

Si tenga presente che il DM 37/2008 non impone la messa a norma di impianti preesistenti allo stesso decreto (27 marzo del 2008), bensì regola le procedure da applicare per impianti nuovi e per eventuali modifiche a quelli già esistenti.

La dichiarazione di conformità viene rilasciata da specialisti abilitati, pertanto iscritti al registro delle imprese: tali professionisti sono particolari tipi di tecnici, la cui formazione viene verificata dalla Camera di Commercio di Roma e possono rilasciare una certificazione per gli impianti elettrici.

Pertanto una dichiarazione di conformità è un documento che attesta che l’impianto sia a norma di legge. Qualora il proprietario di casa smarrisca il certificato di conformità, è possibile richiedere una dichiarazione di rispondenza, rilasciata da un impiantista oppure dal tecnico di un'impresa abilitata – in entrambi i casi, con esperienza minima di 5 anni.

Un impianto elettrico a norma, a Roma come su tutto il territorio nazionale, deve necessariamente avere una serie di requisiti per ottenere la certificazione. Qui li elencheremo in dettaglio, uno per uno.

  • Salvavita: sistema definito anche “interruttore differenziale”, in grado di proteggere l’abitazione da incendi e scosse elettriche, bloccando l'emissione di energia.
  • Interruttore magnetotermico, di cui la parte magnetica tutela l’abitazione dal cortocircuito, mentre la parte termica dalla sovracorrente.
  • Protezione ed isolamento dell’impianto da sole, umidità, polvere. Analoga tutela anche per la parte dei cavi.
  • Suddivisione dell’impianto, in modo da isolare la parte mal funzionante qualora ci siano problemi di malfunzionamento o cortocircuito.
  • Messa a terra o “messa a massa”, ovvero quel dispositivo in grado di disperdere l’energia elettrica che fuoriesce dall’impianto a terra. Quest’ultima parte deve essere affiancata al salvavita sopracitato.

183 persone hanno chiesto preventivi per certificazione impianto elettrico a Roma

Altre categorie
Prezzi per categoria
Prezzi correlati
Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..