Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi prezzi di impianto elettrico appartamento online. Servizio totalmente gratuito e senza impegno. Potrai paragonare vari preventivi di impianto elettrico appartamento dai migliori professionisti.

Prezzo di Elettricisti

Quanto costa un lavoro di Elettricisti?

Il prezzo medio è di

1.084 €
Da 150 € Prezzo più basso per la categoria: impianto elettrico appartamento
Fino 2.800 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di impianto elettrico appartamento

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

In questa guida

Informazione utile
  • Ipotizzando di realizzare un impianto elettrico a norma di legge per un appartamento di medie dimensioni, il costo dovrebbe essere di circa 1500 euro. C'è da precisare che è quasi impossibile fare un conto preciso, in quanto ogni appartamento ha dimensioni e caratteristiche diverse ed esistono infinite alternative tra cui scegliere per i materiali da utilizzare.

  • 3/4 giorni
  • Difficoltà: Molto difficile

Impianto elettrico in appartamento: incassato o a vista

Impianto elettrico incassato

Impianto elettrico incassato

L’impianto elettrico incassato è quello più utilizzato per l’installazione in appartamento e non solo, questo perché ha molti aspetti positivi. Per prima cosa un impianto elettrico incassato è praticamente invisibile, cioè una volta conclusi i lavori di installazione le uniche parti che rimarranno a vista saranno le luci e gli interruttori. Questo sistema è da sempre in più utilizzato soprattutto quando l’impianto elettrico viene fatto nello stesso momento in cui avvengono gli altri lavori per la costruzione dell’appartamento. Può essere più costoso rispetto ad un impianto a vista e richiedere un tempo di realizzazione decisamente più lungo, tuttavia è più duraturo e “definitivo”. L’unico aspetto negativo di questo tipo di impianto è che nel caso dovessero esserci dei guasti o dei malfunzionamenti e dovesse essere necessario sostituire delle parti, sarebbe necessario intervenire nuovamente con lavori di muratura e pittura.

Fonte dell'immagine in: pinterest.it

Impianto elettrico a vista moderno

Impianto elettrico a vista moderno

L’impianto elettrico a vista, al contrario di quello incassato, è assolutamente visibile. Tuttavia esistono versioni moderne che offrono una soluzione minimal ed elegante oppure industrial-chic (questo in particolare è un tipo di arredamento molto apprezzato ultimamente) a questo problema: se in passato l’impianto a vista era considerato un elemento provvisorio e fonte di disordine all’interno di un ambiente, oggi può essere convertito in una parte di arredamento. In questo modo potrai unire la necessità di realizzare un impianto in tempi brevi con il piacere di realizzare un sistema elettrico che possa abbellire il tuo appartamento, integrandosi al massimo con l'arredamento che hai scelto. Esistono infatti soluzioni alternative che permettono di aggiungere parti all’impianto esistente oppure rifarlo completamente senza dover per forza intervenire con lavori di muratura impegnativi e costosi. Inoltre questo sistema è sicuramente il più economico tra i due e richiede dei tempi di realizzazione nettamente inferiori.

Fonte dell'immagine in: pinterest.it

Come scegliere il professionista ideale per l'impianto elettrico nel tuo appartamento

Termini da conoscere prima di realizzare un impianto elettrico nel proprio appartamento

  • Interruttore generale: si tratta dell’interruttore da cui si gestisce l’accensione o lo spegnimento dell’intero impianto. Significa che una volta staccato questo, nessuno degli interruttori presenti nell’appartamento sarà funzionante.
  • Interruttore differenziale: si tratta dell'interruttore di sicurezza che interrompe il flusso energetico di un circuito elettrico o un impianto elettrico in caso di guasto cioè dispersione elettrica o folgorazione punto non offre protezione da sovraccarico o corto circuito, si chiama interruttore differenziale perché funziona grazie al rilevamento di differenza di correnti elettriche in ingresso in uscita sistema elettrico in caso di dispersione.
  • Punti prese: sono i punti in cui è disponibile la corrente elettrica, ovvero tutti i punti all'interno dell'appartamento in cui è possibile collegare un dispositivo elettrico per poterlo utilizzare, solitamente vengono posizionati in punti strategici comunque che possono essere utilizzati in modo agevole.
  • Interruttori magnetotermici: è un dispositivo di sicurezza che interrompe il circuito elettrico in caso di sovraccarico o cortocircuito, viene utilizzato in sostituzione dell’interruttore termico e del fusibile perché più preciso e più facilmente ripristinabile alzando semplicemente la sua leva.
  • Interruttori semplici: sono gli interruttori comunemente utilizzati per accendere o spegnere la luce di casa o qualsiasi altro dispositivo elettronico collegato alla parete. Funzionano grazie al contatto o non contatto con il filo, quindi acceso o spento.
  • Sistema di messa a terra: è un sistema di sicurezza che permette lo scaricamento della tensione elettrica in caso di guasto da sovraccarico le sistema elettrico o nel caso ci fosse un corto circuito.

Impianto elettrico in appartamento: normative e documentazioni

Perché l'impianto elettrico del tuo appartamento sia a norma di legge, deve seguire due tipi di normativa: quella giuridica e quella tecnica

Le normative giuridiche sono quelle che vengono determinate dal comportamento dei soggetti interessati, sono obbligatorie ed emesse da organi legislativi nazionali o europei; possono essere: nazionali, regionali oppure extra-nazionali o comunitarie.

Le norme tecniche sono quelle che definiscono i dettagli più "propri" di alcune attività, come per esempio quella elettrica, perché legate a fattori di sicurezza. La norma tecnica a livello europeo ed è finita Uni CEI EN 45020 e corrisponde alla migliore soluzione per codificare gli standard tecnici che ogni impianto elettrico deve avere. 

Comprendono la regolamentazione sull'utilizzo dei materiali e i prodotti, e le macchie e i metodi generali di realizzazione dell'impianto. Le normative tecniche non sono strettamente obbligatorie ma lo diventano nel momento in cui una legge o un'altra norma legislativa faccia riferimento ad esse come chiarimento per lo svolgimento di un determinato lavoro. 

Un altro fattore da non sottovalutare nella realizzazione dell'impianto elettrico del tuo appartamento e la marcatura CE e i marchi di conformità dei componenti dell'impianto stesso, la marcatura CE è applicata dal costruttore che commercializza i componenti dell'impianto elettrico a sul suolo europeo, è obbligatoria e indica espressamente che quel prodotto rientra negli standard stabiliti dalla legge europea, è anche un simbolo di garanzia sulla qualità e sulla sicurezza del prodotto stesso che verrà inserito all'interno del tuo impianto elettrico.

Esistono poi diversi decreti ministeriali e ulteriori normative che regolamentano gli impianti elettrici su suolo nazionale, nel caso in cui non fossero rispettati sono previste sanzioni amministrative, sospensione dell'attività per il professionista che non abbia rispettato tali norme e ed eventualmente provvedimenti disciplinari. 

Dai un punteggio a questa guida

Punteggio medio: 0 stelle

0 punteggi dati

798 persone hanno chiesto preventivi per impianto elettrico appartamento

Prezzi per categoria
Prezzi correlati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..