Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
Richiedi preventivi gratuitamente In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi preventivi per piccola ristrutturazione casa a Roma online. Riceverai diversi preventivi da confrontare dai migliori professionisti di piccola ristrutturazione casa a Roma.Servizio completamente gratuito e senza impegno.

Prezzo di piccola ristrutturazione casa a Roma

Quanto costa un lavoro di piccola ristrutturazione casa a Roma?

Il prezzo medio è di

9.223 €
Da 3.200 € Prezzo più basso per la categoria: piccola ristrutturazione casa
Fino 24.000 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di piccola ristrutturazione casa

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

2.419 persone come te hanno richiesto preventivi per piccola ristrutturazione casa a Roma

Ristrutturazione roma
Pubblicato il 12/10/2017 Appia Latino, Roma (Roma)

Preventivo ristrutturazione roma

Buongiorno il mio appartamento ha bisogno di una nuova ridistribuzione di spazi che interessa la cucina che dovrà essere più grande la seconda cameretta che anch essa dovrà essere ingrandita l ingresso rivisitato e il bagno modificato sostanzialmente in conformità della nuova distribuzione di spazi vetrata in salone con posa di parquet grazie.

Piccola ristrutturazione casa: Quale lavoro effettuare prima Roma?

Roma è una città costantemente in fermento. Non solo dal punto di vista lavorativo, non solo da quello turistico. La cultura dei Romani è quella della crescita, del rinnovamento e dell’essere al passo con i tempi, sempre. È così che Roma compare tra le prime città in Italia per quanto riguarda la frequenza di piccoli lavori di ristrutturazione casa, al pari con Torino e Genova.

Ma quali sono i piccoli lavori di ristrutturazione casa più richiesti?

Un’articolo nella nostra pagina progetti ci viene in aiuto https://progetti.habitissimo.it/progetto/ristrutturare-casa-quali-sono-gli-interventi-piu-richiesti .

Ovviamente tra gli interventi principali non poteva non esserci la ristrutturazione del bagno. Parliamo della stanza più utilizzata, nonché quella più vissuta e che si usura più rapidamente. Spesso nel centro di Roma ci si ritrova con case dalla metratura davvero limitata, e spesso a pagarne le spese è proprio il nostro bagno. Ma come si può ottenere il massimo da un bagno piccolo?

  • Lavabo: Ci sono modelli a profondità limitata, che risultano pratici grazie a una serie di accorgimenti tecnici e di design. Bordi sottili, per esempio, favoriscono la cavità interna che così è più ampia. Spesso però richiedono rubinetteria a parete. Risolutivi sono i modelli con il rubinetto da appoggio sul bordo laterale, così il bacino è largo quanto tutta la profondità. Ci sono poi quelli sagomati per sfruttare l’angolo.
  • Sanitari: Vaso e bidet profondi 50 cm sono proposti ormai da quasi tutti i produttori. Ma oggi si arriva anche a sporgenze dal muro inferiori al mezzo metro. Esistono sanitari sia da terra (con scarico a pavimento o a parete) sia sospesi; questi ultimi sono particolarmente indicati perché visivamente più leggeri e danno un senso di maggiore spaziosità.
  • La Doccia: Ad Angolo! I modelli sagomati semicircolari occupano il minimo e soprattutto utilizzano l’angolo che solitamente viene sprecato. Malgrado le dimensioni contenute, sono ugualmente pratici e capienti grazie al profilo arrotondato che dà ampiezza al piatto e al volume interno della doccia. L’impatto nel bagno di questi modelli è ulteriormente ridotto dall’apertura, che di solito è scorrevole.

Infine se volete davvero sfruttare gli spazi da veri professionisti, includete nei vostri piccoli lavori di ristrutturazione casa a Romaquesti consigli:

Utilizzare la superficie disponibile in verticalecon colonne accessoriate, mensole e pensili, rispostigli in quota nei controsoffitti. Anche altri elementi del bagno sono di aiuto quando la superficie è poca.

Preferire colori chiari per le finiture perché favoriscono la luminosità. In più, le superfici brillanti riflettono la luce e danno una sensazione di maggiore ampiezza.

Per le piastrelle: conviene prediligere formati piccoli così si limitano i tagli e non si spreca materiale. Il trucco per ottenere un effetto di continuità (che fa sembrare la superficie più estesa) è posare gli elementi a giunto chiuso o con fughe molto sottili (max 1 mm).