Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi prezzi di ristrutturare casa con ampliamento online. Servizio totalmente gratuito e senza impegno. Potrai paragonare vari preventivi di ristrutturare casa con ampliamento dai migliori professionisti.

Prezzo di Ristrutturare Casa con Ampliamento

Quanto costa un lavoro di Ristrutturare Casa con Ampliamento?

Il prezzo medio è di

48.195 €
Da 2.000 € Prezzo più basso per la categoria: ristrutturare casa con ampliamento
Fino 177.400 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di ristrutturare casa con ampliamento

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

In questa guida

Informazione utile
  • Quando si realizza l'ampliamento di una casa, che sia questo una sopraelevazione oppure un ampliamento in orizzontale o una semplice veranda, è sempre importante cercare di utilizzare materiali che garantiscano le migliori prestazioni termiche, specialmente nelle coperture. Questo perché gli ambienti che verranno sfruttati con gli ampliamenti saranno ovviamente a diretto contatto con l'esterno. 

  • Variabile
  • Difficoltà: Media

Differenti modi per ampliare casa

Moltissimi alberghi o bed and breakfast, soprattutto quelli che sono nati dalla ristrutturazione di villette storiche o casotti di caccia, danno la possibilità di soggiornare in una graziosa dependance.

Se l’idea vi ha colpito e se avete bisogno di nuovo spazio in casa ma non volete sconvolgere la sistemazione della camere, potete costruire anche voi una dependance.

Se avete bisogno di una stanza vera e propria, da adibire magari ad ufficio, è consigliabile farla in muratura, ma se vi piacerebbe utilizzarla come stanza degli hobby o sala da pranzo per le vostre grigliate in giardino, potete usare il legno o il pvc, e dotarla di ampie pareti a vetri per favorire l’ingresso della luce.

Uno dei modi classici per ampliare la propria casa e quindi aggiungere spazio e magari più stanze è sicuramente quello di concentrarsi sul sottotetto e sulla mansarda.

Sono in molte le case che hanno un sottotetto inutilizzato e che con alcuni lavori di ristrutturazione può essere reso un vero e proprio spazio abitabile con costi tutto sommato limitati. Innanzitutto va controllato se il sottotetto possiede i requisiti per essere abitabile, visto che in caso contrario dovranno essere fatti dei lavori soprattutto per quanto riguarda l'altezza minima dal pavimento, che deve essere di 2,7 metri e per quanto riguarda la quantità di luce al suo interno.

Per legge ci deve essere infatti un fattore di luce diurna medio non inferiore al 2% ed una superficie finestrata apribile che non deve essere inferiore a 1/8 della superficie del pavimento.

Un’altra possibilità di ristrutturazione con ampliamento della propria casa riguarda la realizzazione di una sopraelevazione. In questo caso il solaio dell’ultimo piano viene trasformato quando prima svolgeva la sola funzione di copertura.

Proprio per questo motivo la prima cosa da fare in caso di sopraelevazione è quella di verificare le caratteristiche statiche e strutturali del solaio di copertura, per capire quali pesi è in grado di sopportare e per regolarsi di conseguenza nella scelta dei materiali da utilizzare.

Si consigliano dunque materiali leggeri, per diminuire il carico. In questo caso la nuova copertura potrà essere realizzata in legno, generalmente a falde, oppure con un pratico sistema costruttivo in metallo modulare, ovvero di strutture tralicciate in ferro zincato a caldo, che hanno il vantaggio di non richiedere manutenzione e assicurano stabilità e inalterabilità nel tempo. 

Oltre alla sopraelevazione abbiamo ovviamente l'ampliamento in larghezza ovvero l'aumento volumetrico della nostra casa sul piano puramente orizzontale con l'aggiunta di una o più stanze. Gli ampliamenti sono permessi solo se realizzati in aderenza o adiacenza rispetto al fabbricato esistente, al netto di eventuali regolamenti comunali.

Inoltre possono comportare anche un incremento delle unità immobiliari e devono essere realizzati nel rispetto delle altezze e delle distanze previste dalla legislazione vigente. Pertanto non possono essere realizzati in maniera del tutto libera, ma entro certi vincoli precisi.

L’ultima opzione che riguarda la ristrutturazione con ampliamento della nostra casa prende in considerazione la realizzazione di una comoda e pratica veranda.

Per definizione una veranda è un ampliamento della nostra abitazione verso l’esterno, dato che necessita di un terrazzo o balcone per essere realizzata.

Consiste sostanzialmente nella chiusura degli stessi, rendendo di fatto lo spazio abitabile e sfruttabile anche in inverno. Normalmente può essere costruita con una struttura in legno, alluminio o Pvc e viene rivestita da vetro e pannelli isolati.

L’importante è utilizzare materiali e finiture che possano ben resistere agli agenti atmosferici, cosi come alla luce solare, in modo da non avere problemi di degrado e deterioramento dopo poco tempo.

Distanze da rispettare quando si effettua una ristrutturazione di casa con ampliamento

Domande frequenti per chi deve ampliare casa

Conviene più realizzare un ampliamento nella propria casa oppure vendere e comprarne un'altra?

Ti sembra che la tua casa, un tempo perfetta e su misura per te e per il tuo stile di vita, sia d’improvviso diventata troppo piccola? Il tuo soggiorno ispirato ai tuoi film d’amore preferiti, con la cassapanca accanto alle finestra e il tavolino in vetro su cui appoggiare un buon libro e una tazza di tè è ora ingombro da fogli, presentazioni aziendali e cartelline di progetti?

Sembra che ci sia bisogno sia necessario traslocare. Ma quando è davvero meglio ampliare casa o vendere e comprarne una nuova?

Dipende da molti fattori, e comprare un nuovo appartamento non è sempre la soluzione migliore. Se infatti la nostra casa si trova in una zona centrale o vicina ai servizi di cui maggiormente usufruiamo, sarebbe più conveniente provare ad ampliarla o a ristrutturarla. Sarà difficile trovare infatti una casa che mantenga le caratteristiche di localizzazione della precedente ma che sia molto più grande senza spendere cifre improponibili. Inoltre c’è chi è legato affettivamente a quelle mura, a quel quartiere, e magari li ha scelti proprio in virtù della loro posizione.

Che documentazione va presentata per effettuare un lavoro di ampliamento casa?

Prima di cominciare l’ampliamento, è necessario produrre la denuncia dei lavori al catasto. Questa documentazione comprende piantine con le relative modifiche, l’aumento della volumetria e tutti i dettagli sugli abbattimenti di muri e strutture preesistenti. La figura che si occupa di redigere la documentazione è un architetto o un ingegnere. È bene quindi, in fase di richiesta di preventivo, calcolare questa insieme alle spese dell’intero progetto.

A chi rivolgersi per un ampliamento di casa?

Ampliamento casa con sopraelevazioni: tutto quello che bisogna sapere

I permessi e le agevolazioni previste per ristrutturazione e ampliamento casa

La ristrutturazione di un edificio per abitazione porta con sé la detrazione fiscale del 50% della spesa sostenuta per l'intervento.
Detrazione che diventa del 65% nel caso di una riqualificazione energetica dell'edificio che prevede migliorie dal punto di vista delle prestazioni energetiche dell'abitazione.
Anche l'aliquota IVA è vantaggiosa: 4% nel caso della ristrutturazione. L'intervento deve riguardare:

  • manutenzione ordinaria;
  • manutenzione straordinaria;
  • superamento delle barriere architettoniche;
  • ampliamento.

Aliquota IVA al 4% per la ristrutturazione con ampliamento, dunque, a patto che l'edificio non rientri all'interno della categoria lusso.
Il bonus per la ristrutturazione con ampliamento infatti non viene erogato nel caso di edifici di categoria lusso.
Da non sottovalutare anche il fatto che la ristrutturazione con ampliamento comporta il pagamento degli oneri di costruzione al Comune.
Questa regola non vale nel caso di ristrutturazione di edifici unifamiliari con ampliamento inferiore al 20%.
La gratuità decade nel momento in cui l'edificio:

  • è plurifamiliare;
  • verrà ampliato di una percentuale superiore al 20 dell'attuale volumetria.

Attenzione: le agevolazioni fiscali che consistono nel recupero IRPEF del 50% e del 65% della spesa sostenuta non sono valide per la parte considerata ampliamento, ma solo per la parte esistente oggetto di ristrutturazione.
Ampliare casa è un intervento edilizio che necessita del rilascio del Permesso di Costruire dal parte dello Sportello per l'Edilizia del Comune in cui si trova l'edificio.

Dai un punteggio a questa guida

Punteggio medio: 0 stelle

0 punteggi dati

2.189 persone hanno chiesto preventivi per ristrutturare casa con ampliamento

Prezzi per categoria
Prezzi correlati
Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..