Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
Richiedi un preventivo gratuitamente In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi prezzi di ristrutturare piscina online. Servizio totalmente gratuito e senza impegno. Potrai paragonare vari preventivi di ristrutturare piscina dai migliori professionisti.

Prezzo di Ristrutturare Piscina

Quanto costa un lavoro di Ristrutturare Piscina?

Il prezzo medio è di

13.100 €
Da 1.200 € Prezzo più basso per la categoria: ristrutturare piscina
Fino 25.000 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di ristrutturare piscina

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

In questa guida

Informazione utile
  • Per sapere quanto costa ristrutturare totalmente una piscina bisogna tenere conto della dimensione, la forma, la profondità ed eventualmente gli accessori da aggiungere.

    Genericamente si parla di una spesa che può partire dai €5.000.

    Si raccomanda di chiedere più preventivi e di affidarsi a degli esperti del settore.

Differenti tipologie di ristrutturazione per la piscina

Ristrutturazione estetica

Ristrutturazione estetica

Alcuni dei lavori che riguardano una piscina da ristrutturare sono attuati per aumentare la sua bellezza. In questo caso è possibile è provvedere alla sostituzione del vecchio rivestimento. Questo svolge la funzione di isolare la vasca dall’ambiente esterno, oltre che costituire un elemento estetico. È possibile scegliere diverse soluzionI: dal PVC al cemento, passando per le tessere a mosaico.

Un altro lavoro riguarda i bordi, che a seconda dei materiali impiegati si riesce a conferire una certa personalità alla piscina ma ancora di più scegliendone la tipologia, se se ne ha la disponibilità. 

Anche la pavimentazione può essere sostituita ed esprimere la propria preferenza tra un’ampia gamma di materiali che possono dare una svecchiata alla piscina. Tra questi: la pietra, i mosaici, la resina, ecc. 

Già che ci si trova si può prendere in considerazione la possibilità di installare degli accessori, che possono essere ad esempio un trampolino per aumentare il divertimento o una scaletta per facilitare l’entrata e l’uscita, o ancora un impianto di idromassaggio.

 Ristrutturazione funzionale

Ristrutturazione funzionale

Alle volte si decide di avviare dei lavori di ristrutturazione perché si desidera migliorare l’efficienza della piscina. Di solito i principali interventi che si effettuano sono ad esempio la sostituzione dell’illuminazione, come quella a incandescenza che dunque richiede di essere sostituita con dei fari a LED. Questo perché principalmente si riesce ad ottenere un risparmio energetico, con una durata della lampadina dalle 50 alle 100 volte superiore a quella precedente. Di conseguenza si avrà anche un apporto estetico, poiché si avrà la possibilità di personalizzare la propria piscina, anche con diverse colorazioni. 

In questo caso si può pensare di installare un sistema di riscaldamento, tramite il quale si riuscirà ad avere la possibilità di sfruttare la piscina oltre la classica stagione di utilizzo, anche quindi in periodi meno convenzionali, che prevedono temperature più basse rispetto a quello estivo.

Un’altra idea è quella di rimodernare il sistema per la disinfezione dell’acqua scegliendo soluzioni più moderne, come può esserlo ad esempio l’elettrolisi a sale.

Ristrutturazione impiantistica

Ristrutturazione impiantistica

Non sempre però la ristrutturazione di una piscina nasce da semplici capricci estetici. Qualche volta c’è bisogno di rimodernare alcuni apparati della piscina, come ad esempio le tubazioni, i filtri, le pompe o i motori e tutti gli altri elementi che fanno parte del sistema di filtraggio, di cui fanno parte gli skimmer. Essi contribuiscono alla filtrazione dell’acqua mantenendola pulita e salubre. Dato che sono gli unici a svolgere tale operazione è fondamentale assicurarsi del loro corretto funzionamento. Non è inusuale la formazione di zone di ristagno e l’accumulo di foglie e insetti sulla superficie, che può essere eliminato grazie al loro apporto. È possibile sceglierli in due tipi che sono: a parete, cioè le aperture collocate lungo i bordi interni della vasca, oppure a gancio, che hanno la forma di un cestello. 

 Ristrutturazione edilizia

Ristrutturazione edilizia

Come suggerisce il nome, in questa categoria rientrano i lavori che sono rivolti a risolvere specifici problemi che interessano un possibile cedimento strutturale della piscina. Col tempo infatti può venire a creasi la possibilità che l’impianto possa risentire dell’usura e presentare dunque qualche difetto. In questa circostanza si provvederà a rimodernare o ricostruire alcuni punti, o anche l’intero impianto della piscina se occorre.

Ristrutturazione totale di una piscina in muratura

Agevolazioni per la ristrutturazione della piscina

Sulla ristrutturazione di una piscina vi è la possibilità di poter godere di detrazioni fiscali. Esse sono infatti previste per tutte le ristrutturazioni edilizie e nel caso delle piscine sono applicabili alle piscine interrate.

Questa opportunità è strutturata secondo caratteristiche precise che è bene conoscere. 
In primo luogo vi è un limite massimo di spesa che è imposto a €96.000 per unità immobiliare. La detrazione è pari al 50% ed è valida fino al termine dell’anno, che può essere dilazionata in 10 quote durante l’anno di pari importo, le quali poi potranno essere detratte successivamente tramite le dichiarazioni dei redditi. È necessario però che il pagamento venga effettuato per mezzo di un bonifico bancario. Su di esso sono da riportare la causale del versamento, il codice fiscale del soggetto richiedente che paga, il codice fiscale o la partita Iva di chi riceve il pagamento, senza dimenticare di aggiungere la norma agevolativa.  

Per usufruire di questa detrazione fiscale è necessario sottostare a specifiche condizioni
Ne possono beneficiare qualsiasi titolare di immobili ristrutturati e i titolari di diritti reali sugli immobili, come ad esempio i locatori, gli usufruttuari e i soci di imprese. Tale agevolazione è da considerarsi solo nei casi in cui si tratta di lavori di ristrutturazione e quindi sono escluse le installazioni di nuove piscine. Sono ammessi tutti i tipi di rifacimento sulle singole unità abitative, anche quelli che possono modificare i caratteri preesistenti. Nel caso invece in cui le parti interessate fanno parti di un condominio, vi rientrano soltanto gli interventi di riparazione e rinforzo di strutture, senza apportare alcuna modifica alle caratteristiche già esistenti, che possono riguardare i materiali impiegati, la sagoma e i colori. 

Quindi per ottenere una detrazione fiscale per dei lavori di ristrutturazione di una piscina interrata, occorre che essi rientrino nella tipologia di ristrutturazione estetica, ristrutturazione funzionale e ristrutturazione impiantistica.

Dai un punteggio a questa guida

Punteggio medio: 0 stelle

0 punteggi dati

403 persone hanno chiesto preventivi per ristrutturare piscina

Prezzi per categoria
Prezzi correlati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..