habitissimo - Ristrutturazioni e servizi per la casa

Installazione impianti e allarmi di sicurezza: prezzi e preventivi

380 €/udPrezzo medio

Fascia di prezzo indicata dai professionisti di allarmi e impianti di sicurezza: 60 €/ud - 700 €/ud

Richiedi preventivi ai migliori professionisti della tua zona

Questi prezzi sono indicativi e possono variare in base a fattori quali la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

allarmi e impianti di sicurezza

Installazione impianti e allarmi di sicurezza: prezzi e preventivi

Prezzo medio380 €/ud

Rango de precios: 60 €/ud - 700 €/ud

Richiedi preventivi ai migliori professionisti della tua zona

Estos precios son una estimación y pueden variar en función de factores cómo la calidad de los materiales, la duración de la obra, las dimensiones, etc. por lo que te aconsejamos pedir un presupuesto personalizado

In questa guida

Richiedi preventivi gratuiti e senza impegno ai professionisti della tua zona

Come funziona il servizio preventivi di habitissimo?

Grafico di persona che richiede il suo preventivo tramite cellulare1. Raccontaci del tuo progetto allarmi e impianti di sicurezza.
Persona richiedente un preventivo tramite il suo smartphone2. Confronta i migliori professionisti e aziende di allarmi e impianti di sicurezza.
Conversazione telefonica tra un professionista e un privato3. Potrai ottenere preventivi e assumere, se lo desideri, il professionista che più ti piace.
In meno di un minuto e gratis

Costi per allarmi e impianti di sicurezza

Tipo di lavoroPrezzoDettagli
Antifurto wireless villa
4.000€
8 finestre
Antifurto cablato casa
5.500€
Sistema allarme con sensori per finestre
Antifurto perimetrale locale commerciale
4.000€
4 porte 5 finestre
Installazione impianto allarme e antincendio villa
7.000€
800 mq
Installazione impianto allarme e antincendio locale commerciale
14.000€
1.500 mq
Sensore per finestre appartamento
2.000€
2 porte d'ingresso, 5 finestre 1 box
Rivelatore di fumo e allarme antincendio locale commerciale
3.000€
500 mq
Come otteniamo i prezzi?

Come otteniamo i prezzi?

I prezzi che compaiono in questa Guida ai Prezzi provengono da informazioni reali che riceviamo dai nostri utenti privati ​​e professionali, confrontati e verificati da esperti del settore
+ 11.526richieste di preventivo di allarmi e impianti di sicurezza
+ 2.747professionisti di allarmi e impianti di sicurezza
+ 1.140recensioni verificate da allarmi e impianti di sicurezza

Quali sono i tipi di impianti d'allarme?

Antifurto wireless

Antifurto wireless

Gli allarmi e gli impianti di sicurezza senza fili sono di rapida installazione poiché non bisogna compiere delle opere murarie per realizzare il collegamento tra le varie componenti. Tali sistemi sono considerati sicuri, poiché utilizzano una doppia frequenza radio che ne ostacola il sabotaggio. Ogni elemento dell’impianto ha una propria batteria a lunga durata, da sostituire periodicamente, mentre alcuni dispositivi da esterno possono essere alimentati con pannelli solari.

Un sistema di allarme senza fili ha un costo medio di 1.500€.

Antifurto filare

Antifurto filare

Il più classico dei sistemi d’allarme è quello cablato o filare. Non richiede manutenzione poiché i vari dispositivi si alimentano con la corrente elettrica.

Se la casa ha già la predisposizione, installarlo in un secondo momento è molto semplice, altrimenti bisogna creare le tracce in cui inserire le canaline all’interno delle quali vengono posti i cavi. Viene considerato più sicuro rispetto all'impianto wireless, ma in realtà non ci sono grosse differenze perché entrambi sono provvisti di sistemi antimanomissioneIl costo medio di un impianto filare è di 750€.

Maggiori informazioni sui prezzi per l'installazione di un sistema di allarme in casa

Antifurto perimetrale

Antifurto perimetrale

L'antifurto perimetrale è un impianto di sicurezza antintrusione che si utilizza per proteggere i possibili accessi ad una proprietà. Per definizione, è un sistema antifurto che protegge un perimetrorilevando e segnalando tramite sensori ad infrarossi la presenza di ospiti indesiderati. Si tratta di un dispositivo senza fili di facile installazione, valido anche per superfici molto ampie.

Il costo medio per installare allarmi e impianti di sicurezza perimetrali è di circa 1.900€.

Antifurto volumetrico

Antifurto volumetrico

Al contrario dell’antifurto perimetrale che protegge il perimetro di un edificio e dei suoi spazi esterni, l’antifurto volumetrico tutela gli ambienti interni, quindi l’allarme parte quando viene rilevata la presenza di un intruso dentro l’abitazione. Questo tipo di antifurto è dotato di sensori che rilevano e segnalano la temperatura di un essere umano nel loro raggio di azione. 

Il prezzo medio per installare allarmi e impianti di sicurezza volumetrici è di circa 1.400€.

Impianto di videosorveglianza

Impianto di videosorveglianza

L'impianto di videosorveglianza è costituito da una serie di telecamere, sia interne sia esterne all’edificio, che possono avvalersi della tecnologia wireless. Quelle più diffuse sono di tipo IP (Internet Protocol) connesse per mezzo di un collegamento internet che consente un controllo anche da remoto. Sono collegate inoltre a dispositivi di archiviazione che registrano i filmati per un tempo prestabilito.

Il costo medio di questo sistema è di circa 500€.

Impianto antincendio

Impianto antincendio

L'impianto antincendio è formato da una serie di dispositivi elettronici in grado di rilevare la presenza di un incendio all’interno di un edificio prima che il rogo si propaghi, rendendo così tempestiva l’evacuazione dei locali. 

Si avvale di dispositivi come rilevatori di fumo e sirene acustiche ed è completato da sistemi per l’estinzione del fuoco.

Il costo per l’installazione di un impianto antincendio è in media di 1.800€.

Scopri tipologie e prezzi relativi agli allarmi antincendio!

Informazione utile

L’installazione di un impianto di sicurezza ha un costo medio di 3.000€. Il prezzo dell'impianto di allarme varia in base al numero ed al tipo di componenti installate.

  • 2-3 giorni
  • Difficoltà: Bassa
arrow

Quali sono i sistemi di sicurezza passivi per la casa?

Grate di sicurezzaGrate di sicurezza

Il costo medio delle grate di sicurezza è di circa 400 €/mq. Sono tra i sistemi di sicurezza passivi più utilizzati e possono essere installate su finestre, portefinestre o porte di ingresso. Solitamente sono realizzate con tondini in acciaio a cui si alternano trafilati verticali in acciaio pieno. Ci sono molti modelli fissi o apribili:

  • Grate di sicurezza fisse
  • Grate apribili ad una o due ante
  • Grate di sicurezza ad anta
  • Grate a scomparsa
  • Inferriate blindate ad ante ribaltabili
  • Inferriate scorrevoli
  • Grate di sicurezza avvolgibili
  • Grate di sicurezza a soffietto
  • Grate di sicurezza blindate

I modelli fissi sono più economici rispetto a quelli apribili. Le grate fisse hanno infatti un costo medio di 250 €/mq, mentre le grate apribili hanno un costo medio di 600€.

Vetri antisfondamentoVetri antisfondamento

Poiché le parti vetrate sono più vulnerabili, il vetro per essere inattaccabile deve essere antisfondamento. Si tratta di un vetro stratificato in cui sono inserite delle pellicole in materiale plastico che hanno il compito di tenere insieme tutti in frammenti in caso di rottura. Sono meglio conosciuti come vetri stratificati di sicurezza perché alla rottura i loro frammenti non causano ferite. 

Il costo di questo tipo di vetro va da 40 €/mq a 160 €/mq.

Portoncino blindatoPortoncino blindato

Allarmi e impianti di sicurezza vanno sempre abbinati ad una protezione dei punti di accesso. Un portoncino d’ingresso blindato ha un aspetto molto solido ed inattaccabile da potenziali ladri, ha un peso consistente e diversi meccanismi di chiusura di sicurezza. Viene infatti realizzato con ante in metallo mono o biliamiera e coibentazione interna. Secondo la normativa UNI esistono 5 classi di sicurezza, più la classe è alta più il costo sale. 

Il prezzo per una porta blindata con doppia lamiera delle misure 90 cmx210 cm è di circa 1.800€. 

Approfondisci su caratteristiche e prezzi delle porte blindate.

SerraturaSerratura

La serratura è fondamentale per la sicurezza di una porta blindata. Il modello più comune è la serratura a cilindro europeo, ma per essere affidabile deve possedere delle certificazioni anti trapano, anti bumping e anti picking, metodi di apertura del cilindro molto utilizzati. 

Rispetto alla serratura classica, anche quella a doppia mappa, quella a cilindro europeo ha un’apertura più complessa ed una fenditura molto stretta, che non si riesce a manomettere facilmente.

Se si ha una serratura obsoleta su una porta blindata è possibile sostituire solo il cilindro della serratura contenendo i costi. Il prezzo medio per la sostituzione della serratura è di 450€.

Quali sono i fattori decisivi per stabilire il prezzo di un impianto di sicurezza?

Il prezzo per l'installazione di allarmi antifurto e impianti di sicurezza dipende sicuramente dal tipo di immobile con cui si ha a che fare (appartamento in un condominio o casa indipendente), dalla complessità del lavoro e dal costo del sistema scelto e della sua installazione.

Ovviamente, la dimensione dell'immobile è un fattore fondamentale per stabilire il prezzo di installazione dell'impianto di allarme. Una casa molto ampia, infatti, necessita di un sistema più complesso e dotato di più elementi, rispetto ad un edificio dalle dimensioni più contenute.

Indipendentemente dalla grandezza della casa, il costo di installazione di un impianto di allarme dipende anche dal numero di punti d'accesso dell'immobile. Naturalmente, più questi sono numerosi, più il costo dell'allarme aumenta.

La protezione degli spazi esterni dell'immobile è un intervento piuttosto oneroso. In tal caso, la spesa totale da sostenere dipende soprattutto dalla tipologia di impianti di videosorveglianza installati. Ovviamente, ne esistono diversi modelli  con differenti fasce di prezzo.

Prezzi di allarmi e impianti di sicurezza per città

CittàPrezzi
Caserta
da 150€ a oltre 3.000€
Palermo
da 150€ a oltre 3.000€
Treviso
da 150€ a oltre 3.500€

Prezzi per installare allarmi e impianti di sicurezza in base alle città

Qual è il prezzo degli allarmi e degli impianti di sicurezza a Caserta?

Il prezzo medio per installare un impianto di sicurezza cablato in una casa indipendente situata in provincia di Caserta è di circa 5.500€. Il prezzo include l’acquisto dell’allarme con sensori per gli infissi e la sua installazione.

Qual è il prezzo degli allarmi e degli impianti di sicurezza a Palermo?

Il costo medio per installare un allarme e un impianto di sicurezza a Caserta presso una villa di 120 mq dotata di 8 finestre, è di circa 4.000€. Il prezzo comprende l’acquisto e l’installazione di un antifurto wireless. Se si sceglie anche di configurare un sistema antincendio per la casa, la spesa media da affrontare aumenta di circa 1.500€.

Qual è il prezzo degli allarmi e degli impianti di sicurezza a Treviso?

prezzi medi per installare allarmi e impianti di sicurezza a Treviso sono più alti rispetto a quelli che si riscontrano nelle regioni centrali e meridionali italiane. In genere, in questa città e nei comuni limitrofi, il costo medio per acquistare e configurare un antifurto per la casa (villa singola) è di circa 6.500€. È incluso nel prezzo il montaggio di tre sensori per porte d’ingresso e box auto.

Domande frequenti sui sistemi di sicurezza

Che caratteristiche deve avere un sistema di sicurezza per la casa?

Innanzitutto non si dovrebbe scegliere un impianto di sicurezza solo perché economico. Preferire allarmi e impianti di sicurezza installati da professionisti che hanno maggiore qualità rispetto ai kit fai da te e soprattutto perché si potrà avere una consulenza personalizzata per trovare la soluzione più adatta e corrispondente alle esigenze che si hanno rispetto all'allarme casa.

Allo stesso modo è sempre consigliato preferire delle marche leader nel settore che sono garanzia di qualità del prodotto installato. 

Quali regole si devono rispettare se si vuole installare un impianto di videsorveglianza all'interno di un condominio?

All’interno dei condomìni la questione diventa delicata poiché entra in gioco la salvaguardia della privacy ma i sistemi di videosorveglianza sono ammessi se lo scopo è la tutela del patrimonio immobiliare e la sicurezza delle persone che vi risiedono.

Le immagini registrate potranno essere visionate da soggetti incaricati solo in caso di necessità, ad esempio in seguito ad un episodio di furto denunciato alle autorità.

Al singolo condomino è consentito installare il proprio sistema di videosorveglianza purché rispetti le normative sulla privacy. Non deve richiedere il permesso per l’installazione ma è tenuto ad avvisare i condòmini della presenza delle telecamere.

Per quanto riguarda le aree comuni, la decisione di installare un sistema di videosorveglianza viene presa con la metà dei pareri favorevoli dell’assemblea condominiale.

Cosa è meglio: un impianto filare o un impianto senza fili?

Naturalmente non c’è una risposta universalmente valida, dipende dai casi. 

Se l’edificio presenta la predisposizione all’impianto d’allarme filare sarà bene utilizzarla altrimenti dovranno essere eseguite delle opere murarie. Questo sarà fattibile più facilmente nell’ambito di una ristrutturazione. 

L’antifurto wireless ha invece il vantaggio di un’istallazione rapida e senza la necessità di ulteriori lavori.

Che differenza c'è tra sistema di sicurezza attiva e passiva?

Per sicurezza attiva si intendono tutti i dispositivi in grado di compiere un'azione per proteggere l'immobile, come ad esempio un impianto che genera un'allarme in caso di tentativo di intrusione. Al contrario, la sicurezza passiva è costituita da elementi che hanno lo scopo di rallentare l'intrusione, come per esempio le porte blindate o le inferriate installate sugli infissi.

Incentivi fiscali per l'installazione di allarme e impianti di sicurezza

Allarmi e impianti di sicurezza sono agevolati con una detrazione del 50% sulle spese sostenute per un importo massimo di spesa di 96.000 euro. La detrazione sarà ripartita in 10 quote annuali di pari importo sull’IRPEF.

A questo proposito, bisogna ricordare che è bene controllare periodicamente che le detrazioni a cui si è interessati siano ancora in vigore!

Per le singole unità abitative, tra gli interventi relativi all’adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi, troviamo:

  • rafforzamento, sostituzione o installazione di cancellate o recinzioni murarie degli edifici;
  • apposizione di grate sulle finestre o loro sostituzione;
  • installazione di porte blindate o rinforzate;
  • apposizione o sostituzione di serrature, lucchetti, catenacci, spioncini;
  • installazione di rilevatori di apertura e di effrazione sui serramenti;
  • apposizione di saracinesche;
  • tapparelle metalliche con bloccaggi;
  • posa di vetri antisfondamento;
  • posa di casseforti a muro;
  • installazione di fotocamere o cineprese collegate con centri di vigilanza privati;
  • installazione di apparecchi rilevatori di prevenzione antifurto e relative centraline.

Per quanto riguarda l'installazione di telecamere di videosorveglianza esterne, bisogna tenere conto di quanto previsto dal Provvedimento del Garante della Privacy del 2010. Tale provvedimento impone che la telecamera deve inquadrare solo la propria area di pertinenza, evitando l'area di pubblico passaggio.

Denise Carulli

Denise Carulli

Denise Carulli, SEO Specialist per habitissimo, laureata magistrale presso l’Universitá di Torino in Lingue per la Comunicazione Internazionale è una grande appassionata di brand e marketing digitale. Crea contenuti SEO-friendly per pagine web sulla ristrutturazione e miglioramento della casa.

Vedi profilo