Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi prezzi di allarmi e impianti di sicurezza online. Servizio totalmente gratuito e senza impegno. Potrai paragonare vari preventivi di allarmi e impianti di sicurezza dai migliori professionisti.

Prezzo di Allarmi e Impianti di Sicurezza

Quanto costa un lavoro di Allarmi e Impianti di Sicurezza?

Il prezzo medio è di

2.742 €
Da 599 € Prezzo più basso per la categoria: allarmi e impianti di sicurezza
Fino 5.800 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di allarmi e impianti di sicurezza

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

In questa guida

Prezzi di allarmi e impianti di sicurezza

Tipo di misura di sicurezza Prezzo Descrizione
Antifurto wireless 4.500 €8 finestre
Antifurto cablato 4.750 €con sensori per finestre
Antifurto perimetrale 4.000 €4 porte 5 finestre
Antifurto volumetrico 3.000 €4 stanze, 2 bagni, balcone
Sensore per finestre 1.900 €2 porte d'ingresso, 4 finestre 1 box
Rivelatore di fumo e allarme antincendio 1.000 €

I prezzi sono orientativi e possono variare in funzione di vari fattori a seconda del tipo di lavoro

Informazione utile
  • L’installazione di un impianto di sicurezza ha un costo medio di 3.000 €. Il costo varia in base al numero ed al tipo di componenti installate.

    Ad esempio per un impianto di allarme completo per una villa con giardino il costo può arrivare a 4.500 €.

  • 2-3 giorni
  • Difficoltà: Bassa

Quanto costa installare un sistema di allarme in casa?

I prezzi medi per installare un impianto antifurto in una casa o in un appartamento di medie dimensioni (70/120 mq) sono di circa 3.000 €, ma i costi sono legati anche alla tipologia di installazione.

Ad esempio installare soltanto un impianto di videosorveglianza per villa con giardino per la quale sono sufficienti 4/5 telecamere ha un costo medio di 1.000 €.

  • Se l'impianto è wireless o filare

Per installare un impianto filare sarà possibile eseguire una canalizzazione esterna oppure sarà necessario eseguire delle opere murarie per il passaggio sottotraccia dei cavi che connettono i vari elementi del sistema. L'apertura e chiusura di tracce murarie ha un costo di 15 € per metro lineare. Al termine dei lavori per ripristinare la parete bisognerà eseguire una rasatura della parete che ha un costo di 5 €/mq e la tinteggiatura della parete che può andare da 5 €/mq a 30 €/mq. 

L’idea di dover affrontare questi costi aggiuntivi e i disagi dovuti ai lavori potrebbe far quindi propendere per un antifurto wireless, nonostante questo abbia un costo superiore. 

Un impianto cablato per un appartamento ha infatti un costo (escluse le opere murarie) che può andare da 500 € a 1.000 €, mentre un sistema di allarme senza fili può aver un prezzo medio di 1.500 €.

  • Impianto con controllo di sicurezza remoto

Grazie alla connessione via internet è possibile avere il controllo a distanza, con la possibilità di monitorare in tempo reale ogni dispositivo connesso alla rete. Un grande vantaggio per chi è spesso lontano da casa, anche per lunghi periodi. Questa opzione è disponibile su molte tipologie di allarmi e impianti di sicurezza. La rete utilizzata può essere quella GSM che si appoggia a delle schede SIM proposte dai principali operatori telefonici con offerte mensili che hanno un costo medio di 20 € e sono idonee alla gestione di sistemi di antifurto, domotica, localizzazione e monitoraggio remoto.

  • Installazione di sirena esterna e interna

Le sirene esterne emettono un suono quando si presenta una situazione d’allarme, ma sono ottime anche come deterrente. Possono essere cablate o wireless e sono protette dai più comuni tentativi di manomissione. 

Ci sono dei modelli da interni a partire da 50 €, mentre quelle da esterni hanno un costo superiore poiché devono resistere agli agenti atmosferici. Il costo di queste ultime parte da 90 €.

  • Centrallina con opzione di controllo da remoto

Si tratta dell’elemento principale di allarmi e impianti di sicurezza poiché tutti gli elementi sono connessi attraverso questa componente. 

Al suo interno si trova il combinatore telefonico GSM che quando scatta l’allarme invia delle comunicazioni tramite telefonate con messaggi registrati o SMS. Il collegamento ad internet è un’opzione che consente in controllo da remoto dell’apparecchio.

Il costo medio è di 450 €.

Sistemi di sicurezza passiva per la casa

Domande interessanti riguardo la sicurezza in casa

Che caratteristiche deve avere un sistema di sicurezza per la casa?

Innanzitutto non si dovrebbe scegliere un prodotto solo perché economico. Preferire allarmi e impianti di sicurezza installati da professionisti che hanno maggiore qualità rispetto ai kit fai da te e soprattutto perché si potrà avere una consulenza personalizzata per trovare la soluzione più adatta e corrispondente alle esigenze che si hanno.

Allo stesso modo è sempre consigliato preferire delle marche leader nel settore che sono garanzia di qualità del prodotto installato. 

Quali regole si devono rispettare se si vuole installare un impianto di videsorveglianza all'interno di un condominio?

All’interno dei condomìni la questione diventa delicata poiché entra in gioco la salvaguardia della privacy ma i sistemi di videosorveglianza sono ammessi se lo scopo è la tutela del patrimonio immobiliare e la sicurezza delle persone che vi risiedono.

Le immagini registrate potranno essere visionate da soggetti incaricati solo in caso di necessità, ad esempio in seguito ad un episodio di furto denunciato alle autorità.

Al singolo condomino è consentito installare il proprio sistema di videosorveglianza purché rispetti le normative sulla privacy. Non deve richiedere il permesso per l’installazione ma è tenuto ad avvisare i condòmini della presenza delle telecamere.

Per quanto riguarda le aree comuni, la decisione di installare un sistema di videosorveglianza viene presa con la metà dei pareri favorevoli dell’assemblea condominiale.

Cosa è meglio: un impianto filare o un impianto senza fili?

Naturalmente non c’è una risposta universalmente valida, dipende dai casi. 

Se l’edificio presenta la predisposizione all’impianto d’allarme filare sarà bene utilizzarla altrimenti dovranno essere eseguite delle opere murarie. Questo sarà fattibile più facilmente nell’ambito di una ristrutturazione. 

L’antifurto wireless ha invece il vantaggio di un’istallazione rapida e senza la necessità di ulteriori lavori.

Dai un punteggio a questa guida

Punteggio medio: 4.5 stelle

30 punteggi dati

2.160 persone hanno chiesto preventivi per allarmi e impianti di sicurezza

Prezzi per categoria
Prezzi correlati
Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..