Impresa o Libero Professionista? Registrazione gratuita!

Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
Richiedi preventivi gratuitamente In meno di 1 minuto e gratis

Prezzo di Aria Condizionata

Quanto costa un lavoro di Aria Condizionata?

Il prezzo medio è di

1.626 €
Da 250 € È il prezzo più economico di aria-condizionata
Fino 3.100 € Prezzo massimo che ci hanno indicato i professionisti per i lavori di aria-condizionata

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

Risolvi i tuoi dubbi sui sistemi di aria condizionata

Quali sistemi di aria condizionata sono disponibili in commercio?

Esistono tre tipologie principali di sistemi di condizionamento. Innanzitutto ci sono i condizionatori d'aria, che a loro volta possono essere a parete, a finestra o a soffitto, e generalmente vengono acquistati per le abitazioni, in quanto sono più facili da installare. Questi sistemi di condizionamento sono composti da una console che va installata all'interno della casa, da dove l'aria esce, e da un’altra console posta all’esterno, che è responsabile dell'uscita dell'aria. Ci sono poi gli impianti centralizzati, che normalmente sono già installati quando compriamo una casa o che possono essere installati successivamente, richiedendo però dei lavori. Infine, troviamo il condizionatore d'aria portatile, un po’ meno potente degli altri impianti, ma che ha il vantaggio di non richiedere alcuna installazione.

Come capire quale tipologia di sistema di condizionamento fa al caso nostro?

Nella scelta di un condizionatore piuttosto che di un altro bisogna considerare diversi fattori. Innanzitutto occorre tenere presente il budget di cui disponiamo al momento di realizzare il progetto, dato che l'installazione di un impianto centralizzato di solito è molto costosa, mentre se optiamo per un condizionatore portatile avremo meno problemi. Bisogna poi studiare le proprie condizioni abitative, perché non in tutte le case e le camere è possibile installare facilmente un impianto di aria condizionata. Infine, bisogna valutare le proprie esigenze reali, dal momento che nelle zone più calde si avrà bisogno di un sistema di condizionamento più potente.

Cosa deve includere un preventivo per l’impianto di aria condizionata?

In un preventivo per un impianto di aria condizionata l'elemento più importante è sempre il prezzo. E qui si trovano differenze di prezzo piuttosto significative a seconda della marca e del modello scelto, perciò è un punto da valutare attentamente. Nel caso in cui sia necessaria l’installazione di un impianto vero e proprio (ovvero, se non si sceglie un climatizzatore portatile), è inoltre importante che nel preventivo sia presente il costo dettagliato della manodopera e, eventualmente, dei materiali da utilizzare per il lavoro. Alcuni professionisti addebitano anche le spese relative agli spostamenti (in chilometri), perciò questa voce dovrebbe comparire in modo dettagliato nel preventivo. Infine, un preventivo affidabile deve riportare il dettaglio di tasse e altri oneri, laddove previsti.

Cosa devo indicare nella richiesta di preventivo?

Quando si fa richiesta di un preventivo per un impianto di aria condizionata, oltre al tipo di impianto che si desidera e alle dimensioni della stanza nella quale questo verrà installato, occorre indicare anche il tipo di lavoro richiesto. Perciò dovremo specificare se vogliamo installare da zero un condizionatore d'aria o se vogliamo semplicemente sostituire i condotti o effettuare una riparazione. Il modulo presente sul sito Habitissimo offre diverse opzioni per rendere questo processo il più semplice possibile.

8.138 persone come te hanno richiesto preventivi per aria condizionata

Installazione Completa Di Aria Condizionata
Pubblicato il 26/06/2017 Montesilvano (Pescara)

Preventivo installazione completa di aria condizionata

Installare due condizionatori. L'appartamento non ha predisposizione dell'impianto.

Installazione Completa Di Aria Condizionata
Pubblicato il 26/06/2017 Albairate (Milano)

Preventivo installazione completa di aria condizionata

Buongiorno sarei interessata all'ultimo condizionatore della samsung un motore due split per un impianto già programmato dalla casa costruttrice l'appartamento è di 60 metri quadri vorremo uno split da 9000 da 12. 000 in attesa di un vostro cenno di riscontro vi porgo i più cordiali saluti.

Riparare Aria Condizionata
Pubblicato il 26/06/2017 Bovisio (Monza e della Brianza)

Preventivo riparare aria condizionata

Su un impianto multisplit una unità non funziona. Il modello è LG MCO9AHM. Il telecomoando o l'interruttore sull'unità non provocano l'accensione. Ogni dieci secondi si sente un bip.

I vari tipi di sistemi di aria condizionata

Aria condizionata a muro

Uno dei classici sistemi di aria condizionata è quello che prevede l'utilizzo di modelli a parete. Il sistema di aria condizionata a muro sostanzialmente si compone di due macchine, un'unità interna che si occupa di far circolare l'aria alla temperatura desiderata e la seconda all'esterno, collegata alla prima da dei tubi di rame, costituita principalmente dal compressore che è il motore stesso del sistema. Il condizionatore a muro permette tramite un sistema di split l'installazione di più unità interne per poter raffreddare vari ambienti della casa o quelli che noi riteniamo ne abbiano maggiore necessità.

Aria condizionata a pavimento

Il sistema di aria condizionata a pavimento è composto sempre da minimo due unità, quindi una esterna dotata del motore e del compressore ed una interna che si occupa di diffondere l'aria fresca all'interno della casa. La maggior differenza con un sistema a parete sta nella posizione del climatizzatore, in questo caso in basso, cosa che può presentare numerosi vantaggi nelle prestazioni dato che è più facile rinfrescare gli ambienti della casa e permette una maggiore distribuzione dell'aria fresca. Il fatto, inoltre, di poter installare il climatizzatore a qualsiasi altezza dal pavimento permette anche di ottimizzare completamente gli spazi e di massimizzare le sue prestazioni. Quello dell'aria condizionata a muro è un sistema che permette di far circolare costantemente la temperatura fresca, evitando che il caldo possa circolare di nuovo soprattutto nelle ore più torride della giornata.

Aria condizionata a soffitto

Un sistema molto diverso dagli altri è quello dell'aria condizionata a soffitto. Solitamente questi tipi di impianti di aria condizionata possono anche essere definiti canalizzati. Si tratta di sistemi ideali per chi possiede abitazioni di grandi dimensioni o i cui ambienti sono distribuiti su vari piani. Diversamente dai classici sistemi di climatizzazione, ad esempio a muro oppure a pavimento dove c'è uno split installato in ogni ambiente che deve essere climatizzato, in questo caso vengono realizzati dei canali che permettono la diffusione dell'aria fresca all'interno di tutta l'abitazione ed in maniera omogenea. L'effetto si realizza tramite la creazione di controsoffitti o di altri percorsi costruiti normalmente con il cartongesso, ed in cui si possono collocare le canaline del sistema di condizionamento che verrà controllato e diretto da un punto remoto.

Aria condizionata a incasso

I sistemi di aria condizionata a incasso sono una soluzione di design che ripara ai problemi estetici classici dei sistemi di aria condizionata a muro oppure a pavimento, dove i vari split sono ben visibili e possono disturbare l'estetica di un appartamento o di un ambiente. Il sistema è normalmente composto da un pannello superiore che consente l'ingresso dell'aria da climatizzare e di un pannello inferiore che invece permette all'aria climatizzata di circolare agevolmente nell'ambiente. Chiaramente il sistema è a scomparsa, pertanto risulta sostanzialmente invisibile una volta spento, con i pannelli che si apriranno solamente al momento dell'accensione e quando necessario.

Foto Shopclima

Informazione utile
  • L'installazione di un impianto di aria condizionata o di un impianto di climatizzazione sarà una scelta obbligata in città afose e torride, dove durante l'estate si passano facilmente i 30 gradi. Solo così diventa possibile sopportare la stagione estiva!

    Ma può essere una buona alternativa anche per chi non ha la possibilità di installare impianti di riscaldamento alternativi... grazie all'utilizzo di una pompa di calore, infatti, gli impianti di aria condizionata possono anche scaldare l'aria.

  • 1 giorno
  • Difficoltà: Facile

Come si installa un sistema di aria condizionata?

Alcune domande riguardanti l'aria condizionata

Meglio scegliere l'aria condizionata o un buon deumidificatore?

A volte è necessario scegliere tra un sistema di aria condizionata ed un deumidificatore. Chiaramente la risposta dipende molto dagli ambienti e dalle condizioni climatiche in cui ci troveremo. Ambienti molto umidi dove l'umidità supera anche il 70% ovviamente necessiteranno probabilmente di un buon deumidificatore, ma non bisogna dimenticare che alcuni sistemi di aria condizionata prevedono proprio la funzione di deumidificazione dell'aria e quindi possono avere una doppia valenza nelle varie stagioni dell'anno. Ad esempio, durante l'inverno o durante le stagioni più umide possono essere utilizzati come deumidificatori mentre durante le stagioni più calde possono svolgere normalmente il loro lavoro di refrigerazione dell'aria, come tutti gli altri sistemi di aria condizionata.

Quando l'aria condizionata e quando un ventilatore?

Una delle domande che spesso in molti si pongono quando c'è un ondata di calore o quando c'è molta afa durante l'estate è se sia meglio utilizzare un ventilatore oppure installare un sistema di aria condizionata. Ovviamente entrambi i sistemi hanno dei pro e dei contro: dal punto di vista delle prestazioni un sistema di aria condizionata è impareggiabile in quanto garantisce una refrigerazione dell'ambiente molto maggiore e molto più omogenea rispetto a quanto può effettuare anche uno dei migliori modelli di ventilatori. Dal un punto di vista invece della spesa sulla bolletta o dal punto di vista ambientale, quindi dell'inquinamento, è ovvio che un sistema di aria condizionata sia maggiormente dispendioso con i suoi circa 700 watt contro i 50 watt di un ventilatore medio, che comportano un dispendio maggiore. La scelta tra i due sistemi dovrà ovviamente essere effettuata in base alle esigenze di ognuno ed in base alla reale necessità di un sistema di refrigerazione dell'aria più o meno efficiente.

Meglio un sistema di aria condizionata o uno di climatizzazione?

Quando si parla di aria condizionata e climatizzazione lo si fa spesso pensando che i due termini siano l'uno sinonimo dell'altro. In realtà questo non è esatto e ci sono dei casi in cui è meglio utilizzare un sistema di aria condizionata e dei casi in cui è meglio utilizzare un sistema di climatizzazione. Ma quali sono le differenze tra i due? Il condizionatore raffredda l'aria grazie a del gas e permette quindi solamente di regolare la velocità della ventola e non di impostare una determinata temperatura mentre un sistema di climatizzazione, invece, oltre a raffreddare l'aria funge anche da deumidificatore, da filtro, ed è in grado anche di riscaldare l'ambiente grazie ad una pompa di calore. Ma non finisce qui dato che il climatizzatore permette anche di impostare la temperatura ed il livello di umidità che si desidera. Sostanzialmente quindi, sarebbe meglio utilizzare un sistema di climatizzazione piuttosto che dei condizionatori, a meno che non si necessiti solamente di raffreddare l'aria senza voler sfruttare le funzioni aggiuntive di un impianto di climatizzazione.

A quanti gradi tenere il sistema di climatizzazione?

Utilizzare un climatizzatore, come detto, permette di poter impostare la temperatura interna della casa sia durante l'inverno utilizzando quindi l'aria calda,  sia durante l'estate ed utilizzando quindi l'aria fredda.Sia per evitare quindi consumi eccessivi e sia per mettere al riparo la salute delle persone, dato che una temperatura troppo bassa all'interno dell'abitazione quando fuori c'è ad esempio un ondata di calore potrebbe essere nociva, il governo ha messo a punto un provvedimento che regola l'utilizzo degli impianti termici. Secondo questo provvedimento la media della temperatura dell'aria non dovrà essere inferiore a 26 gradi centigradi con 2 gradi centigradi di tolleranza per tutte le tipologie di edifici e pertanto la temperatura minima registrabile non dovrà essere inferiore a 24 gradi

Le detrazioni fiscali sull'installazione degli impianti di aria condizionata

Chiunque acquisti un sistema di aria condizionata a pompa di calore potrà beneficiare di diverse agevolazioni fiscali: sono infatti presenti le detrazioni fiscali al 50% riguardanti la ristrutturazione edilizia ed i bonus mobili che consistono ugualmente in una detrazione del 50%. Oltre a queste non vanno dimenticate le detrazioni del 65% per tutti quegli interventi di efficienza energetica e note anche con il nome di Ecobonus. Le detrazioni fiscali del 65% per interventi di efficienza energetica potranno essere applicate su climatizzatori con pompa di calore che forniscano quindi sia riscaldamento che raffreddamento, però a condizione che siano ad alta efficienza e che siano installati in sostituzione dell'impianto di riscaldamento esistente.