Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi prezzi di manutenzione ascensore online. Servizio totalmente gratuito e senza impegno. Potrai paragonare vari preventivi di manutenzione ascensore dai migliori professionisti.

Prezzo di Manutenzione Ascensore

Quanto costa un lavoro di Manutenzione Ascensore?

Il prezzo medio è di

2.451 €
Da 146 € Prezzo più basso per la categoria: manutenzione ascensore
Fino 15.000 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di manutenzione ascensore

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

In questa guida

Cosa si controlla nella manutenzione dell'ascensore

Vano corsa

Vano corsa

Il vano di corsa rappresenta l’elemento portante a cui hanno accesso i cittadini, e la sua manutenzione deve essere preventivamente realizzata al fine di non mettere in pericolo l’incolumità dei singoli. Va affidata a una ditta specializzata. Se è ancora in garanzia e si è rimasti soddisfatti dal lavoro fatto dalla ditta, si può ricontattarla perché la manutenzione dovrebbe essere inclusa e quindi gratuita almeno i primi due anni o secondo le indicazioni date al momento dei lavori.

Funi

Funi

Occuparsi dello stato di conservazione delle funi è prioritario per la manutenzione di un ascensore. Esse consentono il movimento dell’elevatore in salita e discesa e l’analisi del corretto funzionamento non può essere demandata per non rischiare danni a persone o cose. 

Limitatore velocità

Limitatore velocità

Tra la manutenzione dell’ascensore rientra la valutazione sul corretto funzionamento del limitatore di velocità, che consente all’elevatore di salire e scendere entro i limiti previsti per ragioni di sicurezza senza rischiare danni a funi o elementi portanti.

Allarmi

Allarmi

La manutenzione di un ascensore riguarda anche lo stato dell’impianto di allarme che, ovviamente, deve essere controllato regolarmente per permettere, in caso di guasto o blocco, immediati avvisi per salvaguardare le persone all’interno dell’abitacolo.

Informazione utile
  • La manutenzione dell'ascensore va fatta ogni 6 mesi da parte di un tecnico o una ditta abilitata.

    Il costo per una manutenzione dell'ascensore che comprende:

    • vano corsa
    • funi ascensore
    • limitatore di velocità
    • impianto di allarme

    Ha un costo di media di 130€ ogni trimestre anche se i controlli sono semestrali.

  • Poche ore - Giorni
  • Difficoltà: Medio - Alta

Manutenzioni a cui possono essere soggetti gli ascensori

La prima più diffusa tipologia di manutenzione da dover fare ad un ascensore è quella ordinaria. Si tratta di un tipo di manutenzione obbligatoria per legge (va fatta almeno ogni due anni secondo l'art. 15 del dpr 162/99).

Si tratta di una tipologia di manutenzione classica. Rientrano anche le riparazione di eventuali componenti dell’ascensore che sono rotte o danneggiate, ma che sono ancora recuperabili. 

Un livello di manutenzione più complesso, è la manutenzione semicompleta dell’ascensore. Si tratta di una tipologia di revisione che richiede tecnici specializzati specificatamente nel servizio di riparazioni.

Rientrano in questa tipologia di manutenzione anche la sostituzione, e non solo la riparazione, di pezzi dell’ascensore che sono rotti o danneggiati, ma che non sono in nessun modo recuperabili attraverso una riparazione.

L’ultima tipologia di manutenzione di un ascensore, che è anche la più complessa, è quella completa. In questa tipologie di manutenzione rientrano tutti i lavori che che non ci sono nelle altre tipologie di manutenzione.

I vari lavori che si dovrebbero fare, ossia quelli essenziali per far sì che l’ascensore funzioni in sicurezza sono:

  • il controllo delle funi, per evitare che si danneggino troppo;
  •  il controllo dei sistemi di sicurezza dell’ascensore, come il blocco dell’apertura della porta dall’sterno se l’ascensore non è al piano, lo sblocco della porta dall’interno in caso di blocco dell’ascensore e il tasto per bloccarla; 
  • il controllo del funzionamento del sistema d’allarme, in modo da esser certi che funzioni in caso ci si blocchi dentro e, infine, accertarsi che i circuiti siano isolati, in modo da evitare incendi e cortocircuiti.

I tipi di intervento di manutenzione per un ascensore

Domande essenziali sulla manutenzione di un ascensore

Quali sono i lavori che rientrano nella manutenzione semicompleta di un ascensore? 

E' una tipologia di manutenzione dell'ascensore che ha due differenze:

La prima è che necessita di un personale altamente esperto nelle sostituzione e, quindi, nella manipolazione dell’ascensore, non solo nel controllo di tutto ciò che, appunto, ci sarebbe da controllare per assicurarsi il funzionamento (le funi devono essere integre; i sistemi di sicurezza devono funzionare; il sistema d’allarme deve essere efficiente; i circuiti devono essere isolati; i pezzi dell’ascensore devono essere funzionanti etc.).

La seconda differenza è che una manuntezione semicompleta include la sostituzione con pezzi nuovi e funzionanti di pezzi dell’ascensore danneggiate in parte o del tutto, ma che non sono più in grado di essere riparati. Di conseguenza è un tipo di manutenzione dell’ascensore che ha un prezzo più alto.

Conviene affidare i lavori di manutenzione alla ditta o professionale che ha realizzato l'installazione dell'ascensore domestico? 

Il lavori di manutenzione dell’ascensore conviene sempre affidarli alla ditta, o al professionista, che ha eseguito il lavoro di installazione.

Almeno entro il primo anno perché spesso, nella garanzia dell’ascensore è inclusa anche almeno una revisione e, di conseguenze, la prima sarebbe gratis. Chiamando altre ditte paghereste un costo non necessario.

In secondo luogo, conviene sempre chiamare la ditta che ha installato l’ascensore perché, spesso, all’installazione, si firmano anche contratti pluriennali di manutenzione, ed è quindi conveniente a livello di costo.

Infine, conviene chiamare la ditta che ha installato l’ascensore specialmente nel caso il lavoro sia stato fatto benissimo. In quel caso avrete la certezza che si tratta di esperti qualificati e, anche se doveste pagare un po’ in più, ne varrà la pena per la qualità del servizio.

Dopo la fine della garanzia, in caso non ci siano contratti convenienti con una ditta, è sempre meglio considerare anche altre ditte, ovviamente se ugualmente capaci. 

Esistono detrazioni fiscali per i lavori di manutenzione dell'ascensore domestico?

A livello fiscale, sono detraibili esclusivamente le spese dovuta alla manutenzione straordinaria dell’ascensore, non a quella ordinaria.

In caso di manutenzione straordinaria, le spese sostenute per la riparazione dell’ascensore rientrano tra quelle detraibili al 50%.

Ricapitolando: le spese per la manutenzione ordinaria, come quelle utili al mantenimento in efficienza dell’impianto, non sono detraibili.

Se c'è un guasto molto grosso di un pezzo molto importante dell'ascensore, conviene di più sostituire tutto l'ascensore o cambiare il pezzo?

Dipende da caso a caso. Se l’ascensore è molto vecchio forse è l’occasione giusta di cambiare l’intera struttura.

Anche perché se il pezzo si è rotto per consunzione, dovuta all’usura e all’età, probabilmente il resto dei pezzi faranno la stessa fine e, col tempo, vi ritroverete a doverla rinnovare pezzo per pezzo, spendendo un prezzo molto più alto per la manutenzione della vostra ascensore domestica che se l’aveste cambiata subito.

Se l’ascensore invece è nuovo e il pezzo si è rotto per qualche altro motivo, la cosa migliore è cambiare il singolo pezzo. 

Le regole per la manutenzione di un ascensore

Spese per la manutenzione dell’ascensore

La manutenzione dell’ascensore, come, del resto, la sua installazione, è un lavoro annoso non solo per i costi che comporta, specialmente nel caso di necessarie manutenzioni straordinarie, quanto per il problema principale di ogni cosa che si vuole o si deve fare quando è in un condominio: mettere d’accordo tutti i proprietari delle abitazioni.

Si tratta di problemi molto grossi, ma, almeno, quando si tratta di manutenzione di solito è semplice mettere d’accordo tutti. In ogni caso, chi si dovrebbe occupare delle spese di manutenzione di un ascensore condominiale? La risposta è semplice e, anzi, è sancita dall’articolo 1123 del Codice Civile.

L’articolo 1124 del Codice Civile spiega molto chiaramente come vanno divisi i costi. Le spese necessarie per la conservazione e il godimento delle parti comuni dell’edificio, per eventuali servizi di interesse comune e per ogni modifica del palazzo deliberata dalla maggioranza dell’assemblea di condominio devono essere divise tra tutti i proprietari, senza che nessuno se ne possa sottrarre, in misura proporzionale al valore delle abitazioni.

Nel caso delle manutenzioni degli ascensori, tuttavia, c’è una specifica che fa al caso nostro, ossia sull’uso che se ne fa del bene. I costi sono ripartiti, quindi, non solo in base al valore delle case, ma anche all’uso che si fa dello specifico bene da pagare. Insomma, in caso di installazione e manutenzione di un ascensore, a parità del valore di proprietà, chi abita all’ottavo piano di un palazzo paga di più di chi abita al piano terra.

I due tipi di manutenzione che si devono effettuare ad un ascensore

Dai un punteggio a questa guida

Punteggio medio: 4.2 stelle

5 punteggi dati

1.318 persone hanno chiesto preventivi per manutenzione ascensore

Prezzi per categoria
Prezzi correlati
Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..