Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi prezzi di parquettisti online. Servizio totalmente gratuito e senza impegno. Potrai paragonare vari preventivi di parquettisti dai migliori professionisti.

Prezzo di Parquettisti

Quanto costa un lavoro di Parquettisti?

Il prezzo medio è di

1.711 €
Da 200 € Prezzo più basso per la categoria: parquettisti
Fino 8.000 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di parquettisti

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

In questa guida

Costi per parquettisti

Tipo di lavoro Prezzo Dettagli
Finitura parquet casa 4.500 €60 mq legno massello
Posa parquet villa 5.500 €200 mq laminato
Posa parquet locale commerciale 60.000 €3.000 mq laminato rovere
Posa parquet ristorante 35.000 €500 mq legno massello
Posa e finitura parquet appartamento 8.000 €90 mq spina ungherese
Posa e levigatura parquet casa 4.000 €100 mq

I prezzi sono orientativi e possono variare in funzione di vari fattori a seconda del tipo di lavoro

Come otteniamo i prezzi?

Come otteniamo i prezzi?

I prezzi che appaiono in questa Guida vengono estrapolati da informazioni reali che riceviamo dai nostri clienti privati e professionali, contrastata e revisata da esperti del settore.
+ 31.338
richieste di preventivo di parquettisti
+ 1.724
professionisti di parquettisti
+ 2.048
opinioni verificate di parquettisti
Informazione utile
  • La posa del parquet può avere una spesa varia in base alla tipologia di legno scelta. Possiamo tuttavia ipotizzare una spesa media complessiva che oscilla tra 4.200€ e 6.500€ per una casa di 100mq.

  • 1-20 giorni
  • Difficoltà: alta

Quali sono i tipi di finiture per la posa del parquet?

Finitura a cera

Finitura a cera

Nella posa del parquet le finiture vengono utilizzate per chiudere i pori, per ridurre e uniformare l'assorbenza del legno, per isolare il legno da sostanze macchianti o chimiche, per conferire al legno un determinato aspetto estetico. Utilizzando una finitura a cera si potrà scegliere tra due diverse tipologie, le cere in pasta naturale o le cere in pasta sintetica, entrambe garantiscono una buona traspirazione del legno e rendono la superficie molto resistente al calpestio e all'insorgere di macchie e di rigature, grazie alla formazione di una protezione isolante. Per rendere più brillante la colorazione del legno sono preferibili le cere gialle o scure o le cere a caldo, piuttosto che le cere bianche. Un parquet con finitura cerata è molto bello da vedere, ma necessita di periodici interventi di lucidatura per evitare la tipica opacizzazione.

  • Il costo di un parquet con finitura a base di cera ha un costo di circa 4.200€ (su 100mq)
Finitura ad olio

Finitura ad olio

Posare un parquet con finitura a olio significa ricercare un risultato naturale. Per i puristi del parquet è questa la finitura ideale. Questa finitura si sposa alla perfezione con trattamenti specifici del parquet, come sbiancatura, decapatura, anticatura, perché riesce a esaltare le caratteristiche della tecnica. Sicuramente ci sono dei contro alla finitura oliata: si graffia e si macchia più facilmente perché non ha né la cera né alcun tipo di vernice a proteggerlo, per cui per ripristinare la brillantezza iniziale occorre oliare il pavimento oppure portare avanti un'attenta manutenzione con l'utilizzo di detergenti a base oleosa, capaci di preservarne il film luminoso iniziale. Col passare del tempo, tuttavia, solo un parquet con finitura a olio conquista il fascino tipico del legno: nei vari trattamenti di oliatura l'olio penetra sempre più in profondità rendendolo più nutrito e soprattutto vissuto.

  • Il costo di un parquet con finitura a base di olio ha un costo di circa 4.500€ (su 100mq).

Consigli per scegliere un buon parquettista

Domande frequenti sul parquet

Come pulire il parquet?

Il parquet è un tipo di pavimento comunque delicato per antonomasia. Per quanto possa essere duro il legno e trattato adeguatamente per prevenire lesioni e graffi, resta un materiale duttile, nella maggior parte dei casi anche poroso. Per questa ragione è sempre opportuno utilizzare prodotti specifici e adatti a una detersione adeguata. Non va assolutamente lavato con abbondante acqua, piuttosto deterso con stracci umidi, morbidi e non carichi di detersivo. I detergenti più adatti a qualunque tipologia di parquet sono tendenzialmente a base di tensioattivi delicati e composizioni oleose, nutritive.

Perchè il parquet con il tempo cambia colore?

Tra gli elementi che rendono il parquet un tipo di pavimento più delicato rispetto ad altri c'è senza dubbio la sua tendenza a modificarsi nel tempo a causa dell'usura, e di altre variabili come l'esposizione diretta al sole, l'ossidazione, la cattiva areazione e quindi una tendenza alla condensa della casa.

Nel primo caso, quando il parquet si usura, si può ridare nuova vita allo strato superficiale con un'opportunita lucidatura che rimuoverà anni di usura rimuovendo lo starto superficiale di legno usurato.

Nel secondo caso è sempre bene non esporre il parquet a fonti dirette di sole: i raggi solari tendono a modificare la colorazione del legno, sbiadendone la tonalità originaria. Quindi durante l'estate e nelle ore più calde è opportuno abbassare le tapparelle e preservare il legno nel modo migliore possibile.

A proposito dell'ossidazione, il processo è naturale, quindi col tempo qualunque parquet tende a diventare più scuro, soprattutto se si scelgono finiture chiare. Il fenomeno sarà ben visibile spostando dei mobili, o sollevando tappeti che non vengono mai rimossi. Questo tipo di fenomeno, tuttavia, non è in alcun modo evitabile. Si può migliorare lo stato generale solo con una lucidatura totale della pavimentazione.

La corretta aerazione della stanza è in generale un'ottima maniera per mantenere l'aria salubre in casa, aiutando anche il parquet a non trattenere umidità, soprattutto se si è deciso per una posa all'interno di ambienti umidi come bagno e cucina.

È possibile posare parquet in presenza di un impianto di riscaldamento a pavimento?

Sì, è possibile posare un parquet quando si opta per un tipo di riscaldamento a pavimento, è opportuno in questo caso installare un parquet del tipo adeguato (solitamente il prefinito). In questo caso va sempre fatto presente al parquettista il tipo di riscaldamento presente cosicché possa consigliare la scelta giusta di posa.

Posa del parquet: i passi che un parquettista deve seguire

Quali sono i tipi di posa del parquet?

La posa del parquet incollata prevede l'incollaggio del parquet direttamente al massetto, ovvero allo strato di fondo. Questo deve essere perfettamente pulito e livellato per assicurare una posa a regola d'arte. Sul massetto e poi applicata una colla specifica per parquet e si procede con la posa del parquet, iniziando da un lato parallelo ad una parete della stanza o da un angolo. 

La posa inchiodata del parquet è tra le più complesse e costose. E' inoltre tra i metodi più tradizionali che prevede il fissaggio dei listelli mediante chiodi. Essa prevede una lunga preparazione, in quanto è necessario realizzare un fondo di legno al di sopra del massetto, dove fissare i chiodi.

La posa flottante è tra le tecniche più veloci ed economiche, in quanto i listelli del parquet sono incastrati tra loro. Quindi non si utilizza né colla né chiodi. Oltre ad essere una posa rapida, quella flottante permette una manutenzione semplice ed è ideale per posare il parquet su un pavimento esistente e senza rimuoverlo. 

Dai un punteggio a questa guida

Punteggio medio: 4.6 stelle

16 punteggi dati

24.380 persone hanno chiesto preventivi per parquettisti

Prezzi per categoria
Prezzi correlati
Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..