habitissimo - Ristrutturazioni e servizi per la casa
piastrellare piscina

Piastrellare piscina: Prezzo e Preventivi

Prezzo medio15 €/m²

Fascia di prezzi: 5 €/m² - 25 €/m²

Richiedi preventivi ai migliori professionisti della tua zona

Questi prezzi sono una stima e possono variare in base alla qualità dei materiali, la durata dei lavori, le dimensioni, ecc. per questo ti consigliamo di richiedere un preventivo personalizzato

In questa guida

Richiedi preventivi gratuiti e senza impegno ai professionisti della tua zona

Come funziona il servizio preventivi di habitissimo?

Grafico di persona che richiede il suo preventivo tramite cellulare1. Raccontaci del tuo progetto piastrellare piscina.
Persona richiedente un preventivo tramite il suo smartphone2. Confronta i migliori professionisti e aziende di piastrellare piscina.
Conversazione telefonica tra un professionista e un privato3. Potrai ottenere preventivi e assumere, se lo desideri, il professionista che più ti piace.
In meno di un minuto e gratis

Costi per piastrellare la piscina

Tipo di piastrellePrezzoDettagli
Piastrellare piscina (20 mq)
1.200 €
Grès
Piastrellare piscina (30 mq)
2.700 €
Marmo
Piastrellare piscina (50 mq)
2.500 €
Pietra ricostruita
Piastrellare piscina (70 mq)
2.500 €
Mosaico
Piastrellare piscina (100 mq)
18.000 €
Pietra naturale, basalto
Come otteniamo i prezzi?

Come otteniamo i prezzi?

I prezzi che compaiono in questa Guida ai Prezzi provengono da informazioni reali che riceviamo dai nostri utenti privati ​​e professionali, confrontati e verificati da esperti del settore
+ 2.668richieste di preventivo di piastrellare piscina
+ 718professionisti di piastrellare piscina
+ 83recensioni verificate da piastrellare piscina

Quanto costa piastrellare una piscina?

Piastrellare piscina con marmo

Piastrellare piscina con marmo

Per rivestire una piscina con un prodotto pregiato, è possibile optare per il marmo, a patto che quest’ultimo sia opportunamente trattato per resistere all’azione dell’acqua. Il marmo infatti, per un utilizzo simile, deve essere impermeabilizzato completamente, poiché è un materiale poroso. Si possono scegliere numerose varietà di marmo, ma il più apprezzato per tali applicazioni è senza dubbio il travertino

Il prezzo medio per piastrellare una piscina con il marmo (40 mq) è di circa 3.600€.

Piastrellare piscina con gres porcellanato

Piastrellare piscina con gres porcellanato

Il gres porcellanato è una delle soluzioni più efficienti per rivestire una piscina, in quanto ha un ottimo rapporto qualità/prezzo. Oltre alle performance di resistenza e durevolezza, questo materiale è bello da vedere e può essere decorato con pattern simili a quelli della pietra naturale. 

Il costo medio per piastrellare una piscina con il gres porcellanato (60 mq) è di circa 1.200€.

Piastrellare piscina con mosaico in vetro

Piastrellare piscina con mosaico in vetro

mosaici in vetro sono una delle soluzioni più impiegate per il rivestimento delle piscine. Si tratta di prodotti estremamente durevoli e resistenti, grazie ai quali è possibile ottenere effetti visivi particolari, dati dalla lucentezza e dalla trasparenza delle superfici. Le piastrelle in materiale vetroso per piscina sono vendute in fogli. 

Il prezzo medio per piastrellare una piscina con le mattonelle in vetro (35 mq) è di circa 1.300€.

Piastrellare piscina con pietra ricostruita

Piastrellare piscina con pietra ricostruita

La pietra ricostruita è un prodotto creato artificialmente, il cui aspetto riproduce perfettamente l’estetica delle pietre. Si tratta di un rivestimento più conveniente rispetto a quello in pietra naturale, poiché è meno spesso e più leggero, pertanto è molto più semplice da installare. Inoltre, la pietra ricostruita ha un prezzo inferiore rispetto alle pietre naturali stesse, in quanto è composta da cemento e da frammenti di pietra. 

Il costo medio per piastrellare una piscina con la pietra ricostruita (18 mq) è di circa 900€.

Piastrellare piscina con Basaltina

Piastrellare piscina con Basaltina

La Basaltina è un marmo pregiatissimo caratterizzato da un look elegante e moderno. Questa pietra di colore scuro (dal grigio al nero) può essere posata per rivestire una piscina, in quanto è resistente all’usura, alla rottura, agli agenti atmosferici e alle intemperie. 

Il prezzo medio per piastrellare una piscina con la Basaltina (65 mq) è di circa 11.700€.

Informazione utile

Il prezzo medio per piastrellare una piscina di 35 mq (gres porcellanato) è di circa 2.200€ (manodopera inclusa).

  • 1 giorno
  • Difficoltà: Media
arrow

Domande frequenti per rivestire la piscina con le piastrelle

Quali sono i formati delle piastrelle per piscina?

In commercio esistono numerosi formati di piastrelle per piscina, come ad esempio, i mosaici in vetro da 32x32 cm, le mattonelle in gres da 60x120 cm e i rivestimenti in pietra naturale da 45x90 cm. Inoltre, è anche possibile far tagliare le mattonelle su misura.

Quanto costano i bordi per la piscina?

Il costo dei bordi per piscina varia in base alle dimensioni e al materiale di fabbricazione degli stessi, e al costo della manodopera. I bordi ceramici standard, ad esempio, che sono fra i più comuni, hanno un prezzo medio di circa 30€/mq.

Quanto costa eseguire un mosaico con le piastrelle per la piscina?

prezzi dei mosaici per piscina cambiano a seconda del materiale impiegato, delle dimensioni dell’opera, del tipo di decoro da realizzare e, naturalmente, in base al costo della manodopera. Piastrellare una piscina con un mosaico in pasta di vetro standard, ad esempio, ha un prezzo medio di circa 1.000€ (per 25 mq). Il rivestimento interno di una piscina con un mosaico elaborato, invece, può costare anche oltre 3.000€.

Quali sono i materiali antiscivolo che possono essere usati per rivestire una piscina?

Per rivestire internamente una piscina, è possibile utilizzare varie tipologie di materiali antiscivolo, come ad esempio, le lastre in gres porcellanato o pietra naturale con texture ruvida e le mattonelle in vetro rifinite con trattamento antisdrucciolo. Per rendere antiscivolo anche i gradini della piscina, si possono impiegare delle apposite membrane in PVC.

Rivestimento in piastrelle per interno piscina: pro e contro

I vantaggi dell’uso di piastrelle per il rivestimento di una piscina sono davvero numerosi. Ecco quali sono i più importanti:

  • possibilità di personalizzazione: in commercio esistono tantissimi tipi di mattonelle per rivestire le piscine, che variano in base al formato, al colore, alla finitura e al pattern decorativo, pertanto, è possibile trovare molto facilmente quelle che più si adattano ai propri gusti e al proprio progetto.
  • Estetica: questa tipologia di rivestimenti è ideale per chi desidera conferire alla propria piscina un aspetto particolare, unico e pregiato. Inoltre, le piastrelle, hanno la capacità di creare piacevoli effetti visivi, soprattutto grazie alla posa a mosaico.
  • Igiene delle superfici: le piastrelle sono molto facili da pulire, pertanto, consentono di eliminare alghe, funghi e sporcizia in breve tempo e con interventi poco faticosi.
  • Resistenza all’usura: le mattonelle sono tra i rivestimenti più apprezzati per le piscine, proprio perché resistono in modo ottimale all'usura causata dall'acqua, dalle intemperie, dal cloro e dai prodotti chimici.
  • Facilità di installazione: posare le piastrelle in una piscina è un lavoro abbastanza complesso, il quale però, è più semplice rispetto alla posa di altri materiali (come ad esempio, la resina).
  • Facilità di manutenzione: essendo facili da pulire, le mattonelle sono anche facili da mantenere nel tempo.

Gli svantaggi di un rivestimento interno in piastrelle per le piscine sono i seguenti:

  • poca resistenza ai cambi bruschi di temperatura: le piastrelle non sono molto resistenti agli sbalzi termici, poiché questi ultimi possono causare facilmente rotture e crepe delle superfici ceramiche.
  • Presenza di fughe: le fughe delle mattonelle, oltre ad essere difficili da pulire, devono essere ripristinate periodicamente con interventi mirati, il cui scopo è quello di migliorare la tenuta agli attacchi del cloro e di altre sostanze disinfettanti usate per l’acqua.
  • Costo elevato dell’installazione (in alcuni casi):  quando la piastrellatura a mosaico della piscina prevede la realizzazione di decori particolari e di grandi dimensioni, il prezzo della posa può essere molto elevato.

Come piastrellare l'interno di una piscina passo dopo passo

Piastrellare la piscina è un lavoro piuttosto difficoltoso, che deve essere eseguito in modo scrupoloso e da mani esperte, per garantire la resistenza del rivestimento alla corrosione (a causa dei disinfettanti e dei prodotti usati nella manutenzione della vasca) e alle pressioni esercitate dall’acqua. La prima fase di questo intervento consiste nella posa di una guaina impermeabilizzante sopra l’intera superficie della piscina e sul bordo, in modo da creare uno strato perfettamente immune a infiltrazioni d’acqua, che sia stabile e durevole.

A questo passaggio, segue quello del controllo della planarità del fondo e delle pareti della piscina e della tenuta del supporto che fa da base. Eventualmente, il tecnico chiamato per la piastrellatura correggerà i difetti di pendenza di piccola entità (che siano inferiori a 5 mm) eseguendo una rasatura con prodotti specifici a presa rapida almeno dodici ore prima della piastrellatura vera e propria.

Si può passare quindi all’installazione delle piastrelle sul fondo e sulle pareti della piscina. Innanzitutto, si esegue su ogni singola piastrella una doppia applicazione di colla resistente al gelo, all’acqua, alla pressione e alle contropressioni e subito dopo, si posano le mattonelle.

Dopo aver atteso almeno 24 ore, si possono stuccare e sigillare le fughe tra le piastrelle utilizzando una malta cementizia, il cui eccesso deve essere tolto impiegando una spugna di cellulosa pulita e umida.

Rispetto agli altri tipi di rivestimenti per piscine, le piastrelle antiscivolo hanno sicuramente molti vantaggi: sono abbastanza facili da installare e pulire, resistono all’usura e soprattutto, sono sicure.