Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi prezzi di posare battiscopa online. Servizio totalmente gratuito e senza impegno. Potrai paragonare vari preventivi di posare battiscopa dai migliori professionisti.

Prezzo di Posare Battiscopa

Quanto costa un lavoro di Posare Battiscopa?

Il prezzo medio è di

420 €
Da 420 € Prezzo più basso per la categoria: posare battiscopa
Fino 420 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di posare battiscopa

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

In questa guida

Posare il battiscopa in tinta o a contrasto? Ecco alcuni esempi!

Battiscopa in tinta con il pavimento

Battiscopa in tinta con il pavimento

Lo zoccolino può essere di differenti colori a seconda dell’effetto che si vuole ottenere. Il battiscopa in tinta può essere dello stesso colore e materiale del pavimento; in questo caso, è particolarmente indicato per gli ambienti arredati in stile classico, perché risulta molto sobrio ed elegante.

Battiscopa in tinta con parete

Battiscopa in tinta con parete

Il colore del battiscopa può anche essere uguale a quello della parete, e quindi creare un piacevole contrasto con il pavimento. In questo caso, alla parete completamente bianca fa da pendant un bellissimo pavimento in parquet color marrone, ottenendo così un ambiente elegante ma anche moderno.

Battiscopa a contrasto

Battiscopa a contrasto

Poiché il battiscopa ha un’evidente funzione estetica, è anche possibile sceglierlo di un colore diverso sia dal pavimento che dalla parete. In questo caso, il contrasto fra le tre tonalità risulta armonico e piacevole, specie se al battiscopa viene abbinata la tinta di qualche elemento d’arredo.

Battiscopa abbinato alle porte

Battiscopa abbinato alle porte

Il battiscopa può essere anche utilizzato per sottolineare la continuità degli elementi di contorno, come quelli presenti nelle porte. In questo caso, l’effetto è davvero gradevole, perché la linea della porta e quella del battiscopa sembra essere unica, e garantisce una continuità visiva dal basso verso l’alto.

Informazione utile
  • Posare il battiscopa è un’operazione semplice, che tuttavia richiede una certa manualità. In mancanza di esperienza, è bene rivolgersi ad un tecnico specializzato che effettuerà il lavoro in breve tempo.

    Il battiscopa, detto anche zoccolino, è disponibile in diversi colori e materiali e, oltre al riparare il muro, costituisce un vero e proprio elemento di design, in grado di arricchire in maniera considerevole lo stile di ogni appartamento.

  • Un giorno
  • Difficoltà: Bassa

Posare il battiscopa: i diversi materiali

Il marmo è sinonimo di classe ed eleganza; per questo motivo, è da sempre utilizzato in edilizia. Il battiscopa in marmo è particolarmente adatto a quegli ambienti dallo stile classico, o classico-moderno. Oltre ad avere un elevato pregio estetico, questo materiale ha anche altre qualità; infatti, è resistente, duraturo e facile da pulire, e non necessita di particolare manutenzione.

Per quanto riguarda gli svantaggi, bisogna annoverare il prezzo, che risulta abbastanza alto; inoltre, posare il battiscopa in marmo è piuttosto complicato. Infatti, i listelli devono essere applicati al muro attraverso la malta cementizia, e questo può danneggiare la pittura delle pareti. Per questo motivo, è bene applicare questo zoccolino durante i lavori di ristrutturazione ordinaria o straordinaria. Inoltre, i listelli devono essere posizionati lasciando fra loro una linea di fuga, e questo può rivelarsi difficile poiché richiede un’elevata precisione.

Un altro materiale frequentemente impiegato per i battiscopa è la ceramica, che possiede un’elevata qualità estetica, ed è disponibile nella versione grezza o verniciata. In alcuni casi, per esempio quando la casa è arredata in stile shabby chic, si può anche optare per uno zoccolino dipinto e decorato con disegni di fantasia; per lo stile nordico o minimalista può essere invece indicato un battiscopa in ceramica bianco opaco. La posa del battiscopa in ceramica è molto semplice, ed è consigliata anche negli ambienti umidi o esterni. Infatti, la ceramica è impermeabile, resiste molto bene all’acqua, all’umidità, al fuoco, e può essere lavata con qualsiasi detersivo senza rovinarsi. L’utilizzo degli elementi in ceramica è quindi indicato anche per la posa del battiscopa su scale.

Il laminato è costituito da diversi strati di diversi materiali, sopra i quali viene posato un rivestimento che imita perfettamente il legno e le sue venature. Questo prodotto ha diversi pregi; è economico, elegante, resistente, ed impermeabile. Inoltre, è molto facile da pulire, perché basta uno straccio non troppo bagnato ed imbevuto con sapone neutro. Proprio come il legno, può essere abbinato a diversi stili; la posa del battiscopa in laminato è indicata quando è presente il parquet, il pavimento in cotto o in ceramica.

La posa del battiscopa può avvenire anche sul cartongesso, un materiale sempre più impiegato per creare pareti e tramezzi. In questo caso, è necessario utilizzare il battiscopa in alluminio, che ha diverse qualità. Oltre ad essere abbastanza economico, è esteticamente gradevole, e data la sua semplicità si adatta particolarmente allo stile minimalista. Inoltre, è durevole, resistente, impermeabile ed ignifugo.

Si pulisce anche con molta facilità, perché basta passare uno straccio umido con un detersivo diluito. Tuttavia, anche questo zoccolino presenta dei punti deboli, perché è sensibile all’umidità, alla salsedine e alle sostanze acide.

Il battiscopa può essere fabbricato con diversi materiali. Infatti, è possibile posare un battiscopa in marmo, in pvc, in ceramica o in legno, a seconda dei gusti e delle necessità. Il battiscopa più utilizzato è sicuramente quello in legno, che risulta particolarmente elegante. Proprio come il parquet, può essere di diversi modelli e tonalità, fabbricati in legno massello, mdf o in laminato. Fra le qualità di legno più utilizzate troviamo anche il rovere, l’iroko, il teak, il frassino, la noce.

Il battiscopa in legno presenta diversi vantaggi, perché è ecologico, durevole, e resiste alle macchie e all’umidità. È abbastanza semplice capire come posare un battiscopa in legno; infatti, questa operazione non è complicata, è può essere effettuata utilizzando dei chiodi, della colla oppure dei tasselli.

Il battiscopa in pvc è fabbricato con materiale plastico (il cloruro di polivinile), ed è adatto a quegli ambienti pratici e moderni, dove sono presenti pavimentazioni semplici come il microcemento, il linoleum o la resina. Questo materiale è economico e resistente. Inoltre, poiché viene spesso additivato con elementi come la poliurea, si presenta anche molto flessibile.

Il pvc è sicuro, perché in caso di incendio non diffonde ulteriormente le fiamme, è facile da pulire e non necessita di manutenzione. È presente in diverse colorazioni, anche dall’effetto legno. Spesso ci si chiede come posare un battiscopa in pvc, e se questa operazione sia semplice. La risposta è assolutamente positiva; infatti, il lavoro può essere eseguito anche fai da te. La posa di questo battiscopa può avvenire con silicone, ossia mediante incollaggio alla parete, oppure attraverso specifici supporti in acciaio da attaccare al muro, che sono forniti dallo stesso produttore.

Informazioni sulle differenti tipologie di battiscopa

Come posare un battiscopa? Le differenti tecniche

Caratteristiche del riscaldamento a battiscopa

Dai un punteggio a questa guida

Punteggio medio: 0 stelle

0 punteggi dati

247 persone hanno chiesto preventivi per posare battiscopa

Prezzi per categoria
Prezzi correlati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..