habitissimo - Ristrutturazioni e servizi per la casa

Quanto costa la pulizia post lavori?

19 €/hPrezzo medio

Fascia di prezzo indicata dai professionisti di pulizia post lavori: 8 €/h - 30 €/h

Richiedi preventivi ai migliori professionisti della tua zona

Questi prezzi sono indicativi e possono variare in base a fattori quali la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

pulizia post lavori

Quanto costa la pulizia post lavori?

Prezzo medio19 €/h

Rango de precios: 8 €/h - 30 €/h

Richiedi preventivi ai migliori professionisti della tua zona

Estos precios son una estimación y pueden variar en función de factores cómo la calidad de los materiales, la duración de la obra, las dimensiones, etc. por lo que te aconsejamos pedir un presupuesto personalizado

In questa guida

Richiedi preventivi gratuiti e senza impegno ai professionisti della tua zona

Come funziona il servizio preventivi di habitissimo?

Grafico di persona che richiede il suo preventivo tramite cellulare1. Raccontaci del tuo progetto pulizia post lavori.
Persona richiedente un preventivo tramite il suo smartphone2. Confronta i migliori professionisti e aziende di pulizia post lavori.
Conversazione telefonica tra un professionista e un privato3. Potrai ottenere preventivi e assumere, se lo desideri, il professionista che più ti piace.
In meno di un minuto e gratis

Costi per pulizia post lavori

Tipo di lavoroPrezzo Dettagli
Pulizia post lavori ristrutturazione casa
350 €
Smaltimento residui lavori
Pulizia post lavori ristrutturazione villa
300 €
Pavimento lavare e lucidare
Pulizia post lavori ristrutturazione ufficio
400 €
Igienizzazione totale
Pulizia post lavori ristrutturazione locale commerciale
150 €
Pulizia terrazzo
Pulizia post lavori ristrutturazione capannone industriale
500 €
Pulizia vetrate e levigatura pavimenti
Come otteniamo i prezzi?

Come otteniamo i prezzi?

I prezzi che compaiono in questa Guida ai Prezzi provengono da informazioni reali che riceviamo dai nostri utenti privati ​​e professionali, confrontati e verificati da esperti del settore
+ 51.248richieste di preventivo di pulizia post lavori
+ 10.807professionisti di pulizia post lavori
+ 2.979recensioni verificate da pulizia post lavori

Informazione utile

Dopo una ristrutturazione, la casa necessita di una pulizia post lavori accurata e profonda. Rimuovere residui di materiale edile come calce, stucco, polvere non è semplice, per questo è sempre consigliabile affidarsi a ditte specializzate. Il prezzo per la una pulizia di una casa media è di circa 250€.

  • 1-2 giorni
  • Difficoltà: Bassa
arrow

Cosa c'è da tenere in considerazione per la pulizia post lavori di ristrutturazione?

La pulizia post ristrutturazione non è sicuramente tra i lavori più semplici da eseguire, o meglio, richiede tempo e pazienza. Bisogna eliminare ogni traccia di calce, intonaco e pittura per rendere la casa confortevole e igienica. Per eliminare i residui di intonaco, è necessario pulire a fondo il pavimento e per farlo esistono in commercio numerosi detergenti sgrassanti a base acida o puoi ricorrere al fai da te con prodotti che hai in casa.

Per togliere le incrostazioni di calce è sufficiente bagnare un batuffolo di cotone con dell’olio e posarlo sul residuo di cemento, farlo agire per qualche minuto e procedere con il lavaggio. Per la pulizia fai da te post lavori il consiglio è quello di utilizzare prodotti ecologici: per il gres porcellanato, il cotto, il marmo, le piastrelle basterà diluire in due litri d’acqua un bicchiere di aceto, un cucchiaio di bicarbonato, scaglie di sapone di Marsiglia e qualche goccia di detersivo per i piatti e lavare con uno straccio e noterai che i pavimenti e i rivestimenti saranno lucidi e splendenti.

Il parquet dona alla casa eleganza e comfort ma richiede particolari attenzioni, soprattutto quando si devono effettuare le pulizie post lavori di ristrutturazione. Per eliminare dal legno i residui di calce basterà passarci sopra con un panno, preferibilmente in morbido cotone, e del sapone di Marsiglia. Il legno è un materiale molto delicato e per questa sua caratteristica, quando si effettuano le pulizie post lavori, bisogna assolutamente evitare le sostanze aggressive come l’alcol o la candeggina

Quando si ristruttura una casa, la prima cosa da fare prima di entrare è una pulizia post lavori accurata e approfondita. La cosa più difficile da fare è rimuovere l’innumerevole quantità di polvere che inevitabilmente si forma quando si fanno lavori di rifacimento di una casa.

Per prima cosa bisogna aprire tutte le finestre, poi con uno spazzolone morbido e un panno, rimuovere i residui di polvere dal soffitto e dalle pareti. Con un’aspirapolvere togliere lo sporco dal pavimento, dal battiscopa e, prestando molta attenzione, dai vetri.

Lavare il pavimento con dell’acqua, far asciugare e ripassare l’aspirapolvere. Ripetere questa operazione fino a quando l’acqua, che hai utilizzato per lavare, non sarà pulita. Per quanto riguarda i mobili, sarà necessario rimuovere i teli che hai utilizzato per coprirli e sbatterli all’aperto, e poi pulirli con stracci umidi.

Per rimuovere le macchie di vernice dalle superfici, il consiglio è quello di posizionare sulla macchia un batuffolo di cotone imbevuto di olio e lasciarlo agire per un po’. Successivamente bisognerà pulire la superficie con una soluzione di aceto e detersivo per piatti. Per le superfici come marmo, parquet, gres o cotto è fondamentale proteggerli con uno spesso strato di sapone di Marsiglia prima di passare sopra l’aceto, che potrebbe essere aggressivo e rovinare il materiale. Una volta che la macchia sarà stata rimossa, pulire la zona interessata con sapone di Marsiglia e bicarbonato.

Per rimuovere i residui di silicone è necessario lasciar agire un po’ di alcol o aceto, in modo che il silicone si ammorbidisca, e poi toglierlo con l’aiuto di un raschietto o cutter.

Quando si fanno le pulizie in una casa ristrutturata da poco è importante che tutti i materiali siano ben asciutti per evitare che possano rovinarsi. Infatti se la pulizia post lavori viene eseguita troppo presto, con stucchi, calce, silicone ancora freschi, si incorre nel rischio di danneggiare il lavoro, come ad esempio le fughe che, se non completamente asciutte, possono svuotarsi e quindi creare fastidiosi dentini o variazione di colore.

Al termine dei lavori di ristrutturazione è cura dell’impresa edile che li ha eseguiti, lasciare la casa libera da macerie e materiale di scarto. Questi infatti, definiti “rifiuti speciali”, devono essere adeguatamente smaltiti in discarica. Non è invece compito della ditta rimuovere residui di calce, polvere causata da cemento o gesso e macchie di vernice.

Domande frequenti sulla pulizia post cantieri

Perché affidarsi a un professionista per la pulizia post cantiere?

Il risparmio di energie, di tempo e di denaro è alla base della scelta. Non è un mistero che le tempistiche di un intervento di pulizia post cantiere si fanno decisamente più brevi in confronto ad un lavoro non fatto da un professionista. Ugualmente lo spreco di risorse (umane, materiali) e di denaro è molto maggiore quando occorre procurarsi da sé mezzi e persone per la pulizia. Preventivi bassi e competitivi e grande efficienza e rispetto delle regole fanno della scelta di una ditta la sola strada ragionevole. 

La scelta sul tipo di materiali e prodotti da applicare per una adeguata pulizia di un locale a fine cantiere è concretamente una delle ragioni primarie da considerare nel momento in cui ci si rivolge ad una ditta di professionisti. Solo una ditta qualificata è fornita dei prodotti specifici e della attrezzatura adatta ad eseguire un ottimo lavoro su ogni tipo diverso di superficie. 

Come eseguire la pulizia dei pavimenti a fine cantiere?

Il primo consiglio è quello di rivolgersi a una ditta specializzata nel settore delle pulizie di fine cantiere. Sia che si tratti di un capannone, di un cantiere aperto o di un'area industriale specifica, ogni tipo di operazione post lavori relativa alla pulizia di un pavimento devono poi tenere conto di numerosi fattori.

Una volta effettuato un piano di lavoro con presa visione delle situazioni in cui il pavimento versa, si passa in linea di principio a delle adeguate operazioni di levigatura dei pavimenti.

Il trattamento, ovviamente, cambia a seconda del materiale usato: se parquet, se gres porcellanato, se marmo.

È importante che i tecnici presenti agiscano in profondità eliminando con la specifica operazione di levigatura prescelta qualunque residuo sulla superficie del pavimento da pulire dopo la fine del cantiere. Dal momento che si tratta di una pulizia da eseguire perfettamente, è doveroso sottolineare l'importanza di ricorrere alla comprovata esperienza e qualità di un professionista del settore.

Una fase decisamente importante dell'intero meccanismo di pulizia di un pavimento post cantiere è quello della lucidatura.

Lucidare i pavimenti non è assolutamente un gioco da ragazzi e occorre affidare l'operazione ai tecnici delle aziende specializzate. Procedimento articolato a base di elementi chimici la cui peculiarità è quella di fornire una lucidatura durevole resistente nel tempo, viene spesso seguito, come l'opera di levigatura, da un particolare trattamento con silicati di litio se si tratta di pavimenti in cemento.

L'intero procedimento è volto a fare lucentezza, brillantezza ed armonia nella lucidatura, che deve essere rigorosamente prodotta con elementi e sostanze approvate dai regolamenti e rientranti nei parametri igienico - sanitari.

Nella maggioranza delle opere di pulizia di un pavimento a fine cantiere e in tutti quei casi in cui si è nella fase post lavori di un cantiere e si sta procedendo alla pulizia profonda del pavimento, è vivamente consigliabile di ricorrere alle cure di personale specializzato ed autorizzato anche per provvedere a operazioni di sicurezza dell'incolumità dei singoli attraverso l'esecuzione di particolari trattamenti antiscivolo.

Pulizie post cantiere prezzi medi: circa 5€/mq.

Quando viene richiesta la pulizia di fine cantiere?

In primis, la richiesta avviene dopo i lavori di ristrutturazione di un immobile. Sia privato o condominiale: l’opera lascia sempre innumerevole materiale da smaltire nei modi, tempi e nei luoghi prescritti. Il professionista sa come agire, lo fa per tempo: per esempio liberare le stanze da calcinacci, macerie e residui di pittura. E il suo ‘ingaggio’ rientra perfettamente in una logica di risparmio e di efficienza di risultati.

Anche dopo il trasloco di mobili, che può avvenire quando si effettua un restyling di una o varie stanze o una qualche altra opera di abbellimento e arredo d’interni, necessita una richiesta di pulizia. L’intervento post lavori di una ditta riduce e annulla tutti i rischi di smaltimento, di insalubrità e di mancato rispetto delle leggi in vigore sul tema.

Le pulizie di fine cantiere possono essere anche richieste da strutture alberghiere, ostelli o B&B quando devono adattare le loro stanze alle nuove normative