Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi prezzi di recintare giardino online. Servizio totalmente gratuito e senza impegno. Potrai paragonare vari preventivi di recintare giardino dai migliori professionisti.

Prezzo di Giardinieri

Quanto costa un lavoro di Giardinieri?

Il prezzo medio è di

938 €
Da 100 € Prezzo più basso per la categoria: recintare giardino
Fino 3.200 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di recintare giardino

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

In questa guida

I diversi metodi per recintare un giardino

Recintare con ferro

Recintare con ferro

La recinzione in ferro è quella più classica che si può realizzare per delimitare il giardino. Essa è consigliata soprattutto quando si vive a ridosso di una strada molto trafficata, realizzandola alta e schermante, mentre se si vive in una zona tranquilla è possibile anche installarla di dimensioni più contenute.

La recinzione in ferro è molto utilizzata grazie alla sua resistenza e durata nel tempo, oltre che per la facilità di assemblaggio e montaggio. Inoltre è possibile scegliere tra diverse tipologie: da quelle più leggere e sottili, costituire da lunghi picchetti, a quelle più massicce e caratterizzate da pali in ferro dipinto o battuto. La manutenzione, se paragonata ad altre tipologie di recinzioni, è minima e il ferro è anche più resistente.

Recintare con ferro

Recintare con ferro

La recinzione in legno è sicuramente quella che meglio riesce ad integrarsi con l’ambiente naturale circostante. Essa comunemente può essere acquistata in forma prefabbricata e venduta mediante singoli moduli che devono essere incastrati tra loro. Generalmente il legno usato per realizzare questo tipo di recinzione è trattato con sostanze impermeabilizzanti, per garantire una maggiore durata nel tempo.

Un’altra possibilità è quella di farsi realizzare una recinzione personalizzata in legno affidandosi ad un falegname specializzato, ad esempio in occasione della ristrutturazione della villa. Infatti la tipologia di recinzione in legno è maggiormente utilizzata per giardini in campagna o in montagna, dove il contatto con la natura circostante è diretto, ma non si esclude l’utilizzo anche ai fini decorativi più particolari per un giardino normale.

Recintare con muretto

Recintare con muretto

Tra le tante idee per poter recintare il giardino, quella a muretto è molto diffusa. Infatti questa tipologia permette di realizzare diverse soluzioni, anche combinate con altri materiali o tenendo i mattoni a vista che creano un effetto particolare ed accogliente, oltre a mimetizzarsi bene con l’ambiente. La recinzione in muratura però, rispetto alle altre possibilità, è molto più costosa, ma è anche quella che offre maggiori garanzie in termini di durata e sicurezza.

Oltre al costo e ai permessi necessari per procedere alla costruzione, un aspetto da considerare è che una recinzione in muratura può essere un ostacolo laddove si vuole preservare una veduta paesaggistica. Per la costruzione di una recinzione in muratura si può ricorrere ai classici mattoni, sia in tufo che in cemento, oppure optare per pannelli di cemento prefabbricati che, uniti l’uno all’altro, realizzano una struttura molto robusta e allo stesso tempo gradevole alla vista.

Recintare con siepe

Recintare con siepe

La recinzione del giardino realizzata con le siepi è sicuramente la soluzione più naturale possibile, in quanto determina una continuità tra lo spazio del giardino e quello circostante, ma allo stesso tempo permette di avere un’area separata e ben definita. Inoltre in termini di privacy, la recinzione di questo tipo soddisfa l’esigenza meglio di altri metodi.

Però, rispetto alle altre possibilità di recinzione, quella fatta con le siepi o, in generale, con le piante, necessita di una costante manutenzione, così come prevista dagli altri elementi presenti in giardino, da affidare nella maggioranza dei casi ad un giardiniere professionista. Inoltre un altro svantaggio di una recinzione con le siepi è in termini di sicurezza, in quanto non costituisce una vera e propria barriera difensiva contro le intrusioni.

Recintare il giardino con l’acciaio inox è tra le possibilità più moderne possibili, al passo con le tendenze in fatto di arredamento, con cui si prediligono forme semplici e lineari. Quindi allo stesso tempo si può avere una recinzione di grande impatto stilistico ma anche funzionale, grazie alla sua resistenza e robustezza.

Infatti una recinzione di questo tipo funge da totale barriera protettiva non solo dell’area giardino ma della casa stessa, e si caratterizza per buone prestazioni in termini di reazione agli agenti atmosferici. Non bisogna dimenticare che le caratteristiche dell’acciaio inox riducono praticamente a zero gli interventi di manutenzione. Inoltre in base allo stile della casa, è possibile sbizzarrirsi tra tante idee, che meglio si adattano ai gusti personali e alle esigenze funzionali.

Informazione utile
  • In base ai materiali scelti per recintare un giardino può dipendere non solo il costo ma anche i tempi di realizzazione. Infatti il lavoro può durare solo alcuni giorni oppure settimane, tenendo conto anche della grandezza del perimetro da recintare. In ogni caso per velocizzare la costruzione della recinzione è meglio affidarsi ad un professionista. Uno dei modi più veloci ed economici è la rete.

  • Pochi giorni/settimane
  • Difficoltà: Media-Alta difficoltà

Cosa valutare prima di scegliere il materiale più adatto per recintare il giardino

I passaggi necessari prima di recintare il giardino

Per recintare un giardino sono necessari permessi? Ecco alcuni chiarimenti

Prima di procedere alla costruzione della recinzione per il proprio giardino, è importante capire se il tipo di struttura che si vuole realizzare necessita di qualche autorizzazione e permesso. In base a quanto indicato dalla legge italiana, sono esenti da qualsiasi tipo di permesso per costruire tutte quelle opere che non costituiscono una realizzazione edilizia permanente.

In questa definizione rientrano tutte quelle costruzioni precarie e di rapida asportazione, come recinzioni in rete metallica, sorretta da paletti in legno o in ferro, e senza muro di sostegno. Questi casi, infatti, la recinzione rientra tra le manifestazioni del diritto di proprietà. Per le altre situazioni in cui si ha la volontà di realizzare una struttura che abbia carattere permanente, come recintare il giardino con un’opera in muratura, che va ad incidere in modo durevole sull’assetto edilizio ed urbanistico del territorio, necessita di autorizzazione. Così come se il muro serve a contenere o a sostenere esso stesso dei volumi autonomi e quindi non ha più solo la funzione di delimitazione della proprietà singola.

Quindi è fondamentale affidare i lavori in giardino ad una ditta specializzata che possa anche recintare, tenendo conto anche di questi aspetti, per evitare di dovere affrontare problemi a livello legale di qualsiasi tipo. Inoltre per qualsiasi dubbio, è consigliabile rivolgersi anche a esperti in materia per avere maggiori chiarimenti, anche tenendo conto del proprio caso specifico da dover affrontare, e scegliere il tipo di recinzione anche sulla base di questo fattore, oltre alle necessità che si vogliono soddisfare. Infatti non sii deve dimenticare qual è il motivo principale che ha spinto a voler recintare il proprio giardino.

Dai un punteggio a questa guida

Punteggio medio: 0 stelle

0 punteggi dati

125 persone hanno chiesto preventivi per recintare giardino

Prezzi per categoria
Prezzi correlati
Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..