Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi prezzi di riparare porte legno online. Servizio totalmente gratuito e senza impegno. Potrai paragonare vari preventivi di riparare porte legno dai migliori professionisti.

Prezzo di riparare porte legno

Quanto costa un lavoro di riparare porte legno?

Il prezzo medio è di

122 €
Da 95 € Prezzo più basso per la categoria: riparare porte legno
Fino 150 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di riparare porte legno

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

In questa guida

Prezzi di riparare porte legno

Tipo di lavoro Prezzo
Carteggiare porte in legno 35 €
Riparare cerniere 15 €
Riparare guide porte scorrevoli in legno 25 €
Riparare porte legno gonfiato 95 €
Ristorare porte in legno 150 €

I prezzi sono orientativi e possono variare in funzione di vari fattori a seconda del tipo di lavoro

Informazione utile
  • Stando agli attuali valori di mercato, il costo medio di una serratura nuova e di una porta nuova in legno ha una media standard di circa 440 euro, oscillando dal prezzo più basso che è circa 180 euro a quello più alto che sfiora le 950 euro di media.

  • 3 ore circa
  • Difficoltà: alta

Parti di una porta in legno che si possono dover riparare

I quesiti per sapere come riparare le porte in legno

Voglio cambiare la serratura per motivi di sicurezza - chi paga?

Per sapere chi paga le opere volte a riparare delle porte in legno o per la loro sostituzione è necessario andare ad analizzare il tipo di contratto, poiché la scelta di chi si assume la responsabilità dell’esborso dipende da questo. Ma di fatto la rottura per usura la paga il proprietario di casa.

La spesa per la sostituzione della serratura spetta al proprietario o aall’inquilino a seconda dei casi. Senza un accordo contrattuale che stabilisce come ripartire concretamente le spese tra proprietario e conduttore, ci si base sulle regole generali previste dal codice civile in materia di manutenzioni e riparazioni.

In tal senso occorre distinguere il tipo di riparazione e il motivo. Infatti la necessità di sostituire la serratura può dipendere dalla volontà dell’inquilino di essere l’unico ad avere le chiavi dell’abitazione, per motivi di sicurezza. In tal caso non serve il codice civile, ma basta la consuetudine.

Infatti se il conduttore vuole cambiare la serratura non può accollare la spesa al proprietario di casa. L’inquilino ha diritto di avere tutte le chiavi dell’appartamento, ma se poi le vuole cambiare allora dovrà pagarle individualmente.

La serratura/porta si è rotta (per usura o comunque non per colpa mia) - chi paga?

Nell’ambito delle operazioni per riparare le porte in legno quando si tratta di cambiare la serratura o la porta che si è rotta per usura, la risposta su chi paga la spesa non è univocamente palese. Se infatti il danno è dovuto a normale usura la spesa è a carico dell’inquilino, così come parimenti dovrà pagare il conduttore stesso laddove il danno nasce da un uso di una chiave difettosa che lo stesso inquilino ha fatto realizzare.

Viceversa se il guasto parte da un difetto originario dimostrabile allora spetta al proprietario pagare.

I ladri hanno rotto la serratura/porta: chi paga? 

Quando occorre riparare le porte in legno e in particolare una serratura manomessa da ladri bisogna parlare di caso tipicamente oggetto di grandi controversie legali.

In linea di principio molti specialisti di diritto ritengono che sia un intervento da porre a carico del proprietario, poiché a questi spettano le riparazioni necessarie a mantenere la cosa in buono stato manutentivo. Alcuni sostengono che, tuttavia, l’ingresso dei ladri integri rientri nella fortuita casistica per cui il proprietario non può aver responsabilità, tale da esonerarlo da ogni responsabilità, ragion per cui la spesa spetterebbe a carico dell’inquilino.

Chi paga la riparazione di una porta d'entrata in un condominio?

A volta si può dover riparare le porte in legno in condizioni in cui si tratti, specificatamente di una porta d’entrata condominiale. Come sempre succede in questi casi, quando si tratta di un bene del condominio, la comunità, quindi di fatto il proprietario, in quanto bene comune dell'edificio deve affrontare le spese e non, dunque, il conduttore cioè l’affittuario.

Analisi delle finiture per riparare le porte in legno

Dai un punteggio a questa guida

Punteggio medio: 0 stelle

0 punteggi dati

458 persone hanno chiesto preventivi per riparare porte legno

Prezzi per categoria
Prezzi correlati
Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..