Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi prezzi di riscaldamento a battiscopa online. Servizio totalmente gratuito e senza impegno. Potrai paragonare vari preventivi di riscaldamento a battiscopa dai migliori professionisti.

Prezzo di Riscaldamento

Quanto costa un lavoro di Riscaldamento?

Il prezzo medio è di

11.853 €
Da 359 € Prezzo più basso per la categoria: riscaldamento a battiscopa
Fino 20.000 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di riscaldamento a battiscopa

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

In questa guida

Tipologie di riscaldamento a battiscopa

Riscaldamento a battiscopa ad acqua

Riscaldamento a battiscopa ad acqua

All’interno del battiscopa sono alloggiate delle tubazioni idrauliche, analogamente a quanto succede per il riscaldamento con radiatori o a pavimento il calore dell’acqua si trasmette all’ambiente facendo aumentare la temperatura.

La temperatura ideale è compresa tra 40°C e 55°C, per cui i consumi energetici sono contenuti. Per alimentarlo si può utilizzare una caldaia, una pompa di calore, un impianto a pannelli solari termici oppure una stufa a pellet. 

Il costo medio per l’installazione è 120 €/m.

Riscaldamento a battiscopa elettrico

Riscaldamento a battiscopa elettrico

Il calore viene generato da una resistenza elettrica posta all’interno del battiscopa e protetta da un profilo in alluminio. Occupano meno spazio rispetto a quelli ad acqua. 

Possono essere alimentati da un impianto fotovoltaico per non avere costi di alimentazione proibitivi.

Il costo medio per questa tipologia di impianto è 100 €/m.

Riscaldamento a battiscopa bivalente

Riscaldamento a battiscopa bivalente

Si tratta di un sistema misto che contiene sia le tubature idrauliche sia le resistenze elettriche, da utilizzare in modo alternato a seconda delle necessità.

Questa soluzione ibrida è conveniente, ad esempio, quando è installato un impianto fotovoltaico perché permette di avere sempre l’impianto funzionante. Questo sistema ha un costo di 140 €/m.

Informazione utile
  • I prezzi per la posa del riscaldamento a battiscopa variano non solo in base al materiale ma possono variare anche da ditta a ditta e a seconda della zona. In media il costo è 120 € al metro lineare

    Per avere bassi consumi si può abbinare a questo lavoro l’installazione di pannelli solari per alimentare l’impianto. Questo lavoro ha un costo di circa 1.200 €/mq e potrebbe essere sufficiente un impianto da 2 o 3 mq. Riscaldare l’acqua con un impianto a pannelli solari permette di ottenere temperature intorno a 45°, sufficienti per questa tipologia di riscaldamento.

  • 1 settimana circa
  • Difficoltà: media

Quanto costa un impianto di riscaldamento a battiscopa?

L'installazione di un impianto di riscaldamento a battiscopa ha un costo medio di 120 € per metro lineare

Ecco alcuni esempi di costi finali  per l’installazione in base alla metratura dell'edificio:

  • Casa di 70 mq: 4.000 €
  • Casa di 100 mq: 4.800 €
  • Casa di 120 mq: 6.200 €
  • Casa di 200 mq: 7.200 €

L’installazione non è molto complessa in confronto, ad esempio, a quella dei pavimenti radianti che richiedono il rifacimento della pavimentazione. In questo caso le tubature si installano lungo le pareti perimetrali proprio dove è posizionato normalmente il battiscopa, per questo sarà necessario praticare dei fori nelle pareti.

Per prima cosa l’installatore esegue l’installazione dei collettori in base ai calcoli eseguiti per conoscere il fabbisogno energetico dell’edificio e stabilire come dimensionare l’impianto. Il collettore ha la funzione di distribuire l’acqua calda, proveniente dalla caldaia o altro generatore, alle tubazioni facenti parte dell’impianto.

Le tubazioni saranno portate ad ogni ambiente all’altezza giusta per consentire il fissaggio con quelli inseriti nel battiscopa. 

Si fissa alla parete prima il profilato posteriore del battiscopa a cui saranno agganciati i tubi e dopo la posa dell’impianto sarà chiuso con la parte anteriore. Le dimensioni sono leggermente superiori a quelle di un normale battiscopa, ma l’ingombro non è eccessivo.

L’installatore si occuperà poi dell’installazione e del collegamento con i termostati da cui sarà possibile regolare la temperatura di ogni ambiente.

Ecco un analisi più dettagliata dei costi necessari per realizzare l’installazione dell’impianto di riscaldamento a battiscopa:

  • manodopera tecnico impiantista: 40 € /h
  • battiscopa radiante: può essere fatto in pvc o legno ed ha delle lamelle nella parte alta dalle quali fuoriesce il calore. Ha già incluse tutte le componenti per il suo funzionamento che sono tubazioni, batteria, staffe e minuteria necessaria per il fissaggio. Il costo del materiale è di circa 100 € per metro lineare.
  • isolamento dei muri: il battiscopa radiante funziona per irraggiamento. Le pareti vengono riscaldate per convezione e restituiscono il calore alla stanza per irraggiamento. Affinché questa loro funzione possa essere ottimale devono essere opportunamente isolate. È possibile realizzare un cappotto esterno che protegge l’intera abitazione anche da eventuali ponti termici ed ha un costo di installazione di circa 45 €/mq. Un altra tipologia di isolamento che è possibile eseguire mediante il riempimento della camera d’aria dei muri perimetrali (se presente) è l’insufflaggio di materiali come poliuretano espanso o cellulosa per un costo compreso tra 10 €/mq e 15 €/mq, a seconda del materiale e dello spessore utilizzato. In alternativa si può realizzare un cappotto termico interno installando pannelli in materiale coibente direttamente dall’interno per un costo di circa 10 €/mq.

Vantaggi e svantaggi del riscaldamento a battiscopa

Detrazioni fiscali per l'installazione del riscaldamento a battiscopa

La sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale è tra gli interventi che danno diritto alle agevolazioni sulla "Riqualificazione energetica" meglio conosciute come Ecobonus. Ciò naturalmente sarà possibile soltanto se questo lavoro è finalizzato all’aumento del livello di efficienza energetica dell’edificio e questo deve essere certificato da un tecnico. 

La detrazione si applica inoltre solo agli interventi eseguiti su edifici esistenti, non di applica invece alle nuove costruzioni. Può essere richiesto sia per singole abitazioni sia per edifici condominiali. 

Nel caso dell’installazione di riscaldamento a battiscopa si ha diritto ad una detrazione del 50% se l’impianto è dotato di caldaia a condensazione almeno in classe A o alimentato da generatori di calore a biomasse combustibili.

Installando una caldaia a condensazione in classe A si avrà la detrazione al 65% se questa è dotata di sistemi di termoregolazione evoluti.

Nel caso in cui l’intervento fosse eseguito su tutte le unità immobiliari di un condominio la detrazione spettante potrebbe arrivare al 75%.

L’agevolazione si ottiene sempre attraverso 10 quote annuali di pari importo che saranno detratte dall’IRPEF. 

Trattandosi di agevolazioni soggette a scadenze è bene controllare se vi sono state delle variazioni prima di avviare i lavori.

Dai un punteggio a questa guida

Punteggio medio: 1 stelle

1 punteggi dati

213 persone hanno chiesto preventivi per riscaldamento a battiscopa

Prezzi per categoria
Prezzi correlati
Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..