Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi prezzi di riscaldamento elettrico online. Servizio totalmente gratuito e senza impegno. Potrai paragonare vari preventivi di riscaldamento elettrico dai migliori professionisti.

Prezzo di Riscaldamento

Quanto costa un lavoro di Riscaldamento?

Il prezzo medio è di

11.853 €
Da 359 € Prezzo più basso per la categoria: riscaldamento elettrico
Fino 40.000 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di riscaldamento elettrico

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

In questa guida

Termoarredi e scaldasalviette elettrici per il bagno

Termoarredi tubolari

Termoarredi tubolari

Una soluzione per un bagno moderno?
Sicuramente i termoarredi, radiatori dalla forma particolare che possono essere utilizzati in più modi e che hanno un design che permette di fonderli al meglio con l’ambiente.
In bagno i termoarredi tubolari sono utili per appoggiare gli asciugamani.

Fonte dell'immagine in: Antrax.it

Termoarredi modulari

Termoarredi modulari

Alcuni termoarredi modulari hanno un design realizzato appositamente per favorire il processo di asciugatura di salviette, asciugamani, indumenti.
La possibilità di sceglierli in diversi colori ne favorisce l’inserimento a tutti i livelli di design, mentre le forme consentono di risparmiare spazio in un ambiente dagli spazi sempre ristretti quale il bagno.

Fonte dell'immagine: Antrax.it

Termoarredi monoblocco

Termoarredi monoblocco

Esistono termoarredi realizzati in unico blocco, perfetti per chi non ama il design modulare e tubolare classico.
Il termoarredo monoblocco è generalmente realizzato in alluminio, adatto a bagni molto moderni e dal design ricercato.

Fonte dell'immagine in: Arredamento.it

Informazione utile
  • Un sistema di riscaldamento facile e veloce da installare è sicuramente quello a infrarossi. I pannelli a infrarossi costano in media 250 € l'uno e talvolta uno è sufficiente.

    I costi salgono per un design più accattivante e dimensioni maggiori.
    Al costo del pannello va aggiunto quello del montaggio, circa 100 euro.

  • 1 giorno
  • Difficoltà: Bassa

Quale tipo di riscaldamento elettrico scegliere?

Riscaldamento elettrico a pavimento

Riscaldamento elettrico a pavimento

Uno dei migliori sistemi di riscaldamento da scegliere è sicuramente quello a pavimento.
Si tratta di un sistema efficace sopratutto se installato al momento della costruzione della casa, quindi prima di posare il pavimento.
Tra i sistemi radianti è il più valevole perché permette di riscaldare gli ambienti in maniera omogenea, potendo anche scegliere se attivare il riscaldamento solamente per una stanza in particolare.
Unico neo è il costo, alto specialmente quando si tratta di realizzarne uno in una casa già edificata, cosa che comporterà la rimozione del pavimento e lavori molto invasivi.

Fonte dell'immagine in: arredamento.it

Riscaldamento elettrico a battiscopa

Riscaldamento elettrico a battiscopa

Chi è molto attento al design può optare per un sistema di riscaldamento a battiscopa.
In questo caso i battiscopa sono sostituiti da modelli appositi che contengono le resistenze e che hanno delle aperture verso l’alto per far fuoriuscire il calore.
Il vantaggio sta nell’assenza di radiatori e di impegnativi lavori da sostenere per installare il sistema, che per contro, per essere davvero efficace, ha necessità di pareti che siano il più possibile spoglie da mobili, per far circolare meglio l’aria calda.

Fonte dell'immagine in: casapratica.it

Riscaldamento elettrico a infrarossi

Riscaldamento elettrico a infrarossi

Un moderno sistema, molto utilizzato, è il riscaldamento elettrico a infrarossi.
In questo caso si utilizzano dei particolari radiatori, molto sottili e perfetti per chi ama il design, in grado di diffondere negli infrarossi il calore, in modo rapido ed efficiente.
La potenza di questi radiatori va dai classici 200 w fino ad oltre 1.000, motivo per cui possono essere utili per scaldare anche ambienti molto grandi, come saloni e soggiorni.

Fonte dell'immagine in: abcCasa.it

Radiatori elettrici

Radiatori elettrici

Infine esistono i radiatori elettrici, molti dei quali hanno il vantaggio di essere portabili e posizionabili all’occorrenza e dove strettamente necessario.
Esistono in commercio molte varianti e tra le più apprezzate troviamo sicuramente i radiatori ad olio e quelli svedesi.
I primi, la cui resistenza interna è immersa nell’olio, sfruttano questo sistema per scaldare costantemente e lentamente nel tempo, anche a radiatore spento, i secondi sono fatti invece per funzionare molte ore consecutivamente, grazie alla possibilità di impostare una temperatura fissa che il radiatore si preoccuperà, grazie a dei sensori, di mantenere tale.
Oltre a questi due tipi ci sono anche i termoconvettori, la cui resistenza, in materiale ceramico, è posta in un dissipatore alettato in alluminio che diffonde il calore nell’ambiente circostante.

Fonte dell'immagine in: rifaidate.it

Riscaldamento elettrico a soffitto

Riscaldamento elettrico a soffitto

Il sistema di riscaldamento a soffitto è simile a quello a pavimento.
Rispetto a quest’ultimo ha però una minore efficacia dato che per diffondere meglio il calore, che naturalmente tende ad andare verso l’alto, ha bisogno di un sistema di ventole che lo rendono un impianto parzialmente a convenzione forzata.
Inoltre questa soluzione comporta la realizzazione di un controsoffitto, in cartongesso o altro materiale, che possa coprire la presenza dell’impianto e delle ventole stesse, rendendolo poco adatto per l’utilizzo in un’abitazione e più indicato per uffici.

Fonte dell'immagine in: edencomfort.com.au

Riscaldamento elettrico a muro

Riscaldamento elettrico a muro

Per riscaldamento elettrico a muro si intende una tipologia di riscaldamento che funziona per irraggiamento e che funziona similmente a quanto avviene per il sistema a pavimento.
In questo caso la rete di resistenze è posta sotto l’intonaco di una parete a scelta dell’ambiente, o degli ambienti, da riscaldare.
Si tratta di una soluzione ideale quando si vuole un sistema di questo tipo, ma non si vuole procedere alla rimozione del pavimento per installare un sistema radiante. Chiaramente è leggermente meno efficiente, ma comunque valido da un punto di vista delle prestazioni.

Fonte dell'immagine in: buildllc.com

Il riscaldamento elettrico conviene?

I trucchi per risparmiare con il riscaldamento elettrico

Il riscaldamento elettrico in fibra di carbonio: le caratteristiche

Dai un punteggio a questa guida

Punteggio medio: 5 stelle

1 punteggi dati

1.374 persone hanno chiesto preventivi per riscaldamento elettrico

Prezzi per categoria
Prezzi correlati
Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..