Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi prezzi di ristrutturazione casa di campagna online. Servizio totalmente gratuito e senza impegno. Potrai paragonare vari preventivi di ristrutturazione casa di campagna dai migliori professionisti.

Prezzo di Ristrutturazione Casa

Quanto costa un lavoro di Ristrutturazione Casa?

Il prezzo medio è di

19.011 €
Da 5.000 € Prezzo più basso per la categoria: ristrutturazione casa di campagna
Fino 40.000 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di ristrutturazione casa di campagna

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

In questa guida

Informazione utile
  • Dovete ristrutturare la vostra casa di campagna ma non sapete in che modo farlo?   In questo caso, affidarsi ad architetti, ingegneri ed interior designer è la soluzione giusta. Prima di farlo però, occorre avere in mente un proprio progetto e stabilire un budget di spesa. Il costo degli interventi di ristrutturazione varia a seconda delle dimensioni dell'abitazione e alla ditta scelta; in generale, il prezzo medio per riverniciare una facciata di medie dimensioni si aggira intorno ai 4500 euro; mentre il costo della realizzazione di un cappotto esterno dipende da quali materiali vengono utilizzati: il prezzo dei pannelli in lana di roccia va dai 4 ai 20 euro al mq e quello dei pannelli in EPS va dagli 8 ai 15 euro al mq

  • 2-3 mesi
  • Difficoltà: alta

Ristrutturare una vecchia casa di campagna e trasformarla in un loft contemporaneo

Ristrutturare significa anche rimodernare una vecchia casa di campagna per trasformarla in un loft dallo stile contemporaneo, rispettando però le orme del passato: riparare, restaurare, reinventare. Riparare per dare nuova vita al nostro appartamento sarà la sfida che dovremo affrontare. Prima di tutto sarà necessario capire in che modo poter cambiare la distribuzione incatenata delle stanze, una dentro l'altra. Una struttura del genere impedisce la libera circolazione dell'aria, così come ostacola la luce diretta del sole. 

Possiamo quindi pensare ad una riforma totale, demolendo muri e tramezzi e lasciando lo spazio libero. La struttura della casa è quella tipica tra due edifici, con un ambiente lungo e stretto e decidendo di creare un unico open-space,  lo spazio sembrerà ancora più grande. L'unica stanza che dovrà restare chiusa sarà il bagno, per caratteristiche intrinseche alla struttura. Per quanto riguarda gli elementi che troveremo in buono stato, potremo pensare di ripararli e pulirli per dargli nuova vita. In questo modo valorizzeremo quello che ha resistito al passare degli anni e risparmieremo su qualche elemento. 

Uno degli elementi che possiamo pensare di lasciare intatti è il soffitto. La prima cosa che colpisce una volta entrati in casa è questa sensazione di ampiezza e altezza data dalle pareti altissime e dal tetto con travi in legno scoperte. A vedere così tanta bellezza, sembra quasi impossibile pensare al fatto che antecedentemente fosse stato istallato un controsoffitto in cartongesso, che copriva interamente la antica struttura della casa. Restaurare e lasciare aperto alla vista il soffitto donerà nuova ampiezza all'appartamento, facendolo apparire più grande nonostante la sua struttura stretta e lunga. 

Con questa tipologia di interventi è necessario rendersi conto di quali sono gli elementi che valga la pena salvare e quali invece togliere di mezzo. In generale se i pavimenti, le porte e le finestre sono in buono stato e sono fatti di materiale buoni, allora vale la pena restaurarli e donargli di nuovo lo splendore del loro stato originario. Possiamo pensare di restaurare quello che è possibile, tenendo in conto anche che i mobili antichi hanno il suo fascino nell'epoca moderna. Esistono linee appositamente vintage, mentre noi avremo l'originale.

Quello che è necessario è sicuramente levigare legno e pavimenti e successivamente verniciare. Per portare a termine tale lavoro sarà bene rivolgersi a dei falegnami professionisti, che sappiano riportare porte, finestre e mobili all'antico splendore di un tempo. In molti casi, come nel caso di ante di finestre e balconi, i pezzi dovranno essere smontati e portati in laboratorio per poter ultimare al meglio il lavoro. Mentre in altri casi, quando non sarà possibile recuperare la brillantezza di un tempo, potremo pensare a delle pitture di differenti colori ed intensità.

Utilizzando la pittura potremo dare nuova forma a mobili che un tempo erano utilizzati per altro scopo, per esempio la vecchia cristalliera potrebbe essere dipinta di bianco come il resto del mobilio e adibita a libreria. Per quanto riguarda invece porte e finestre, dopo averle fatte comunque levigare, possiamo pensare anche in questo caso di dipingerle di bianco per uniformarle al resto della casa.

La vera qualità di una buona ristrutturazione è saper approfittare e reinventare quello che in passato ha avuto un utilizzo differente, come nel caso delle antiche travi in legno. Se un tempo l'altezza dello stabile era stata occultata attraverso il muro in cartongesso, limitando peraltro lo spazio dello stabile, ora possiamo creare il nuovo a partire dal vecchio.

Possiamo pensare di soppalcare parte della casa, attraverso una struttura in legno o una struttura metallica. In questo modo creeremo delle nuove stanze e sfrutteremo lo spazio che abbiamo a disposizione. Inoltre possiamo pensare di adoperare l'altezza anche per creare dei depositi dove poter immagazzinare tutto quello che normalmente non sappiamo dove mettere in casa.

Un altro elemento che possiamo pensare di lasciare così come era nella struttura originaria è la parete in mattoni che si alterna a quella liscia dipinta di bianco. In questo modo il nostro appartamento avrà uno stile vintage ed allo stesso tempo rustico, lasciando intravedere i vestigi che il tempo ci ha voluto donare e contrapponendoli ad uno stile moderno e contemporaneo.

Gli elementi del passato ritornano, in particolar modo se ci accingiamo a ristrutturare una casa di campagna abbastanza vecchia. L'antico però può essere bilanciato con il nuovo, in un gioco di antitesi il cui risultato sarà un'eccezionale mix di epoche e stili diversi.

Nella facciata posteriore troviamo la parete di mattoni che poi ritroviamo nella parte superiore dei pilastri enfatizzando così il cambio di altezza. Tradizionalmente questo elemento veniva nascosto al di sotto dei rivestimenti, ma a partire dagli ultimi anni sta iniziando ad essere di nuovo preso in considerazione nei progetti di ristrutturazione, soprattutto per la sua capacità di dare personalità e carattere agli ambienti oltre che ad essere un materiale monto resistente ai cambi di temperatura e che non si sporca con facilità.

Trattandosi poi di un appartamento molto lungo e stretto, che poteva essere illuminato solo attraverso le facciate anteriori e posteriori ed essendo prima diviso in molte stanze l'una dentro l'altra, la luce non poteva arrivare direttamente nei vari ambienti e per risolvere questo problema era stato creato un minuscolo patio per illuminare e ventilare le stanze. Questo patio si converte ora in un lucernario attraverso cui la luce arriva alla zona centrale della casa.

L'ingegno starà nel cercare il dialogo tra presente e passato, far convivere quello che abbiamo voluto conservare con quello che abbiamo deciso di aggiungere, unire la bellezza alla funzionalità. Chiaramente, per quanto riguarda i mobili della cucina, essi saranno complementi aggiunti, con tutte le comodità che offrono le nuove tecnologie ed i materiali contemporanei, come la resistenza del quarzo per la cappa o la funzionalità dell'acciaio inossidabile per il lavandino.

Una cucina è lineare se si integra con il resto e quindi potremo sceglierla di colore grigio per poterla adattare all'ambiente circostante. Nello scegliere i mobili della cucina teniamo in conto di lasciare abbastanza spazio per installare la lavastoviglie, che deve essere inoltre lontana dal forno. I mobili devono essere belli ma anche funzionali, per cui scegliamoli anche in base alla comodità d'uso dei tiretti o degli stipetti. Inoltre in uno spazio come quello della nostra vecchia casa di campagna stretta e lunga, per dare maggior ampiezza i mobili dovranno essere lisci e non ruvidi.

Dalla porta della cucina scorgiamo anche il bagno. Quest'ultimo, allo stesso modo della cucina, si conserva e si reinventa. Il nuovo pavimento in gres porcellanato rappresenta un ponte di dialogo con la antica parete in mattoni massicci. per conservare le cose così come erano e non alzare il livello del pavimento, possiamo pensare di installare un water sospeso, mentre per mantenere la finestra originale possiamo pensare di eliminare il controsoffitto come abbiamo fatto nel resto della casa.

La terrazza rappresenta la parte esterna della casa, che può essere anch'essa ristrutturata. Possiamo pensare ad un pavimento in legno, in modo tale che l'acqua piovana possa passare liberamente e non ristagnare in superficie. Il legno e il bianco delle pareti conferiscono alla terrazza quel tocco di mediterraneo tipico delle zone costiere. 

La ristrutturazione degli esterni di una casa di campagna

I materiali più utilizzati per la ristrutturazione delle case di campagna

Dai un punteggio a questa guida

Punteggio medio: 0 stelle

0 punteggi dati

662 persone hanno chiesto preventivi per ristrutturazione casa di campagna

Prezzi per categoria
Prezzi correlati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..