Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
Richiedi un preventivo gratuitamente In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi preventivi per ristrutturazione giardino online. Riceverai diversi preventivi da confrontare dai migliori professionisti di ristrutturazione giardino.Servizio completamente gratuito e senza impegno.

Prezzo di Giardinieri

Quanto costa un lavoro di Giardinieri?

Il prezzo medio è di

849 €
Da 300 € Prezzo più basso per la categoria: ristrutturazione giardino
Fino 2.400 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di ristrutturazione giardino

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

Le piante da interrare per la ristrutturazione di un giardino

Tulipani

Tulipani

Il terriccio adatto per piantare i tulipani è quello basico con un buon drenaggio perché sono piante che temono l’umidità. Non hanno bisogno di essere innaffiate spesso, perché i bulbi corrono il rischio di marcire, mentre preferiscono l’esposizione alla luce solare

Fonte dell'immagine in: living.corriere.it 

Begonie

Begonie

Le begonie sono indicate all'interno di un giardino appena ristrutturato. Preferiscono un terreno misto, con ambienti acidi e ben drenati tipici della miscela torba-muschio. I fiori devono essere esposti alla luce solare e devono essere innaffiati frequentemente, ma non abbondantemente. 

Fonte dell'immagine in: it.depositphotos.com

Magnolie

Magnolie

La magnolia è una pianta di facile coltivazione che si può trovare sia in arbusti che in alberi e ha bisogno del sole diretto. E’ importante collocarla in un terreno ben drenato e fertile. Nei primi anni di vita ha bisogno di abbondante annaffiatura, pian piano diminuisce fino a cessare quasi completamente una volta che è diventata adulta. 

Fonte dell'immagine in: it.dreamstime.com

Bambù

Bambù

Il terreno e l’esposizione costante al sole sono fondamentali per il bambù. Per quanto riguarda il terreno del giardino appena ristrutturato, predilige quelli marnosi arricchiti con sostanze organiche. Le radici non sono profonde per questo è meglio proteggerle e innaffiarle ogni 7-10 giorni.

Fonte dell'immagine in: blog.pianetadonna.it

Informazione utile
  • La cura, la manutenzione e la ristrutturazione di un giardino è un’attività impegnativa. Bisogna essere informati sulla quantità d’acqua, sulla qualità del terriccio da usare e sul suo PH. Per questo motivo è importante affidarsi ad un giardiniere o ad un paesaggista esperto. 

  • 2-3 giorni
  • Difficoltà: Medio - Bassa

Ristrutturazione giardino: tipologie e ispirazioni

Giardino all'inglese

Giardino all'inglese

Quando si decide di ristrutturare un giardino, si deve sapere che quello all’inglese accosta elementi vegetali a quelli artificiali. Anche se l’aspetto è naturale, tutto è stabilito con cura e precisione. I rigidi schemi fanno in modo che tutte le esigenze solari delle piante vengano sempre rispettate. Nel tradizionale giardino all’inglese sono presenti piante perenni come rose, gerani, alchemilla, lavanda, erba gatta e salvia. Sono ideali anche varietà biennali come la digitale e il garofano e non manca il glicine o il caprifoglio.

Fonte dell'immagine in: commons.wikimedia.org

Giardino alla francese

Giardino alla francese

Il giardino alla francese ha uno schema preciso in cui nulla è lasciato al caso. La vegetazione si integra con gli edifici. Le siepi seguono forme geometriche precise, gli specchi d’acqua ampliano la prospettiva. Le specie che dominano sono sempreverdi, tra cui i lecci, i cipressi e i pini. Un ruolo di rilievo lo hanno anche gli agrumi

Fonte dell'immagine in: codiferro.it

Giardino giapponese

Giardino giapponese

Ristrutturare un  giardino seguendo i dettami di quello giapponese vuol dire ricreare un luogo dedicato alla natura e alla pace. Al suo interno nulla è lasciato al caso, ma tutto richiama una precisa simbologia. Al posto del manto erboso c’è il muschio e le pietre per avere una copertura verde tutto l’anno. Per evitare contrasti non si inseriscono alberi alti, ma solo quelli di piccole dimensioni. Accanto ai bonsai possiamo trovare aceri, bambù o ginepri.

Fonte dell'immagine in: easyviaggio.com

Giardino zen

Giardino zen

Il giardino zen è tipico della cultura giapponese e si basa su tre elementi caratteristici: acqua, pietre e piante. La composizione degli elementi è studiata nei minimi dettagli con un risultato naturale e armonico. Tra gli alberi più diffusi ci sono la felce, il bambù, il ginepro, l’acero e l’azalea. Oltre ad una funzione decorativa hanno anche un valore simbolico

Fonte dell'immagine in: bonsaiandsuisekimagazine.eu

Giardino all'italiana

Giardino all'italiana

Se scegliamo di ristrutturare il giardino secondo i canoni di quello all’italiana, avremo uno spazio molto elegante perché si basa su forme geometriche, verde ed architettura. La concezione è quella di non nascondere la vista delle campagne circostanti, quindi ai lati o sul fondo vengono disposti alberi e filari. Le piante rampicanti come le viti e i sempreverdi decorano i pergolati. Le erbe aromatiche e gli alberi da frutto completano il giardino. 

Fonte dell'immagine in: guidagiardino.com

Giardino verticale

Giardino verticale

Il giardino verticale si sviluppa sulle pareti dei palazzi. Il vantaggio è quello migliorare l’isolamento termico, perché non si scalda con i raggi solari e cattura le polveri sottili. Le piante migliori sono quelle grasse insieme al loglio, una tipologia che si insedia rapidamente come la gramigna. Per dare un tocco di colore il consiglio è quello di piantare dei gerani

Fonte dell'immagine in: verticalgreen.altervista.org

Cosa valutare prima di effettuare la ristrutturazione di un giardino

Gli accorgimenti per realizzare una ristrutturazione in giardino perfetta

Se si vuole avere un giardino rigoglioso e naturale, si può decidere di ricorrere alla semina. Ogni tipologia di terreno e di semi ha le sue tempistiche. In linea generale i primi fili d’erba crescono dopo 3-4 mesi. Per avere un manto d’erba ben sviluppato si deve pazientare circa un anno e mezzo

I giardini devono essere rinvigoriti da nuova linfa e questa può essere rappresentato dal terriccio. Il letto di semina è composto solitamente da uno strato di circa 4-5 mm di terra da prato per questo, per coprire un mq di terreno ci vogliono circa 4 litri

Piantare un albero è una delle operazioni principali quando si decide di ristrutturare un giardino. I tempi non sono sempre uguali e le tempistiche dipendono anche dalla tipologia dell’albero. Se si vuole arricchire subito il proprio giardino è consigliabile piantare quelli a crescita rapida, come la mimosa o l’acero, che nel giro di un anno crescono prima degli altri. 

Se in casa si hanno dei bambini, quando si ristruttura il giardino tra i costi si devono aggiungere anche i giochi. La spesa per l’installazione di altalene, dondoli o piccoli percorsi dipende molto dalla tipologia della struttura che scegliamo. Il prezzo per gli attrezzi può variare da un minimo di 500 euro ad un massimo di 1000

Molti terreni sono permeabili, per questo c’è bisogno di prepararlo se vogliamo creare un laghetto nel nostro giardino. In questo caso dobbiamo provvedere al rifacimento della guaina del giardino da ricoprire con delle pietre, molto dipende dal gusto personale. 

Bonus verde per ristrutturare un giardino

Per la ristrutturazione del verde e per il recupero di giardini di interesse storico sono previste delle detrazioni. Ad essere incentivati sono anche le costruzioni di tetti verdi, conosciuti come giardini pensili. Il bonus verde implica una detrazione del 36% delle spese fino ad un massimo di 5.000 euro. Nel caso di interventi realizzati in parti comuni di edifici condominiali la detrazione del 36% è suddivisa per unità immobiliare, a condizione che l’importo sia stato versato al condominio. 

Considerazioni prima di ristrutturare un giardino

614 persone hanno chiesto preventivi per ristrutturazione giardino

Preventivi per categoria
Preventivi relazionati