Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
Richiedi un preventivo gratuitamente In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi preventivi per ristrutturazioni a Roma online. Riceverai diversi preventivi da confrontare dai migliori professionisti di ristrutturazioni a Roma.Servizio completamente gratuito e senza impegno.

Prezzo di ristrutturazioni a Roma

Quanto costa un lavoro di ristrutturazioni a Roma?

Il prezzo medio è di

15.867 €
Da 3.000 € Prezzo più basso per la categoria: ristrutturazioni
Fino 32.000 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di ristrutturazioni

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

I permessi necessari a Roma a seconda della ristrutturazione

Ristrutturazioni

Ristrutturazioni

CILA (Comunicazione Inizio di Lavori Asseverata): questo permesso si utilizza per lavori di ristrutturazione leggera.

Per commissionare ad un'impresa di ristrutturazioni di Roma opere senza intervenire in maniera invasiva, questo permesso è l'ideale.

Il proprietario o l'affittuario fanno richiesta per via telematica tramite il portale del SUET.

Tra i lavori di ristrutturazione leggera:

  • manutenzione ordinaria appartamento;
  • apertura porte interne nei tavolati non portanti;
  • spostamento tavolati interni che costituiscono pareti divisorie.

Presentata al SUET di Roma la CILA, si può cominciare con i lavori. Dalla data stessa. Senza attesa.
I diritti di segreteria costano 251,24 €.

Al termine dei lavori è necessario comunicare la chiusura del cantiere, anche se di piccola entità, tramite presentazione di certificato di collaudo firmato dal Direttore Lavori.
Se sono necessarie variazioni catastali, è importante presentare anche la ricevuta della richiesta della variazione. Se non ci sono variazioni da segnalare, è necessaria una dichiarazione firmata che lo confermi.

SCIA (Segnalazione certificata di inizio attività): permesso richiesto al SUE di Roma per manutenzione straordinaria più pesanti ed invasivi rispetto a quelli per cui si chiede la CILA.

A presentare la SCIA è il proprietario dell'appartamento o l'inquilino.

La documentazione va presentata al Municipio territoriale di competenza o per via telematica. Le opere vanno realizzate entro tre anni dalla presentazione. Si può cominciare il giorno stesso.

La SCIA ha soppiantato la DIA ed ha finalità di snellire l'iter di autorizzazione edilizia.
Il SUET mette a disposizione i modelli da consegnare con elaborati grafici e relazioni tecniche.
Ci sono 30 giorni di tempo entro cui l'amministrazione comunale può chiedere modifiche o nuova documentazione, compreso il blocco dei lavori, che possono già essere cominciati.

Il costo dei diritti di segreteria è di 560 €.

La SCIA viene utilizzata per:

  • manutenzione straordinaria delle parti strutturali;
  • restauro conservativo;
  • modifiche non strutturali.

Permesso di costruire: permesso per lavori di ristrutturazione pesante come ampliamenti, sopraelevazioni e ristrutturazioni di edifici residenziali e condomini a Roma che ne modificano la sagoma.

I lavori che rientrano nella SCIA infatti non consentono di modificare volumetria e sagoma dello stabile.

L'ente di riferimento è lo Sportello Unico Edilizia di Roma.

Si compila l'apposito modulo per la richiesta del Permesso di Costruire aggiungendo la marca da bollo. Una volta presentato, viene assegnato un numero di protocollo della pratica.
Importante segnalare all'interno di quale Municipio della città si trova lo stabile, la descrizione in breve delle opere e allegare relazione tecnica ed elaborati grafici.
Va esplicitato il nome di progettista, impiantisti, impresa di ristrutturazioni e Direttore Lavori.

Assenza di permessi: quando il lavoro di ristrutturazione consiste in manutenzione ordinaria, non è richiesto alcun permesso.

Se si richiedono ristrutturazioni chiavi in mano ad un'impresa di Roma, serviranno i permessi. Se si chiama un imbianchino per rinfrescare la verniciatura interna, no.

Attenzione: valutare bene che tipo di ristrutturazioni eseguire con l'aiuto di un architetto di interni di Roma, perché i prezzi per i lavori sono strettamente legati alla quantità e alla tipologia degli interventi.

Fonte dell'immagine in: krismal.pl

Ristrutturazioni a Roma, informazioni utili

Quando si parla di ristrutturazioni a Roma si usa un termine nel quale possono essere compresi diversi lavori. Dal più semplice al più complesso che vanno sempre valutati in base alle proprie esigenze e necessità dell’immobile.

Quindi, prima di affidarsi a un’impresa professionale, si deve essere a conoscenza di alcune informazioni di base in modo da non farsi trovare impreparati quando verranno mostrati i preventivi. Meglio spendere un po' di più, ma essere sicuri di ottenere un lavoro di qualità, piuttosto che puntare al risparmio e nel giro di qualche mese dover contattare una nuova impresa.

Cosa sapere

Le ristrutturazioni a Roma in esterno, possono avere problemi di vincoli paesaggistici, cosa vuol dire? Essendo una città magnifica e dalla storia gloriosa, proprio per questo una delle città più care d’Italia, si deve rispettare lo stile architettonico che esiste nelle sue zone in modo da non andare a svalutare e provocare un danno paesaggistico.

Esistono due tipi di manutenzioni in fatto di ristrutturazioni le ordinarie, dove non sono richiesti permessi o autorizzazioni, e le straordinarie, dove è necessario presentare una denuncia d’inizio attività alle autorità competenti con relativo progetto di eventuali modifiche che si vanno ad apportare.

Nel primo caso rientrano, le ristrutturazioni a Roma ordinarie, sono quei lavori come rifacimento infissi, utile per un buon isolamento termico, riparazione balconi, pittura, sostituzioni tegole, demolizione o ricostruzione dei rivestimenti. Lavori ordinari, appunto, che possono essere svolti nel giro di qualche giorno e non vanno a modificare la struttura primaria dell’immobile.

Nella seconda categoria, la straordinaria, si trovano lavori che riguardano l’installazione di nuovi impianti come quelli relativi alle energie rinnovabili, per esempio. ma anche la costruzione di recinzioni, solai, vespai o demolizione e costruzione di tramezzi interni per servizi come i bagni.

Costi

Ogni lavoro ha un costo diverso dalla gravità della ristrutturazione da eseguire. L’importante, per farsi che un preventivo sia dettagliato, e quello che l’impresa faccia un sopralluogo, gratuito, all’immobile, al fine di analizzare al meglio lo stato degli ambienti, misurare le superfici, così da farsi un’idea del tempo e della manodopera necessaria alla fine dei lavori.

Detto ciò possiamo dire che il costo finale sarà il risultato della moltiplicazione di vari aspetti, quali la superficie coperta ed abitabile. La tipologia dell’immobile, nel caso sia una villa o casale rustico potrebbe essere applicato un leggero incremento dovuto alle opere accessorie necessarie per le abitazioni unifamiliari. L'incremento è diverso a seconda della tipologia.

Se il lavoro è complesso, in funzione del tipo di progetto, potrebbe esserci un parametro di valuta ed il costo della realizzazione in funzione delle finiture e della complessità dell'insieme.

Queste sono le voci principali di un preventivo serio che vanno ad analizzare la casa e le esigenze del cliente per una chiara idea e costi.

60.401 persone hanno chiesto preventivi per ristrutturazioni a Roma

Preventivi per categoria
Preventivi relazionati