habitissimo - Ristrutturazioni e servizi per la casa
tecnico acustica ambientale

Tecnico acustica ambientale: Prezzo e Preventivi

Prezzo medio30 €/h

Fascia di prezzi: 20 €/h - 40 €/h

Richiedi preventivi ai migliori professionisti della tua zona

Questi prezzi sono una stima e possono variare in base alla qualità dei materiali, la durata dei lavori, le dimensioni, ecc. per questo ti consigliamo di richiedere un preventivo personalizzato

Un tecnico per l’acustica ambientale è necessario nel momento in cui si debbano fare delle analisi per quanto riguarda il suono di un determinato ambiente. Estos precios son una estimación por lo que te aconsejamos pedir un presupuesto personalizado.

In questa guida

Richiedi preventivi gratuiti e senza impegno ai professionisti della tua zona

Come funziona il servizio preventivi di habitissimo?

Grafico di persona che richiede il suo preventivo tramite cellulare1. Raccontaci del tuo progetto tecnico acustica ambientale.
Persona richiedente un preventivo tramite il suo smartphone2. Confronta i migliori professionisti e aziende di tecnico acustica ambientale.
Conversazione telefonica tra un professionista e un privato3. Potrai ottenere preventivi e assumere, se lo desideri, il professionista che più ti piace.
In meno di un minuto e gratis

Costi per tecnico acustica ambientale

Tipo di lavoroPrezzoDettagli
Controllo tecnico acustica ambientale casa
130 €
50 mq
Controllo tecnico acustica ambientale ufficio
170 €
150 mq
Controllo tecnico acustica ambientale capannone industriale
500 €
700 mq
Controllo tecnico acustica ambientale bar/ristorante
400 €
300 mq
Controllo tecnico acustica ambientale negozio
300 €
200 mq
Come otteniamo i prezzi?

Come otteniamo i prezzi?

I prezzi che compaiono in questa Guida ai Prezzi provengono da informazioni reali che riceviamo dai nostri utenti privati ​​e professionali, confrontati e verificati da esperti del settore
+ 2.025richieste di preventivo di tecnico acustica ambientale
+ 4.944professionisti di tecnico acustica ambientale
+ 627recensioni verificate da tecnico acustica ambientale

Casi in cui potrebbe essere necessario chiamare un tecnico in acustica ambientale

Controllo sistema di trasporto a terra

Controllo sistema di trasporto a terra

Un tecnico in acustica ambientale è necessario anche nel pubblico trasporto, come in sistema di trasporto pubblici quali treni, tram o pullman, per evitare che l’ambiente di trasporto sia troppo rumoroso.

L’analisi vestirebbe sui diversi pezzi degli impianti di trasporto che producono rumore e sull’analisi del livello di rumore nell’aria, per assicurarsi che sia entro i limiti di legge e di sopportazione dei passeggeri.

Controllo sistema di trasporto a fune

Controllo sistema di trasporto a fune

Restando nell’ambito dei sistemi di trasporto, un tecnico in acustica ambientale è necessario anche per controllare sistemi di risalita di fune o cremagliere, ossia i sistemi di funicolare che sono tipici dei paesi montani.

Il discorso è lo stesso del precedente, un esperto professionista dovrà effettuare controlli affinché nell'impianto ella funicolare non ci siano problemi di suono e che tutto fili liscio, anche perché, una volta in aria, non si può scendere dal mezzo perché c’è troppo rumore!

Controllo in un cantiere

Controllo in un cantiere

Oggigiorno, specialmente nelle grandi città, ci sono numerosi cantieri, i lavori edilizi sono all’ordine del giorno, ma anche queste zone di lavoro devono passare il controllo da parte di un tecnico in acustica ambientale, specialmente se si tratta di cantieri che si protrarranno a lungo nel tempo.

Il perché è facile da capire, il cantiere è una zona di lavoro che produce numerosi e forti rumori (macchinari, attrezzi, sirene, urla e quant’altro) e, di conseguenza, ci si deve assicurare che i rumori non superino la soglia stabilita così da non disturbare il vicinato.

Controllo di un impianto a energia eolica

Controllo di un impianto a energia eolica

La tecnologia moderna è riuscita a sviluppare numerosi metodi per produrre energia pulita, lasciando indietro il petrolio. Gas naturali, energia solare, energia idroelettrica ed energia eolica. Tuttavia, quest’ultima potrebbe avere un problema di suono e, quindi, gli impianti che la producono necessitano della certificazione da parte di un tecnico in acustica ambientale.

Gli impianti di energie rinnovabili eoliche devono essere installati, in pratica, in zone abbastanza lontane dai centri abitati da non dare fastidio alla popolazione con il loro rumore o, in alternativa, far sì che il rumore sia attutito (con poche pale, ad esempio, in piccoli impianti).

Controllo locale con musica live

Controllo locale con musica live

Il lavoro di un tecnico in acustica ambientale è di primaria importanza per analizzare l’ambiente dei locali pubblici, qualunque essi siano, specialmente nel caso in cui abbiano musica live o siano discoteche, assicurandosi che i rumori non disturbino altre persone.

Dato il limite dei decibel, il tecnico si deve assicurare che la musica prodotta in un locale non sia così alta da superare l’isolamento acustico del posto e disturbare l’esterno, assicurandosi, quindi, un totale rispetto delle regole.

Controllo di una sala prove

Controllo di una sala prove

Infine, l’ultimo luogo particolare che un tecnico in acustica ambientale è necessario che vada a controllare per rilasciare una certificazione acustica sono gli studi di registrazione o le sale prove, dove, praticamente, gruppi e singoli musicisti vanno a cantare o a suonare perennemente.

Delle simili struttura, solitamente, sono poste in periferia, così da non disturbare, ma nelle grandi città sono anche in centro e, di conseguenza, il loro isolamento acustico deve essere ottimo altrimenti la musica potrebbe disturbare il vicinato, dato che è quasi perenne.

Informazione utile

Un tecnico per l’acustica ambientale è necessario nel momento in cui si debbano fare delle analisi per quanto riguarda il suono di un determinato ambiente.

Di conseguenza, è necessario sapere quali siano i livelli massimi di rumore consentiti in determinati ambienti, limiti che sono stabiliti dalla legge n. 447 del 26 Ottobre 1995 , detta "Legge quadro sull'inquinamento acustico".

Il massimo del rumore consentito in un determinato ambiente è un aumento massimo di 3dB rispetto sul rumore di fondo già esistente per locali residenziali, anche se la norma cambia in base alla fonte del rumore.

  • Tempistiche: Bassa
  • Difficoltà: Media
arrow

Che cosa fa un tenico in acustica ambientale

Un tecnico in acustica ambientale non è un perito che si occupa solo di controllare e rilevare se sono rispettati i limiti imposti dalla legge per quanto riguarda le emanazioni sonore, ma si occupa anche di prevenzione.

In primo luogo, un tecnico in acustica ambientale può studiare un edificio e determinare i requisiti tecnici dello stesso per essere a norma dal punto di vista del rumore. In base all’edificio può, ad esempio, organizzare le modalità di isolamento acustico e la scelta del materiale isolante, così che l’edificio sia perfettamente a norma. 

Il campo di competenza di un tecnico in acustica ambientale non si ferma esclusivamente ai suoni e ai rumori, ma anche alle vibrazioni, di qualunque natura essa siano. Di conseguenza, così come può studiare come isolare acusticamente un edificio per farlo essere a norma, può fare la stessa cosa dal punto di vista delle vibrazioni, così che si evitino anche problemi dovuti alla lunga esposizione di un edificio alle vibrazioni stesse, che potrebbero danneggiarlo. 

Andando oltre la semplice prevenzione, un tecnico in acustica ambientale è in grado di fornire un progetto e un piano per il risanamento acustico non solo di specifici edifici, ma di intere zone, così da eliminare i problemi dovuti ai suoni e alle vibrazioni.

Infine, in base alla norma tecnica UNI 11367, un tecnico in acustica ambientale assegna egli edifici analizzati una classe acustica specifica, da 1 a 4, dove 1 è il più silenzioso e 4 il più rumoroso, entro, ovviamente, i limiti legali di emissione di suoni e vibrazioni.

Come scegliere un esperto tecnico di acustica ambientale?

La scelta di un tecnico per l’acustica ambientale deve essere molto precisa, in quanto si tratta di un lavoro estremamente delicato e complesso, o meglio, pieno di variabili.

Per questo, in base al Decreto Legislativo 42 del 2017, è stata introdotta per legge la figura del tecnico competente in acustica ambientale, stabilendo un albo compilato con i dati di ogni singola regione.

Nello specifico, una cosa del genere esisteva già prima, ma adesso, con questo decreto, sono determinate le caratteristiche e come diventare un tecnico in grado di eseguire perizie fonometriche per monitorare il livello di inquinamento acustico in un ambiente.

DI conseguenza, la cosa migliore, prima di scegliere un tecnico, è quella di controllare con la propria regione o provincia chi è abilitato come tecnico di acustica ambientale.