Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
Richiedi preventivi gratuitamente In meno di 1 minuto e gratis

Un tetto è un elemento della costruzione che protegge gli edifici nella parte superiore e la struttura sottostante a questa copertura; Una parte fondamentale della tua casa, che debe essere costruito o ristrutturato da professionisti idonei. Richiedi gratuitamente preventivi di tetti e seleziona l'offerta che più si avvicina alle tue possibilità.

Prezzo di Tetti

Quanto costa un lavoro di Tetti?

Il prezzo medio è di

13.491 €
Da 1.100 € Prezzo più basso per la categoria: tetti
Fino 50.000 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di tetti

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

Aspetti da conoscere prima di far sistemare il tetto

Quali servizi puoi richiedere per sistemare il tetto di casa?

I servizi che puoi richiedere per migliorare il tetto di casa sono numerosi, tuttavia i più comuni sono:

  • Ristrutturazione integrale del tetto di casa

  • Ristrutturazione integrale del tetto di un edificio

  • Piccola ristrutturazione del tetto di casa

  • Piccola ristrutturazione del tetto condominiale

  • Installazione pannello a sandwich

  • Riparazione tetto

  • Sostituzione di alcune tegole

  • Rimozione tetti in fibrocemento

Ovviamente per ciascuno di questi interventi esistono molte opzioni diverse, dato che la gamma di tetti o materiali con cui realizzare questo tipo di ristrutturazioni è molto ampia. Se non sei sicuro di quale di queste soluzioni hai bisogno, ti suggeriamo di parlare direttamente con i professionisti del settore, che saranno felici di darti tutte le spiegazioni affinché tu non abbia più dubbi al momento di eseguire i lavori.

Come sapere di che tipo è il mio tetto?

Sebbene esistano tanti tipi di tetti quante sono le abitazioni, possiamo individuare sostanzialmente tre tipi principali:

  • Bitume

  • Tegole

  • Tetti in legno

Non è possibile stabilire quale di questi tipi sia il migliore, semplicemente perché la scelta dipende dalle caratteristiche dell’abitazione. Se il tetto è piano, di solito si usano il bitume o il catrame e i ciottoli, come si vede spesso sulle coperture delle case molto grandi. Il tipo di tetto maggiormente utilizzato è quello fatto di tegole, disponibili in numerosi materiali, tra cui il cotto. Però oggi si trovano anche tegole di polimeri plastici o di pietra, come l’ardesia, molto diffusa nei Pirenei. I tetti di legno hanno il vantaggio di essere molto convenienti, essendo molto usati nel nord Europa e sempre più spesso negli Stati Uniti e altre parti del mondo, e iniziano a vedersi anche nel nostro paese.

Cosa deve contenere la richiesta di un preventivo per il tetto?

Quando vogliamo richiedere un preventivo per la riparazione del tetto, è importante includere in primo luogo il tipo di lavoro specifico che vogliamo eseguire. Nel modulo di Habitissimo troverai le varie opzioni in dettaglio. Poi dovrai includere la data entro cui vorresti che terminassero i lavori, dato che la rapidità di esecuzione inciderà sul costo del preventivo. Successivamente sarà fondamentale indicare anche se quello che cerchi è la qualità, il risparmio o il miglior rapporto qualità-prezzo, che è l’opzione migliore per chi non vuole spendere troppo, né avere problemi con un lavoro di bassa qualità. Infine, dovrai indicare le dimensioni e le caratteristiche specifiche del tetto da ristrutturare.

10.217 persone come te hanno richiesto preventivi per tetti

Differenti tipologie di tetti

Tetti ventilati

tetti ventilati si presentano distaccati dallo strato isolante ed in questo modo creano un'intercapedine che permette ad un flusso di aria omogeneo di circolare dalla grondaia fino al loro colmo. Il loro principale vantaggio è quello di garantire risparmio energetico ed ottimo isolamento termico.

Fonte dell'immagine in: Arredamento.it

Tetti a padiglione

tetti a padiglione sono costituiti da quattro falde con pendenza uniforme e rappresentano una delle tipologie più semplici da realizzare, oltre ad essere molto efficienti per il drenaggio dell'acqua piovana e per evitare l'accumulo di detriti. Per la loro costruzione generalmente vengono utilizzate travature reticolari prefabbricate.

Fonte dell'immagine in: Domus

Tetto a capanna

tetti a capanna sono quelli che meglio si prestano a diverse inclinazioni ed altezze, inoltre, sono molto resistenti agli agenti atmosferici e non necessitano di una manutenzione particolare. Essendo più difficilmente attaccabili da pioggia e neve, essi si prestano anche ad una buona coibentazione.

Fonte dell'immagine in: ARC ART blog by Daniele Drigo

Tetti erbosi

tetti erbosi o verdi sono spesso utilizzati nei Paesi scandinavi per i loro benefici ambientali e perchè sono in grado di migliorare l'isolamento termico della casa, gestendo anche l'acqua piovana. La caratteristica più importante di tali strutture è la possibilità di adattarsi a varie tipologie di coperture (piani, inclinati, etc.) e l'ottima funzione di isolanti che svolgono, grazie alla quale diminuisce la dispersione di calore.

Fonte dell'immagine in: designweneed com

Informazione utile
  • Prima di iniziare la riparazione o il rifacimento del tetto, fate controllare la sua solidità. E' fondamentale sapere che peso esso può sopportare, per scegliere i materiali migliori per la copertura.

  • Varia a seconda dell'intevento
  • Difficoltà: Medio/alta

Come riparare un tetto danneggiato

Quando eseguire la manutenzione ordinaria e straordinaria dei tetti

Riparazione tetti: quando è necessaria la Scia e quali detrazioni rchiedere

Prima di parlare di detrazione sulla riparazione dei tetti, è necessario stabilire se si tratti di abitazioni singole o condominiali. Nel caso di un condominio, qualsiasi intervento che riguarda il tetto è detraibile nella misura del 50%, ma per le singole strutture tale detrazione è prevista solo in caso di manutenzione straordinaria, come il suo rifacimento e l' isolamento termico della copertura.

Se, ad esempio, dovete ristrutturare interamente una vecchia casa e rifare anche il tetto, potrete beneficiare di questo bonus fiscale. Nel caso di manutenzione straordinaria sulle parte strutturali di un edificio o singolo immobile che sia, tetto compreso, è necessario richiedere la SCIA (segnalazione certificata di inizio attività).