Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi prezzi di amministratori condominiali a Bologna online. Servizio totalmente gratuito e senza impegno. Potrai paragonare vari preventivi di amministratori condominiali a Bologna dai migliori professionisti.

Prezzo di Manutenzione Condomini

Quanto costa un lavoro di Manutenzione Condomini?

Il prezzo medio è di

711 €
Da 350 € Prezzo più basso per la categoria: amministratori condominiali
Fino 1.500 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di amministratori condominiali

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

Diritti e doveri dell’amministratore di un condominio a Bologna

Gli amministratori condominiali che lavorano nei condomini di Bologna, curano l’amministrazione dei beni comuni e dei servizi. Hanno funzioni esecutive rispetto alle decisioni prese dall’assemblea dei condomini.

Oggigiorno, gli amministratori condominiali a Bologna, possono essere tanto una persona fisica quanto una persona giuridica. Infatti può rivestire il compito di rappresentare legalmente il condominio.

Per legge, sono stabiliti una serie di requisiti indispensabili per l'esercizio dell'attività di amministratore:

  • il pieno godimento dei diritti civili e politici,
  • il conseguimento almeno del diploma di scuola superiore di secondo grado 
  • la frequentazione di appositi corsi di formazione ed aggiornamento periodico in materia di amministrazione condominiale. 

Questi ultimi due requisiti possono essere derogati se è nominato amministratore uno dei condomini dello stabile. La legge prevede, inoltre, che possano esercitare questa attività anche le società, sempre nel rispetto dei canoni elencati.

La legge impone di dotarsi di un amministratore o più amministratori condominiali soltanto quando i condomini sono più di 8 e questo non solo a Bologna.

La nomina è effettuata dall’assemblea. Per la validità della nomina è sempre necessaria la maggioranza dei condomini presenti all’assemblea che rappresentino almeno la metà del valore dell’edificio. Questa maggioranza è necessaria sia nel caso di nomina obbligatoria che facoltativa. Il nominativo dell’amministratore va annotato in un apposito registro: delle nomine e delle revoche. 

La legge stabilisce che l’incarico dell’amministratore ha durata di un anno e, in caso di mancata revoca, si intenderà rinnovato per un altro anno. I condomini possono sempre deliberare la revoca dell’amministratore con le modalità previste nel regolamento di condominio. 

Se il regolamento non disciplina la revoca dell’amministratore occorre una delibera favorevole dell’assemblea con la maggioranza dei presenti che rappresenti almeno la metà del valore dell’edificio. La revoca può però essere anche disposta dall’autorità giudiziaria su richiesta anche solo di uno dei condomini se ricorrono alcuni gravi motivi stabiliti dalla legge.

L’amministratore del condominio ha diversi obblighi. All’atto della nomina e ad ogni rinnovo dell’incarico, è obbligato a comunicare i propri dati anagrafici e professionali e il luogo dove vengono tenuti i registri; deve stipulare una polizza che lo copra in caso di errore professionale; è obbligato ad aprire un conto corrente del condominio e a farvi transitare le somme ricevute dai condomini o da terzi e quelle erogate per conto del condominio. 

Al momento della cessazione dell’incarico, deve consegnare tutta la documentazione in suo possesso riguardate il condominio. Deve agire per il recupero forzoso delle somme dovute al condominio entro 6 mesi dalla chiusura dell’esercizio salvo che sia dispensato.

In ogni caso l’amministratore deve sempre eseguire le deliberazioni dell’assemblea, convocarla annualmente per approvare il rendiconto condominiale. 

Disciplina l’uso delle cose comuni, cura l’osservanza del regolamento del condominio, riscuote i contributi, eroga le spese per la manutenzione ordinaria, cura gli adempimenti fiscali e i vari registri.

La legge prevede che l’amministratore quando accetta la nomina deve specificare analiticamente il compenso. La sanzione, in caso di omissione di questa formalità, comporta che la nomina sia nulla.

10 persone hanno chiesto preventivi per amministratori condominiali a Bologna

    Altre categorie
    Prezzi per categoria
    Prezzi correlati
    Registrati
    Registra la tua impresa

    Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..