Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi prezzi di installazione camino online. Servizio totalmente gratuito e senza impegno. Potrai paragonare vari preventivi di installazione camino dai migliori professionisti.

Prezzo di Riscaldamento

Quanto costa un lavoro di Riscaldamento?

Il prezzo medio è di

2.309 €
Da 75 € Prezzo più basso per la categoria: installazione camino
Fino 11.000 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di installazione camino

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

In questa guida

Quali tipi di camino possono essere installati?

Installazione camino prefabbricato

Installazione camino prefabbricato

La soluzione per chi ha sempre sognato di avere un caminetto in casa, ma nella casa in cui vive non c'è, è l'installazione di un camino prefabbricato. Si tratta di un caminetto a tutti gli effetti. Il pro è che nasce per arrivare a casa già assemblato, pronto per essere posato in opera. Il camino prefabbricato è realizzato in mattoni refrattari o cemento ed è fornito di cappa in acciaio o in cemento. L'installazione deve essere a cura di un professionista, perché il camino deve essere collegato ad una canna fumaria per essere in regola. Il contro è che implica la realizzazione di piccole opere murarie a cura di un muratore, fatto salvo il caso in cui la canna fumaria sia già predisposta e sia necessaria la sola messa in opera del caminetto, seguita dal collegamento alla canna fumaria.

  • Il costo medio di installazione di un camino prefabbricato è di 800€
Installazione termocamino

Installazione termocamino

Non tutti i caminetti funzionano con carburante solido. Il caso del termocamino è esemplare: si tratta di un caminetto che utilizza come carburante l'aria o l'acqua.
Il pro è che si tratta di una soluzione che piace all'ambiente e che permette di installare nella propria abitazione un camino che risponde ai requisiti della bioedilizia, con impatto zero e fonte di riscaldamento a tutti gli effetti. Il termocamino ad acqua sfrutta il calore prodotto dall'acqua riscaldata. Per riscaldarla è possibile integrare l'impianto con sistemi alternativi che sfruttano fonti energetiche rinnovabili, come i pannelli solari. Una combinazione vincente, quindi, che permette di raggiungere il comfort abitativo desiderato. Il contro è il costo iniziale più alto.

  • Il costo medio di installazione di un termocamino prefabbricato è di 4.000€
Installazione camino monoblocco

Installazione camino monoblocco

L'installazione di un camino monoblocco permette di recuperare gran parte del calore prodotto, limitando i consumi, questo è senz'altro il primo pro. Si tratta di veri e propri sistemi di riscaldamento con una superficie radiante che non ha nulla da invidiare ad altri sistemi come i termosifoni, e in più il camino monoblocco è progettato in modo che l'aria prelevata dall'ambiente esterno venga riscaldata all'interno dell'intercapedine del caminetto e poi rilasciata nell'ambiente da scaldare tramite ventilazione forzata. Un sistema di canalizzazione del calore prodotto consente inoltre di riscaldare più ambienti dello stesso appartamento. Il contro è nella spesa: un piccolo investimento tra opere murarie e impiantista, ma il pro che ne consegue è il risparmio a livello di consumi.

  • Il costo medio di installazione di un camino monoblocco è di 1.800€
Informazione utile
  • L'installazione di un camino ha un costo complessivo piuttosto vario che dipende essenzialmente dal tipo di combustione scelta:

    • Un camino a legna ha un costo medio di 2.000€
    • Un camino a pellet ha un costo medio di 4.000€
    • Un camino a gas ha un costo medio di 3.000€
    • Un camino a bioetanolo ha un costo medio di 500€
  • Da 1 a 3 giorni
  • Difficoltà: Media

La scelta del camino in base al combustibile

Installazione camino a legna

Installazione camino a legna

Il camino a legna è sicuramente il caminetto più classico. Ha un fascino particolare che richiama l'ambiente rustico, ma può essere anche estremamente elegante quando è realizzato con materiali pregiati e decorazioni. Un camino a legna di questo tipo ha bisogno di un ambiente ben arieggiato e con uno spazio adeguato dove tenere una piccola scorta di legna da ardere. Bisogna essere capaci di accenderlo e di mantenere la fiamma e deve essere completamente spento quando si lascia l'ambiente, per motivi di sicurezza. Fondamentale un buon tiraggio, per evitare che la stanza si riempia di fumo, e una pulizia periodica di canna fumaria e braciere.

  • Il costo di installazione di un camino a legna è in media di 2.000€, a seconda delle dimensioni e dei materiali scelti.
Installazione camino a pellet

Installazione camino a pellet

Una delle tipologia di camino che tanto piace all'ambiente è quello a pellet.
Si tratta di un camino progettato per utilizzare come combustibile il pellet, materiale di origine naturale decisamente economico, ma dal rendimento elevato.
Rispetto a un camino tradizionale che brucia legna, il contro di un camino a pellete è ne costo, più elevato nella fase di acquisto, ma garante di maggiore risparmio nei consumi.
Uno svantaggio dell'installare un camino che brucia pellet è la necessità di una pulizia frequente del caminetto, per rimuovere i resti della combustione, in modo da garantire un funzionamento sempre eccellente.

  • Il costo di installazione di un camino a pellet è in media di 4.000€, a seconda delle dimensioni e dei materiali scelti.

Guida completa ai camini a pellet.

Installazione camino a gas

Installazione camino a gas

Comodo, economico nel funzionamento e nell'acquisto, disponibile in tanti modelli di design: il camino a gas è decisamente un elemento d'arredo, prima ancora di essere una fonte di calore. Nel funzionamento non è molto diverso da un fornello: basta premere un tasto e la fiamma si accende, senza bisogno di caricare continuamente legna e controllare che il tiraggio sia perfetto per evitare che faccia fumo. Praticamente il camino a gas è la soluzione definitiva per chi desidera impreziosire un ambiente della propria abitazione, senza tutta la parte sconveniente del camino a legna.
Lo svantaggio è che si perde un po' la magia della fiamma prodotta dalla legna che arde, ma per chi vuole un caminetto sempre pronto all'uso e che praticamente non richiede manutenzione, è l'ideale.

  • Il costo di installazione di un camino a gas è in media di 3.000€, a seconda delle dimensioni e dei materiali scelti.
IInstallazione camino a bioetanolo

IInstallazione camino a bioetanolo

In un periodo in cui l'attenzione alle risorse energetiche alternative e al rispetto per l'ambiente sono essenziali, l'installazione di un camino a bioetanolo è una delle grandi tendenze per chi ama lasciarsi coinvolgere dalle soluzioni alternative scelte con grande cura. Ecco quindi il caminetto che utilizza come combustibile un elemento decisamente differente dalla classica legna o dal comodo gas. Il bioetanolo infatti è un alcol di origine naturale, che produce pochissima anidride carbonica e che può essere installato in qualsiasi ambiente della casa. Lo svantaggio del camino a bioetanolo è che la fiamma produce poco calore, quindi si tratta di un elemento ornamentale, adatto a qualsiasi genere di ambiente, ma poco adatto a riscaldare.

  • Il costo di installazione di un camino a bioetanolo non supera i 1.000€.

Quale inserto scegliere per il camino?

Domande frequenti sull'installazione di un camino

È importante l'installazione di un inserto forzato?

L'inserto forzato è importante essenzialmente quando si affida al camino la sola fonte di riscaldamento della casa. L'aria calda si deve diffondere in modo efficace tra gli ambienti, ragion per cui per ottenere un risultato efficace è necessario pensare a un metodo di propagazione valido. L'inserto forzato (a ventilazione o canalizzato) è la risposta giusta.

Quale tipologia di camino è consigliato per risparmiare energia?

Per risparmiare energia è utile valutare la combustione di pellet, perché si affida la produzione di calore alla combustione, che non ha costi energetici. Il pellet è peraltro un materiale a basso costo che propone una resa e una durata impeccabili.

Che differenza c'è tra un camino a gas e uno a bioetanolo?

Entrambi i camini propongono soluzioni ecologiche: il primo sfrutta il gas come fonte di calore, il secondo invece il bioetanolo, che è un alcool. Funzionano essenzialmente come fossero dei fornelli: sfruttano l'elettricità per innescare l'accensione.

Norme relative all'installazione di un camino

Quando si deve progettare e installare un camino, è indispensabile che rispetti una serie di normative europee legate ad un discorso di sicurezza e di buon funzionamento.

I requisiti generali dei camini sono definiti all'interno della Norma UNI EN 1443/2005 che elenca i materiali adeguati per la realizzazione di ogni parte del camino, le temperature massime che si possono raggiungere, così come la pressione, definisce le distanze da rispettare rispetto ad eventuali materiali combustibili, i livelli di resistenza a condensa e corrosione e così via.

Il D. Lgs nº 152/2006 obbliga invece alla regolare denuncia di interventi di nuova installazione o modifica degli impianti termici civili, camini compresi.

I requisiti generali  sulle regole di scarico fumi sono invece definiti all'interno della Normativa di Ottobre 2012, la UNI 10683. La norma in materia di scarico fumi degli impianti di riscaldamento ha apportato delle modifiche rispetto al passato in particolare sul luogo fisico in cui è possibile installare la canna fumaria per lo scarico fumi, ovvero adesso unicamente il tetto.

Dal canto suo, l'installatore è obbligato a rilasciare la dichiarazione di conformità dell'impianto installato o ristrutturato.

Dai un punteggio a questa guida

Punteggio medio: 5 stelle

3 punteggi dati

1.855 persone hanno chiesto preventivi per installazione camino

Prezzi per categoria
Prezzi correlati
Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..