Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi prezzi di adattare accessi portatori handicap online. Servizio totalmente gratuito e senza impegno. Potrai paragonare vari preventivi di adattare accessi portatori handicap dai migliori professionisti.

Prezzo di Ristrutturazione Condomini

Quanto costa un lavoro di Ristrutturazione Condomini?

Il prezzo medio è di

68.947 €
Da 4.000 € Prezzo più basso per la categoria: adattare accessi portatori handicap
Fino 300.000 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di adattare accessi portatori handicap

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

In questa guida

Soluzioni per adattare gli accessi ai portatori di handicap

Ascensore

Ascensore

Tra le principali operazioni che devono essere assolutamente realizzate in un condominio per favorire l’identica fruizione dei beni comuni a tutti i cittadini e condòmini, siano o meno essi portatori di handicap, cìè senza dubbio l’adattare l’installazione degli ascensori per favorire in modo equo gli accessi proprio ai portatori handicap. Esistono parametri di legge, disposizioni normative e vincoli tecnico – pratico – scientifici da dover rigorosamente seguire per poter rendere omologabili gli elevatori nei condomini dal punto di vista della equa fruizione del servizio a tutti i cittadini, con o senza disabilità. Dal punto di vista procedurale e per ciò che concerne i vincoli di sicurezza e tutela della incolumità dei singoli si tratta di una operazione complessa e professionale, per la quale è doveroso sempre ricorrere a professionisti del settore.

Rampa d'accesso

Rampa d'accesso

Tra le principali operazioni che devono essere realizzate per adattare gli accessi alle necessità dei portatori handicap c’è quella che si riferisce particolarmente alla costruzione di rampe adeguate, sicure e omologate per tutte le specifiche esigenze variegate dei singoli cittadini.

Dal punto di vista legale è previsto un corposo tessuto normativo che indica le caratteristiche che devono avere le rampe, per l’appunto regolate dal DM 236/14 giugno 1989.

In particolar modo ci si riferisce alla larghezza minima della rampa deve essere di 0,90 mm per lasciar passare una persona con sedia a ruote e di 1,50 mm per permettere l'incrocio di due persone nella rampa.

Montascale

Montascale

Alcune delle principali operazioni che devono essere realizzate per adattare gli accessi alle opportune esigenze dei portatori handicap si fanno poi in riferimento alla installazione di montascale. Come è risaputo i montascale sono particolari strumenti di elevazione che consentono a persone con disabilità di poter raggiungere piani rialzati in condizioni di parità rispetto a qualunque altra persona. In tal senso la grande importanza di questi elementi viene regolata da particolari organi normativi ed affidata, constatata la complessità della struttura, del suo funzionamento e delle condizioni di sicurezza e praticità e manutenzione, alle cure di ditte specializzate in questo particolare tipo di operazione.

Informazione utile
  • Il costo medio dell'installazione di un ascensore per adattare gli accessi all'immobile per portatori di handicap parte da una media di 10 – 15 mila euro fino a un tetto di 35 mila.

    E’ sempre da consigliare di rivolgersi a un esperto per realizzare questi interventi.

  • 3 settimane
  • Difficoltà: alta

Indicazioni per adattare gli accessi ai portatori di handicap in condominio

Le norme per adattare gli accessi ai portatori di handicap

La normativa sull'abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici privati sono lo strumento che la giurisprudenza prevede per adattare gli accessi ai portatori di handicap.

In particolare è doveroso far riferimento alla Legge n.13 del 1989 e alla richiesta di contributi per lavori di abbattimento barriere architettoniche per facilitare l'accesso di portatori di handicap.

Si tratta di uno strumento legislativo che concede contributi per interventi atti al superamento delle barriere architettoniche. La domanda deve essere presentata al sindaco del comune nel quale si trova l'immobile, dal disabile o dal tutore o da chi ne esercita la patria potestà allegando la descrizione sommaria delle opere e della spesa prevista, il certificato medico attestante l'handicap del richiedente, l’autocertificazione sull'immobile dove risiede il richiedente, gli ostacoli alla mobilità correlati all'esistenza di barriere o di assenza di segnalazioni.

Il contributo può essere concesso per opere da realizzare su parti comuni di un edificio (per esempio una rampa di scale), immobili o porzioni degli stessi e interventi volti a rimuovere più barriere che generano ostacoli alla stessa funzione.
Il decreto del Presidente della Repubblica 24/07/1996 n. 503 è invece lo strumento che regola le norme per l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, spazi e servizi pubblici, come i luoghi pubblici d’accesso, le strutture scolastiche, mediche, le strutture di pubblica utilità.

Dai un punteggio a questa guida

Punteggio medio: 0 stelle

0 punteggi dati

17 persone hanno chiesto preventivi per adattare accessi portatori handicap

Prezzi per categoria
Prezzi correlati
Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..