Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi prezzi di arredare cucina online. Servizio totalmente gratuito e senza impegno. Potrai paragonare vari preventivi di arredare cucina dai migliori professionisti.

Prezzo di Ristrutturazione Cucine

Quanto costa un lavoro di Ristrutturazione Cucine?

Il prezzo medio è di

4.596 €
Da 500 € Prezzo più basso per la categoria: arredare cucina
Fino 12.000 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di arredare cucina

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

In questa guida

Quale materiale scegliere per il piano di lavoro della cucina?

Top in laminato

Top in laminato

Con il laminato si può riprodurre l’aspetto di svariati materiali come legno, cemento o granito ad un costo accessibile e senza i difetti di questi materiali. Ci sono diversi livelli di qualità, il laminato HPL ha ottime caratteristiche di resistenza e durabilità ed anche all’aspetto si presenta molto più robusto. 

Si pulisce con facilità e non subisce alterazioni di colore nel tempo, teme però le alte temperature per cui non vanno appoggiate pentole o teglie calde direttamente sul piano in laminato.

Il costo va da 70 € a 100 €/ml.

Top in Fenix

Top in Fenix

Ideato appositamente per i piani cucina, il Fenix è un materiale dalle alte prestazioni, concepito per resistere anche a graffi e piccoli tagli grazie all’utilizzo di nanotecnologie. La sua superficie ha la capacità di autorigenerarsi con il calore. Inoltre è igienico, antistatico, antimuffa ed idrorepellente, qualità che in cucina non guastano. La superficie è opaca e setosa al tocco. Il costo è di circa 130 €/ml.

Top in acciaio

Top in acciaio

Di aspetto è molto professionale, l’acciaio inox si usa infatti nelle cucine dei ristoranti per le sue proprietà igieniche ed atossiche. Consente di saldare lavello e piano cottura ottenendo una superficie continua e quindi priva di giunti in cui si deposita lo sporco. Nonostante sia altamente resistente si può deformare a causa di urti. Le finiture riflettenti si graffiano con facilità, perciò sono da preferire le superfici tesaurizzate. Il costo è in media di 80 €/ml.

Top in Dekton

Top in Dekton

Frutto di alta tecnologia che lo rende altamente resistente al fuoco, all’abrasione ed alle macchie, il Dekton è composto da una miscela di minerali naturali più vetro, materiali ceramici e quarzo. Uno dei difetti è il danneggiamento se esposto a fonti di calore.

La superficie imita materiali come quarzo, marmo e pietre naturali. Si può utilizzare anche per cucine esterne ed è inattacabile dai raggi UV.  

Il costo è di circa 600 €/ml.

Top in granito

Top in granito

È un materiale naturale, questo gli conferisce molti pregi ma anche qualche difetto. Si adatta ad ogni ambiente grazie alle molteplici varietà cromatiche, ha grande resistenza, è durevole, e non soffre i graffi. D’altro canto non è impermeabile naturalmente, quindi va trattato per diventarlo, si può macchiare e non è elestico per cui pur essendo molto resistente si può rompere. Il costo va da 50 € a 170 €/ml.

Top in quarzo

Top in quarzo

Viene comunemente indicato come piano in quarzo ma in realtà è polvere di quarzo mescolata con resine acriliche e pigmenti. Questa composizione assicura alte prestazioni tecniche, ad esempio è impermeabile ai liquidi, alle macchie ed è molto resistente agli urti. Di contro l’esposizione ai raggi solari ne può alterare il colore. Il costo è in media di 400 €/ml.

Informazione utile
  • In media l'arredamento completo di una cucina ha un costo di 8.000 €

    Affidarsi a professionisti come architetti o interior designer per la progettazione della cucina è importante per non commettere errori di valutazione. Queste figure troveranno le soluzioni per rendere la cucina non solo bella ma soprattutto funzionale, studiando un arredamento su misura.

  • Da 1 a 10 giorni
  • Difficoltà: Media

Quanto costa arredare una cucina?

I prezzi per arredare una cucina dipendono da una serie di fattori per cui richiedere un preventivo personalizzato è l’unico modo per avere un’idea realistica della spesa da affrontare.

In linea di massima l'arredamento integrale di una cucina ha un costo medio di 8.000 €, ma ci sono cucine di design che possono andare ben oltre i 20.000 € così come ci sono soluzioni economiche a 3.000 €.

I fattori che più influenzano il costo finale sono i materiali e le finiture che vengono utilizzati, gli elettrodomestici scelti, ma anche la tipologia di ferramenta.

  • Cambiare mobili e pensili: per la realizzazione di mobili per cucina comunemente si utilizza il legno, che può essere massello, lamellare o laminato, a seconda delle componenti. I pannelli generalmente sono in nobilitato melaminico che è in pratica un truciolato rivestito. I frontali invece, che sono la parte più visibile, possono essere realizzati con materiali di diverso genere, come il legno massiccio oppure pannelli in laminato o laccato. Il legno lamellare si utilizza invece per i top

Per ogni base o pensile il costo per ogni elemento è di 300 € se si hanno ante in legno massello, mentre scende anche sotto i 100 € per elemento se si tratta di derivati del legno

Arredare una cucina di 5 mq con materiali di media qualità richiede un budget circa 5.500 €.

  • Installare piano di lavoro: questa è una componente che deve essere resistente e durevole nel tempo. Ci sono top in legno, in laminato, in marmo, in quarzo e molti altri materiali ognuno dei quali ha il proprio costo. 

Ipotizzando di dover installare un piano di lavoro in una cucina di 5 mq i costi dipenderanno quindi dal materiale. Per un top in laminato di media qualità il costo parte da 80 €. Un top in legno lamellare parte invece da 150 €. Si sale a 350 € per il top in quarzo.

  • Nuovi elettrodomestici: il costo medio per l'installazione di frigoriferi, forni, lavastoviglie di una classe energetica alta è complessivamente di circa 1.600 €. Il montaggio di un piano cottura a induzione e di cappa aspirante ha un costo medio di 90 € per elemento.
  • Montaggio di lavelli e rubinetti. il costo dei lavelli da cucina varia in base al materiale di cui sono fatti, possono essere in acciaio circa per un costo medio di 150 €, in ceramica per un costo medio 400 €, oppure in franganite, un materiale composito a base di resina e granito, e costano in media 350 €.

Per quanto riguarda i rubinetti ci sono diversi tipi di installazione, quelli da appoggio sono quelli più diffusi ma ci sono anche le versioni da parete. Possono essere con una o due maniglie per la regolazione dell’acqua e possono avere doccetta estraibile. Il costo va da 35 € a 300 €.

Cosa considerare per scegliere l'arredamento della cucina

Domande da porsi prima di arredare la cucina

Dove si deve posizionare nella cucina il forno, lavello e piano cottura?

Il posizionamento di questi elementi non segue regole particolari se non quelle dell’ergonomia per cui le varie componenti devono avere una distanza tale da non affaticare l’utilizzatore della cucina

Nelle disposizioni lineari solitamente il lavandino è al centro per agevolare i movimenti. Se presente isola o penisola possono essere alloggiati anche su di essa. 

È meglio una cucina su misura o componibile?

Non c’è una risposta universalmente valida, dipende dalle situazioni. La cucina su misura è consigliata tutte quelle volte che lo spazio non è regolare quindi difficilmente sarebbe possibile installare una cucina componibile. Il vantaggio delle cucine componibili è il costo inferiore ma anche la possibilità di vedere subito il risultato finale. 

Approfondisci sui mobili da cucina

È applicabile il Bonus Mobili se si vuole arredare la cucina?

Se è stata eseguita una ristrutturazione edilizia sull’immobile in cui sarà inserita la cucina allora sarà possibile richiedere la detrazione IRPEF nella misura del 50% per l’acquisto dei mobili e degli elettrodomestici che siano almeno in classe A+ (per i forni è sufficiente la classe A). Questa agevolazione sarà assegnata attraverso 10 quote annuali di pari importo che saranno detratte dalla dichiarazione dei redditi.

Controlla quali sono le condizioni per ottenere la detrazione

Come fare perché salotto e cucina diventino un open space?

Se i due ambienti sono separati da un tramezzo, dopo le valutazioni del caso, sarà possibile abbatterlo per ritrovarsi un unico ambiente più ampio.

L’abbattimento di una parete sembra un lavoro semplice ma se sono presenti impianti all’interno occorrerà spostarli altrove quindi la conseguenza potrebbe essere la necessità di eseguire ulteriori lavori. 

Successivamente si potrà pensare di inserire un’isola o un bancone a cavallo tra i due ambienti per avere un elemento di separazione tra la cucina ed il salotto.

Dai un punteggio a questa guida

Punteggio medio: 5 stelle

1 punteggi dati

3.149 persone hanno chiesto preventivi per arredare cucina

Prezzi per categoria
Prezzi correlati
Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..