Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
Richiedi un preventivo gratuitamente In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi prezzi di costruzione edifici online. Servizio totalmente gratuito e senza impegno. Potrai paragonare vari preventivi di costruzione edifici dai migliori professionisti.

Prezzo di Costruzione Edifici

Quanto costa un lavoro di Costruzione Edifici?

Il prezzo medio è di

89.022 €
Da 6.000 € Prezzo più basso per la categoria: costruzione edifici
Fino 267.000 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di costruzione edifici

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

In questa guida

Costruzione edifici: tutte le tipologie

Costruzione edifici industriali

Costruzione edifici industriali

La costruzione degli edifici industriali deve tener conto sia delle peculiarità della struttura, la quale deve essere atta alle routine di produzione, sia al rispetto di tutte le norme e gli standard di sicurezza previsti dalla legge in questo ambito.

Per quanto in campo industriale la costruzione degli edifici punti maggiormente alla funzionalità, non è raro oggi trovare anche edifici per i quali la cura del lato estetico è particolarmente pronunciata, sia per offire un'immagine edificante all'azienda, che per assicurare un ambiente stimolante dove lavorare per i dipendenti ed accattivante per la clientela.

Fonte dell'immagine in: studiosls.com



Costruzione edifici monofamiliari

Costruzione edifici monofamiliari

La costruzione di un edificio monofamiliare è una delle opzioni che consentono un grado di personalizzazione molto elevato: se si dispone di un terreno edificabile adeguato (per l'edificabilità del terreno è necessaria sempre una perizia da parte di un esperto) è possibile creare la propria abitazione andando ad assolvere i propri gusti e necessità.

Fonte dell'immagine in: subissati.it

Costruzione edifici bifamiliari

Costruzione edifici bifamiliari

Con un terreno edificabile a disposizione, due famiglie possono mettersi d'accordo ed intraprendere un progetto di costruzione di un edificio bifamiliare, che assicuri tutti i comfort necessari e un livello adeguato di privacy ad entrambi i nuclei familiari.

Con l'occasione, alla costruzione dell'edificio si può abbinare anche un piano per l'efficientamento energetico, magari provvedendo all'installazione di un sistema di pannelli solari che possa garantire l'erogazione di energia elettrica pulita all'intera struttura ed a costo zero in proiezione.

Fonte dell'immagine in: immobilgreen.it

Costruzione edifici plurifamiliari

Costruzione edifici plurifamiliari

Nelle zone in cui vi è una grande domanda di abitazioni, gli imprenditori edili farebbero bene a valutare di dedicarsi alla costruzione di edifici plurifamiliari, in particolar modo se ci si trova in zone di recente sviluppo in cui si potrebbe avere interesse ad andare ad abitare.

La costruzione di edifici plurifamiliari consente di offrire unità abitative ad un numero cospicuo di richiedenti, con la possibilità successivamente di vendere gli appartamenti o concederli in locazione.

Fonte dell'immagine in: stefaniamaino.it

Costruzione edifici pubblici

Costruzione edifici pubblici

La costruzione di edifici pubblici è appannaggio di poche aziende edili che possono disporre dei capitali e del know how necessario. Per intraprendere questo percorso bisogna partecipare a gare d'appalto che richiedono tutta una serie di requisiti ed ,accortezze.

Oggi gli edifici pubblici di nuova costruzione devono assolvere anche alla funzione estetica in particolar modo, in quanto concorrono all'immagine ed al decoro della città.

Fonte dell'immagine in: altoadigeinnovazione.it

Informazione utile
  • La costruzione di un edificio è un lavoro complesso che vede impiegate differenti figure professionali. Per essere sicuro di ottenere ottimi risultati nei tempi stabiliti affidati ad una singola impresa e chiedi un servizio chiavi in mano. Per un edificio monofamiliare, i costi possono oscillare dai 60.000 ai 500.000 euro in base alle caratteristiche preferite.

  • 1-2 anni
  • Difficoltà: Alta

Cose da sapere sulla costruzione di edifici

Di cosa devo tenere conto nella costruzione di un edificio?

Innanzitutto occorre avere una bozza del progetto di costruzione e stabilire le finalità dell'edificio, la classe e l'utilizzo che se ne farà. In secondo luogo occorre studiare il tipo di fondamenta e il terreno dove si costruirà l'edificio, ed effettuare uno studio esaustivo, che includa gli aspetti legali e l'analisi dei servizi disponibili in quel tipo di terreno, come acqua, luce o telefono.

Fatto ciò si potrà passare alla realizzazione del progetto, ovviamente avvalendosi dei servizi di un professionista che si incaricherà di tutti questi compiti. Il progetto terrà conto di tutti gli studi precedenti, come la meccanica del suolo, i rilievi topografici e demografici, il diagramma delle necessità. Una persona qualificata sarà in grado di eseguire tutti gli studi necessari, che poi dovranno essere approvati nel progetto di costruzione, perciò è importante affidarsi sempre ad un professionista che svolga questi compiti.

Quali documenti occorrono per costruire un edificio?

Quando ci si appresta ad iniziare la costruzione di un edificio occorre essere in possesso di tutta una serie di documenti, che potranno variare molto in base al tipo di progetto, anche se c'è una documentazione di base comune a tutti. La documentazione che occorrerà per la richiesta della licenza di costruzione dipenderà da ciò che si intende costruire e dal comune a cui si sottopone la pratica.

Nei progetti di costruzione esistono due tipi di documentazione: quella grafica e quella scritta. La seconda comprende una relazione descrittiva e esplicativa, preventivi, specifiche e allegati. 

Cosa deve contenere un preventivo per la costruzione di edifici?

Al momento di richiedere un preventivo, in base al tipo di edificio in costruzione e ai lavori da effettuare, occorrerà includere elementi differenti, anche se ci sono alcune voci comuni che non possono mancare in nessun preventivo. I due elementi principali sono il costo della costruzione da un lato e la licenza, il progetto e la direzione dei lavori dall'altro.

E' bene quindi che il professionista elenchi in dettaglio questi punti. Nel preventivo occorrerà tenere conto del lavoro dell'architetto, che realizzerà il progetto architettonico e il calcolo del disegno strutturale. Poi bisognerà menzionare i lavori di scavo del terreno per raggiungere la profondità dove posizionare le fondamenta, preparare il terreno, posizionare le griglie delle fondamenta e fissare le colonne a quest'ultime.

Inoltre il preventivo dovrà includere i lavori di costruzione dei vari piani, degli impianti elettrici, telefonici e delle condutture di acqua potabile e dei rifiuti solidi. Generalmente per far ciò occorre rivolgersi a un architetto o un ingegnere

Di cosa occorre tenere conto quando si confrontano i vari preventivi per la costruzione di un edificio?

Nel confrontare i vari preventivi di costruzione di edifici bisogna esaminare con attenzione i lavori inclusi in essi, se cioè è presente tutto il necessario: il progetto dell'architetto, le licenze, la manodopera, il costo di costruzione ecc. Bisogna confrontare le voci che figurano in ciascun preventivo e verificarne la completezza. I preventivi variano in base al costo di costruzione, agli elementi inclusi, agli impianti elettrici e così via.

Costruzione edifici: come ottenere un buon isolamento termico

Costruzione edifici passo a passo

Costruzione edifici: termini da conoscere

  • Preventivo a corpo: il preventivo edile per la costruzione di un edificio si definisce a corpo quando il prezzo include globalmente tutte le voci di spesa, è fisso e non può essere modificato.

  • Preventivo a misura: nel preventivo a misura vengono indicate le singole voci di costo. Il totale così ottenuto non è fisso come quello a corpo, ma è soggetto a variazioni.

  • Progetto preliminare: è quella parte del progetto che viene redatta per prima, e contiene gli aspetti basilari sui quali saranno elaborate le altre parti del progetto di costruzione di un edificio. Il progetto preliminare contiene: il calcolo sommario della spesa, la relazione illustrativa e tecnica, i rilievi tecnici che scaturiscono dalle ispezioni del terreno, la planimetria generale, le sommarie indicazioni per i piani di sicurezza, lo studio di prefettibilità ambientale.

  • Progetto definitivo: costituisce la seconda fase della progettazione. La sua elaborazione si basa sul progetto preliminare. Comprende diversi elaborati, come il computo metrico estimativo, relazione generale, le relazioni tecniche e specialistiche, i rilievi planoaltimetrici, gli elaborati grafici, lo studio di fattibilità ambientale, i calcoli preliminari delle strutture e degli impianti, il completamento del documento relativo alla sicurezza.

  • Progetto esecutivo: viene elaborato sulla base del progetto definitivo e descrive dettagliatamente tutti i lavori, includendo anche i relativi costi. In questa parte del progetto di costruzione di un edificio vengono elencati tutti gli aspetti degli elementi necessari alla costruzione: tipologia, forma, prezzo, qualità, e dimensione.

Costruzione edifici: aspetti legali

Prima di procedere con la costruzione dell’immobile, è necessario presentare in Comune il Permesso di Costruire. A questo dovrà pensare un tecnico (ingegnere, architetto o geometra) iscritto all’Albo.

La richiesta di Permesso di Costruire, per essere effettiva, deve essere presentata allo Sportello Unico dell’Edilizia del Comune di residenza, ovvero del Comune in cui si intende costruire un edificio.

Alla richiesta da presentare al Comune si deve allegare un progetto, redatto dal professionista (un architetto, un ingegnere, un geometra), comprendente gli elaborati grafici che descrivano in modo dettagliato l’intervento da realizzare. Inoltre il professionista deve certificare che vi sia la conformità alla strumentazione urbanistica vigente nel Comune, nonché alle norme in materia edilizia e urbanistica, come la rispondenza al regolamento igienico-sanitario, alle norme antisismiche, di isolamento termico e acustico, e così via.

Nel caso in cui l’immobile sia soggetto a particolari vincoli di carattere ambientale, storico, artistico o archeologico, sarà necessario richiedere un parere o nulla osta preventivo alla Soprintendenza competente.

Una volta ricevuta l’istanza, l’amministrazione comunale nomina, entro 10 giorni, un responsabile del procedimento. Da qui si hanno 60 giorni per valutare la rispondenza del progetto ai requisiti richiesti, e formulare una proposta di provvedimento. Le opzioni sono il rilascio del titolo autorizzativo richiesto, dal suo diniego, oppure se l’istanza necessiti di poche modifiche per essere accolta, il responsabile del procedimento può richiedere delle integrazioni.

Il Permesso di Costruire ha una validità di tre anni; dopo il rilascio, i lavori devono essere eseguiti entro un anno.

Dai un punteggio a questa guida

Punteggio medio: 0 stelle

0 punteggi dati

840 persone hanno chiesto preventivi per costruzione edifici

Prezzi per categoria
Prezzi correlati