Come funziona il servizio di preventivi di habitissimo?
In meno di 1 minuto e gratis

Richiedi prezzi di costruzione muro di cinta online. Servizio totalmente gratuito e senza impegno. Potrai paragonare vari preventivi di costruzione muro di cinta dai migliori professionisti.

Prezzo di Costruzione Muri

Quanto costa un lavoro di Costruzione Muri?

Il prezzo medio è di

4.767 €
Da 600 € Prezzo più basso per la categoria: costruzione muro di cinta
Fino 12.000 € Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di costruzione muro di cinta

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

In questa guida

I materiali usati per la costruzione di un muro di cinta

Muro di cinta in mattoni

Muro di cinta in mattoni

Un muro di cinta in mattoni ha senza dubbio il vantaggio di adattarsi facilmente ai diversi contesti nel quale è inserito, oltre a conferire un tocco accogliente ed elegante. Inoltre la versatilità dei mattoni in laterizio consente di realizzare diverse combinazioni, con varie trame di superfici, tonalità ed elementi ornamentali. Inoltre i mattoni possono essere realizzati con blocchi pieni o forati in base alle necessità che si hanno anche dal punto di vista dell’isolamento termoacustico.

Muro di cinta in pietra

Muro di cinta in pietra

Un muro di cinta in pietra comprende tante muratura diverse, in quanto varie possono essere le pietre usate. Inoltre si differenzia anche per la lavorazione che subisce la pietra, in quanto si possono avere blocchi squadrati, in modo da formare dei parallelepipedi perfettamente regolari, che si caratterizzano per una grande resistenza. Un’altra lavorazione è quella con pietrame faccia a vista che riguarda le pietre di buona qualità che sono solo sgrossate in modo grossolano e subito composte nella muratura.

Muro di cinta in cemento

Muro di cinta in cemento

La costruzione di un muro di cinta in cemento armato si caratterizza per l’estrema rapidità nell’esecuzione, oltre alla facile reperibilità del materiale e costo contenuto. Tuttavia esso è un materiale molto pesante e teme l’umidità di risalita per capillarità quindi sconsigliato su terreni particolarmente umidi o interessati da falde acquifere.

Muro di cinta in tufo

Muro di cinta in tufo

In particolare in alcune località, il tufo è usato non solo per la realizzazione di muri di cinta ma anche per la costruzione di case per i suoi numerosi vantaggi. Infatti il tufo si caratterizza per un’elevata capacità di d’isolamento, leggerezza, facilità di lavorazione e messa in opera, resistenza a compressione e trazione. Come svantaggi, il tufo di caratterizza per un’eccessiva porosità che determina una fragilità strutturale e assorbimento di umidità.

Muro di cinta in calcestruzzo

Muro di cinta in calcestruzzo

La costruzione di un muro di cinta in calcestruzzo può risultare esteticamente meno gradevole rispetto agli altri materiali, oltre ad inserirsi in maniera difficoltosa nell’ambiente circostante. Ancora esso risulta essere un materiale da costruzione molto pesante e con una scarsa capacità di insonorizzazione, quindi poco adatto per realizzare un muro di cinta in luoghi molto rumorosi. Di contro però il calcestruzzo è un materiale resistente, durevole nel tempo ed ha una buona resistenza al fuoco.

Informazione utile
  • La costruzione di un muro di cinta può richiedere alcune settimane, in base anche alla grandezza dell’area da ricoprire. Ovviamente si consiglia di affidarsi a professionisti per costruire per esempio un muro di cinta in mattoni. Il costo per la realizzazione di un muro di cinta varia al mq in base non solo al perimetro ma anche al materiale usato. Ad esempio costruire un muro di pietra può costare tra i 500 e i 700 euro al mq.

  • Qualche settimana approssimativamente
  • Difficoltà: Media

La costruzione di un muro di cinta: le principali funzioni

Alcuni interventi di manutenzione dopo la costruzione di un muro di cinta

Costruzione di un muro di cinta: definizioni e differenze con muro di contenimento

Secondo quanto definito dall’art. 873 del codice civile, un muro di cinta è una muratura che ha la principale funzione di delimitare il confine di una proprietà, racchiudendo e difendendo la stessa da possibili intrusioni. Oltre a caratteristiche di resistenza e robustezza, per costruire un muro di cinta correttamente come previsto dal codice, è necessario che questo sia alto massimo 3 metri e sia completamente isolato da altre costruzioni.

Infatti entrambe le facce del muro devono essere realizzate in modo tale che si ergano libere dal terreno. Fa eccezione a questa regola solo l’appoggio di un ulteriore muro di cinta usato per demarcare i confini di un’altra proprietà.

Un muro di contenimento è una struttura muraria realizzata con la funzione principale di contenere, appunto, terreni scoscesi e scarpate, evitando che questi franino sul terreno. Esso è realizzato principalmente in cemento armato ma anche in legno o mattoni, assumendo sempre di più una funzione anche estetica e non solo di sicurezza.

Detrazioni e permessi per la costruzione di un muro di cinta

In generale per la realizzazione di un muro di cinta può bastare la presentazione della SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività). E’ necessario richiedere ulteriori autorizzazioni per la costruzione di un muro di cinta nel caso in cui questo presenti un’altezza superiore ai 3 metri, secondo quanto previsto dalla legge.

Infatti nel caso di superamento dell’altezza prevista per questo tipo di strutture murarie, bisogna richiede il Permesso per Costruire, visto che la cinta muraria è considerata una vera e propria costruzione. Quindi spetta al comune valutare tutta la documentazione in merito ai lavori da compiere e decidere se rilasciare o meno l’autorizzazione per poter iniziare i lavori e quindi costruire il muro. Inoltre è bene informarsi anche in merito alle distanze che si devono rispettare per la costruzione di una cinta muraria.

Se la zona nella quale si è decisa la costruzione di un muro di cinta è sottoposta a particolari vincoli paesaggistico-culturali oppure è considerata zona sismica, anche in questi casi prima di procedere si deve ottenere l’autorizzazione da parte del comune e degli altri organi competenti.

Un aspetto da non trascurare, quando si è in procinto di dover realizzare un muro di cinta o ristrutturare quello esistente, è la possibilità di detrazioni fiscali. Infatti sia nel caso di nuova costruzione o di sostituzione con modifiche di un muro di cinta costruito, può essere possibile usufruire di un’agevolazione del 50%.

Tuttavia è sempre bene informarsi con cura sulla percentuale e l’iva che si applica al momento della costruzione del muro di cinta, dato che possono variare nel corso del tempo, in base a quanto stabilito dallo Stato di volta in volta.

In ogni caso affidandosi ad un’azienda professionale per lavori di muratura di questo tipo, si può avere la tranquillità di essere seguiti e aggiornati sulle diverse procedure che possono riguardare l’accesso alle agevolazioni fiscali e l’iter burocratico da seguire per essere in regola con la legge.

Infine nella costruzione di un muro di cinta è sempre bene non sottovalutare mai l’impatto estetico che questo può avere sull’ambiente circostante, oltre alla funzione pratica che deve svolgere.

Dai un punteggio a questa guida

Punteggio medio: 0 stelle

0 punteggi dati

323 persone hanno chiesto preventivi per costruzione muro di cinta

Prezzi per categoria
Prezzi correlati
Registrati
Registra la tua impresa

Contatta all'istante persone nella tua zona alla ricerca di professionisti esperti negli ambiti della costruzione, ristrutturazione, installazioni, traslochi, architetti ecc..